Un'interfaccia per il welfare. Le funzioni sociali del design della comunicazione
Autori e curatori
Contributi
Giovanni Baule, Paolo Bisanti Panzuti, Massimo Bricocoli, Giuseppe Guzzetti, Emanuela Losito, Pierfrancesco Majorino, Cosimo Palazzo, Marco Quaggiotto, Stefania Sabatinelli, Umberto Tolino, Pamela Visconti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 204,   figg. 40,     1a edizione  2017   (Codice editore 313.1.7)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29.00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Contributi teorici e narrazioni per immagini si dipanano in questo volume proponendo una riflessione sul design della comunicazione per il welfare. I contributi includono lo sguardo delle politiche sociali, della sociologia urbana e delle culture del design e introducono le ragioni di un progetto dedicato alla costruzione dell’identità per il “welfare di tutti”.
Presentazione del volume

Il ruolo del progetto della comunicazione affianca le trasformazioni che le POLITICHE SOCIALI mettono in atto: accompagnando il cambiamento deve saper fornire strumenti per sostenere le relazioni con i cittadini e le cittadine. Contributi teorici e narrazioni per immagini si dipanano in questo volume proponendo una riflessione sul DESIGN DELLA COMUNICAZIONE PER IL WELFARE. I contributi includono lo sguardo delle politiche sociali, della sociologia urbana e delle culture del design e introducono le ragioni di un progetto dedicato alla costruzione dell'IDENTITÀ per il "welfare di tutti".
Piano metodologico e soluzioni progettuali vengono indagati per portare l'attenzione sul piano dei LINGUAGGI e degli strumenti di cui dotarsi per spostare il baricentro verso una comunicazione al servizio della comunità. Al centro, l'ALTA QUALITÀ DELLA COSA PUBBLICA che deve rimanere un riferimento costante anche per gli artefatti di comunicazione: qualità che coinvolge il contenuto della rappresentazione, unitamente alla dimensione compositiva. Questo principio impone ai designer della comunicazione e alle istituzioni pubbliche un incontro sul piano delle comuni responsabilità culturali.

Valeria Bucchetti Designer della comunicazione. È professore associato di Disegno industriale presso il Dipartimento di Design (Politecnico di Milano); docente di Design della comunicazione nel Corso di laurea in Design della comunicazione e di Design della comunicazione e Culture di genere nei corsi di laurea Magistrale della Scuola del Design. Laureata in D.A.M.S (Università degli Studi di Bologna), dottore di ricerca in Disegno industriale. È membro del consiglio scientifico del Centro di Ricerca Interuniversitario Culture di Genere, del Collegio di Dottorato in Design (Politecnico di Milano); socia AIAP (Associazione Italiana design della comunicazione visiva) dal 1989. La sua attività di ricerca è orientata ai sistemi di comunicazione visuali, in particolare agli ambiti dell'identità visiva e dell'identità di prodotto, dell'identità di genere e degli stereotipi comunicativi. Ha vinto il premio Compasso d'Oro (1995) come co-autrice del catalogo multimediale per il Museo Poldi Pezzoli. È autrice di numerosi saggi, tra questi: La messa in scena del prodotto (1999) e Packaging Design (2005); co-curatrice di Anticorpi comunicativi (2012); curatrice di Altre figure. Intorno alle figure di argomentazione (2011) e di Design e dimensione di genere. Un campo di ricerca e riflessione tra culture del progetto e culture di genere (2015).

Indice
Giuseppe Guzzetti, Prefazione I
Pierfrancesco Majorino,
Prefazione II
Valeria Bucchetti,
Introduzione
Parte I. Pensare e progettare la comunicazione per il welfare
Giovanni Baule, Comunicare altrimenti. Antidoti per una comunicazione civile
Emanuela Losito, Cosimo Palazzo,
Welfare di tutti: una visione, un progetto
Massimo Bricocoli, Stefania Sabatinelli,
I luoghi del welfare
Valeria Bucchetti,
Il Design della comunicazione per il welfare
Pamela Visconti,
Comunicare il welfare. Segni e grammatiche visive
Marco Quaggiotto,
Servizi digitali per il territorio urbano. Progettazione integrata per spazi ibridi
Umberto Tolino,
Comunicazione digitale: tra advertising e social media
Parte II. Il progetto come generatore di teoria
Pamela Visconti, Design della comunicazione e co-progettazione
Umberto Tolino,
Un segno variabile, un'identità dinamica
Valeria Bucchetti, Pamela Visconti,
Per un'esplorazione del segno
Paolo Panzuti Bisanti,
Dal manual al toolkit: strumenti di servizio
Paolo Panzuti Bisanti,
Oltre il sito vetrina
Pamela Visconti,
L'identità degli spazi: una costruzione collettiva
Valeria Bucchetti,
Il sistema nella terza dimensione
Paolo Panzuti Bisanti, Umberto Tolino,
Una campagna per la città.