Le forme materiali della vita religiosa
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,      1a edizione  2018   (Codice editore 1589.6)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891754042
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891784940
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Come cambiano le funzioni e le forme degli oggetti sacri? Quali loro caratteristiche rimangono costanti, tanto da apparire come tipiche del sacro stesso? Le trasformazioni della modernità, che hanno portato da una sacralità eteronoma a una più autonoma, offrono l’opportunità di osservare variazioni ed elementi di continuità di questi aspetti essenziali del fenomeno. Il volume indaga tali temi, mostrando come la cultura materiale, nei suoi aspetti relazionali, funzionali ed estetici, si integri nel sistema religioso in un unico “sinolo” sacrale.
Presentazione del volume

Gli oggetti sacri compaiono nella frattura esistenziale che separa l'uomo dal sacro, uniscono l'immanenza alla trascendenza con un sentiero mistico, il cui accesso è spesso presidiato dall'autorità religiosa. Ma quando il sacro precipita dalle altezze dell'aldilà per sprofondare negli abissi del sé, come accade nel passaggio moderno dalla "religione" alla "spiritualità", l'uomo può trovare la comunione col divino nel proprio tempio interiore e seguire una via di salvezza personale. Quale autorità può allora inserirsi tra il sé e il sacro? E come cambiano le funzioni e le forme degli oggetti sacri? Soprattutto, quali loro caratteristiche rimangono costanti, tanto da apparire come tipiche del sacro stesso? Le trasformazioni della modernità, che hanno portato da una sacralità eteronoma ad una più autonoma, offrono l'opportunità di osservare variazioni ed elementi di continuità di questi aspetti essenziali del fenomeno. È sullo sfondo di queste trasformazioni, dunque, che il libro indaga tali temi, mostrando come la cultura materiale, nei suoi aspetti relazionali, funzionali ed estetici, si integri nel sistema religioso in un unico "sinolo" sacrale.

Nicola Righetti è dottore di ricerca in sociologia e ricerca sociale e culture della materia presso l'Università di Verona. Tra i suoi interessi di ricerca figurano la cultura materiale, il sacro religioso e secolare nonché, in generale, gli effetti vincolanti della sfera morale e culturale sulla vita della società. Tra le sue pubblicazioni si ricordano Sacredness of the book: an exploratory research ("Italian Sociological Review", Vol. 3, n. 1, 2013); Watching over the Sacred Boundaries of the Family. Study on the Standing Sentinels and Cultural Resistance to LGBT Rights ("Italian Sociological Review", Vol. 6, n. 2, 2016) e L'inchiostro digitale è vegano? La rappresentazione del veganismo sulla stampa ("Cambio. Rivista sulle Trasformazioni Sociali", Vol. 6, n. 11, 2016).

Indice
Domenico Secondulfo, Prefazione
Introduzione
Liberalizzazione del sacro
(Laicizzazione del pensiero; Secolarizzazione della società)
Il Dio e l'Io
(Religione, politica, autorità; Spiritualità, individuo, autenticità; La trascendenza immanente; Società dei consumi e spiritualità)
Spirito e materia
(Religione materiale; Simbolo e autorità; Morfologia del sacro; Le forme elementari dell'estetica religiosa)
Tabelle riassuntive
Conclusioni
Bibliografia di riferimento
Sitografia.