La Facoltà Cenerentola. Scienze politiche a Padova dal 1948 al 1968
Autori e curatori
Contributi
Giampietro Berti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 220,      1a edizione  2017   (Codice editore 144.1)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891761187
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891765277
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Seguendo un rigoroso metodo analitico, l’Autrice ha scandagliato ogni dato reperibile per far emergere lo spaccato inedito della Facoltà di Scienze politiche di Padova nel periodo dal 1948 al Sessantotto. Una Facoltà in cerca di una propria identità culturale, che, dopo aver abbandonato la precedente impostazione fascista, vede inizialmente prevalere un orientamento cattolico e moderato, giungendo a subire condizionamenti, nei propri equilibri interni, da parte del contesto nazionale e internazionale segnato dalla fase più acuta della Guerra Fredda.
Presentazione del volume

Nell'immaginario collettivo il tratto distintivo della Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Padova è quello di essere "da sempre" una Facoltà "di sinistra". In realtà tale percezione è essenzialmente frutto delle vicende che hanno contraddistinto in maniera preponderante la vita della Facoltà durante gli anni Settanta. Ma come appariva la stessa Facoltà nei due decenni precedenti, prima della liberalizzazione dell'accesso agli studi e della nascita dell'Università di massa? Non era facile ricostruire la storia di un'istituzione chiamata a risorgere dalle sue ceneri, a seguito della chiusura imposta nell'immediato dopoguerra. La ricerca si è rivelata ancora più complessa a causa della mancanza di importanti fonti primarie, inspiegabilmente scomparse. Seguendo un rigoroso metodo analitico, l'Autrice ha scandagliato ogni dato reperibile per far emergere lo spaccato inedito di una Facoltà in transizione e in cerca di una propria identità culturale, che, dopo aver abbandonato la precedente impostazione fascista, vede inizialmente prevalere un orientamento cattolico e moderato, giungendo a subire condizionamenti, nei propri equilibri interni, da parte del contesto nazionale e internazionale segnato dalla fase più acuta della Guerra Fredda.

Giulia Simone è dottore di ricerca (Università Ca' Foscari di Venezia, 2011). Attualmente svolge attività di ricerca presso l'Università di Padova. Si occupa in particolare delle istituzioni scolastiche e universitarie nell'età contemporanea, del nazionalismo, della persecuzione antiebraica. Tra le sue recenti pubblicazioni: Sui banchi di scuola tra fascismo e Resistenza. Gli archivi scolastici padovani (1938-1945), Padova, Padova University Press, 2016, [con Fabio Targhetta]; Fascismo in cattedra. La Facoltà di Scienze politiche di Padova dalle origini alla Liberazione (1924-1945), Padova, Padova University Press, 2015; Il Guardasigilli del regime. L'itinerario politico e culturale di Alfredo Rocco, Milano, FrancoAngeli, 2012.

Indice
Giampietro Berti, Prefazione
Introduzione
La rinascita della Facoltà di Scienze politiche nell'Italia democratica (1945-1948)
(Dalla chiusura alla riapertura; La mancata epurazione a Scienze politiche; Una difficile ripartenza)
Una grande famiglia. La presidenza di monsignor Anton Maria Bettanini
(Fotografia di gruppo; La Facoltà e le sue appendici: l'archivio della Resistenza e il Centro politico culturale; Una Facoltà cattolica; Uggè e Anchieri: i due nuovi incardinati; Valzer di incarichi: Scienze politiche è la Facoltà "derelitta fra le consorelle"; Insegnare in Somalia; A Padova, intanto...)
Ettore Anchieri, "il preside della rinascita delle Scienze politiche padovane"
(Usa calling; Studio della contemporaneità; I nuovi maestri; Padova anni Sessanta: il ruolo della chiesa; Economisti e politologi la facoltà cenerentola; "Spy stories" all'Istituto di Scienze storiche; L'ultimo impegno del preside Anchieri: trovare una sede alla "Facoltà Cenerentola"; Simonetto versus Opocher: il caso Negri; La Facoltà sul finire degli anni Sessanta)
Le rivendicazioni studentesche: il 1968 (e dintorni) a Scienze politiche
Appendice
Indice dei nomi di persona
Indice dei luoghi.