L'innovazione sociale nel settore agricolo del Mezzogiorno
Autori e curatori
Contributi
Carlo Borgomeo, Maurizio Martina
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,      1a edizione  2017   (Codice editore 372.8)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891761446
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891765789
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
L’innovazione sociale si caratterizza per la capacità di aumentare il capitale sociale, essere auto-sostenibile dal punto di vista economico e promuovere una filiera “colta” e non solo “corta”. I modelli presentati, sviluppatisi negli ultimi anni in alcune regioni del meridione, rappresentano diverse best practice da cui cogliere suggerimenti per la realizzazione concreta dell’innovazione sociale in agricoltura.
Utili Link
il manifesto Vazapp, l'hub rurale che crea nuovi contadini (di Pasquale Coccia)… Vedi...
Quotidiano di Foggia Passare dalla green economy alla green society… Vedi...
La Gazzetta di Capitanata L'innovazione agricola del Sud solleva l'interesse del Giappone… Vedi...
Mattino di Puglia e Basilicata UniFg conquista il Giappone… Vedi...
Presentazione del volume

Il presente volume nasce dall'esigenza di comprendere l'importanza dell'innovazione sociale nel settore agricolo. Le criticità del comparto, emerse soprattutto nel Mezzogiorno d'Italia, impongono l'implementazione di un modello di sviluppo economico innovativo, in grado di incrementare principalmente il tasso di istruzione e il ricambio generazionale, e di realizzare una agricoltura "digitale" e sostenibile. L'innovazione sociale, che si basa sul soddisfacimento di bisogni collettivi richiesti "dal basso", si caratterizza per la capacità di aumentare il capitale sociale, di essere auto-sostenibile dal punto di vista economico e di promuovere una filiera "colta" e non solo "corta". I modelli, sviluppatisi negli ultimi anni in alcune regioni del meridione, e riportati nello studio (Rural hub - Campania, Agrinetural - Basilicata e Vazapp - Puglia), rappresentano di certo esempi di best practice, diversi fra loro, ma simili nell'aver introdotto un percorso concreto di innovazione sociale in agricoltura.

Mariarosaria Lombardi
è ricercatore di Scienze merceologiche dal 2006 ed è titolare del corso di "Produzione di merci e innovazione", presso il Dipartimento di Economia dell'Università di Foggia. Laureata in Economia, ha ottenuto nel 2000 il dottorato di ricerca in Scienze merceologiche presso l'Università di Bari. Si occupa principalmente degli aspetti economico-ambientali delle innovazioni adottate nei processi produttivi. Dal 2015 è membro dell'hub rurale Vazapp.

Indice
Maurizio Martina, Presentazione
Carlo Borgomeo, Prefazione
Introduzione
L'innovazione sociale
(Tipologie di innovazione; Innovazione sociale; Elementi distintivi e le condizioni necessarie al suo sviluppo; Modelli di realizzazione dell'innovazione sociale e output; Capitale sociale e il suo ruolo determinante)
Il settore agricolo del Mezzogiorno
(Settore agricolo italiano: definizione ed evoluzione nel tempo; Settore agricolo del Mezzogiorno: sfide e opportunità; Strategie di innovazione del comparto)
I modelli di innovazione sociale nel settore agricolo del Mezzogiorno
(Premessa; Rural hub: il primo hackspace italiano; Agrinetural: agricoltura urbana nella città di Matera; Vazapp: il primo hub rurale in Puglia)
Conclusioni
Bibliografia e sitografia
Ringraziamenti
L'autrice.