Guida pratica per l'esportatore
Autori e curatori
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 716,      17a edizione, aggiornata e ampliata  2018   (Codice editore 100.167.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 63.00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 43.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 43.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
La nuova edizione di un testo unico nel suo genere! Estremamente “pratico”, raccoglie in modo completo e sistematico “tutto ciò che l’esportatore deve conoscere per collocare con successo le merci sui mercati internazionali”. Un testo per le imprese micro, piccole e medie, che fornisce le cognizioni di base per operare proficuamente e con minimi rischi con l’estero.
Presentazione del volume

Esportare è una necessità che l'industria italiana ha sempre avuto, tanto più che nella graduatoria dei maggiori esportatori mondiali di merci, l'Italia ha gradualmente perso dal 2003 al 2012, ben tre posizioni passando dalla sesta alla nona posizione di classifica.
L'esportazione è ancora prerogativa di grandi complessi, la cui struttura organizzativa consente l'istituzione ed il mantenimento di uffici permanenti a presidiare i mercati esteri.
Le micro, piccole e medie imprese che rappresentano numericamente il 90% circa del totale delle imprese nazionali ed hanno un peso considerevole nel sistema industriale del nostro paese, non sono ancora presenti nei flussi esportativi con sistematicità e continuità. Tale 90% di imprese esportatrici iscritte alla Cciaa contribuiscono infatti solamente con un peso del 10% sul valore totale delle esportazioni italiane.
Esse considerano il mercato estero come mercato di riserva in cui vendere il prodotto non collocato sul mercato interno, o come una valvola di sfogo in momenti di crisi, quando non rinunciano addirittura ad operare con l'estero, basandosi sul presupposto che sia troppo complicato o rischioso.
Fatta eccezione per la lodevole attività istituzionale dell'Ice di Roma, si può osservare che le stesse carenze del sistema economico e scolastico per la formazione di quadri e dirigenti in questo settore, costituiscono una remora allo sviluppo degli scambi internazionali.
Gli studi dei giovani laureati o i Master di specializzazione sull'Internazionalizzazione delle imprese e i testi specialistici sugli scaffali delle librerie, trattano di case-story di complessi aziendali di grandi dimensioni se non multinazionali, la cui realtà è ben diversa da quelle delle micro, piccole e medie imprese, molte delle quali a conduzione familiare.
Questo volume, di Luigi Lombardi, eminentemente "pratico", raccoglie in modo completo e sistematico "tutto ciò che l'esportatore deve conoscere per collocare con successo le merci sui mercati internazionali" e si rivolge in particolare alle imprese micro, piccole e medie fornendo le cognizioni di base per operare proficuamente e con minimi rischi con l'estero.
A questo scopo, oltre a tutte le materie istituzionali è stato dedicato un nuovo capitolo finale (cap. 16) che tratta specificamente del "Percorso di internazionalizzazione delle imprese. Suggerimenti pratici per iniziare il processo".
La materia doganale è stata ampliata e aggiornata a seguito dell'introduzione del nuovo codice doganale dell'Unione dal 1° maggio 2016, oltre ad altri argomenti di riflesso internazionale come la Normativa SOLAS circa la pesatura obbligatoria dei container e quella dello scambio di beni dual use sempre più complessa e rischiosa ai fini delle sanzioni nazionali, unionali e Usa in caso di inottemperanza alle norme.
Il volume costituisce anche uno strumento indispensabile per quanti operano nel campo del commercio estero o vogliono fare in esso carriera. A complemento di questo lavoro sono disponibili altri due volumi dello stesso autore Manuale di tecnica doganale e Manuale delle tecniche del commercio estero che trattano in dettaglio tutta la normativa doganale e le altre discipline tecniche connesse con gli scambi internazionali.

Luigi Lombardi, laureato in Economia e Commercio e Master on Business Administration, ha una lunga esperienza nel campo del commercio estero, maturata fra case di trasporti internazionali, istituti bancari e società commerciali e industriali a spiccato carattere internazionale, con incarichi di Controller e Finance Director. Attualmente esercita la libera professione di Commercialista e Revisore Contabile, già CTU del Tribunale e perito della Cciaa di Milano. Ha svolto anche attività di docenza di tecnica del commercio internazionale presso l'ex-Ice, ora ITA (Italian Trade Agency) di Roma, oltre che presso qualificati istituti per la formazione manageriale. Luigi Lombardi è autore di altre pubblicazioni edite dalla FrancoAngeli editore: Manuale di tecnica doganale, Manuale delle tecniche del commercio estero, Manuale di finanza per manager non finanziari, Come risolvere i problemi finanziari dell'impresa, Determinazione del fido e gestione del credito commerciale, Il manuale delle procedure aziendali.

Indice
Perché si esporta
(Premessa; Nozioni generali; Come partecipano le aziende italiane all'esportazione; La configurazione e lo scenario del mercato mondiale; Analisi in particolare delle esportazioni italiane; Gli organi della pubblica amministrazione che intervengono nella regolamentazione del commercio di esportazione)
Lo studio preliminare che l'esportatore deve fare prima dell'esportazione
(Premessa; Le fonti d'informazione sul commercio italiano d'esportazione; Le informazioni necessarie per la scelta dei mercati esteri; Schema sintetico sulla raccolta delle informazioni indispensabili per la scelta del mercato estero; Come e dove reperire le informazioni necessarie; Come trovare un acquirente estero)
Il marketing mix e il prezzo di vendita sul mercato estero
(Che cosa si intende per "marketing mix"; Il prodotto per il mercato estero; A che prezzo vendere all'estero)
I canali di distribuzione e l'organizzazione delle vendite
(La scelta dei canali di distribuzione; L'esportazione diretta e le sue forme; L'esportazione indiretta e le sue forme; Insediamenti misti o produttivi all'estero; L'organizzazione dell'ufficio esportazione; Le statistiche di vendita; La corrispondenza con l'estero; Le informazioni commerciali sul cliente estero; Cenni sul budget delle vendite estero)
La pubblicità e la "promotion" all'esportazione
(Quando, perché e come fare pubblicità; I veicoli pubblicitari; L'attività di promozione delle vendite; La "promotion" pubblica delle esportazioni italiane; L'assistenza privata nell'aiuto all'esportazione del "made in Italy")
Il contratto di vendita e il regolamento del prezzo della merce
(Aspetti formali; Le garanzie contrattuali internazionali; Nozioni sul trasferimento di proprietà della merce; Le condizioni di resa della merce secondo gli Incoterms 2010; La fatturazione per l'esportazione diretta e indiretta; Le modalità di pagamento internazionale; Le aperture di credito documentario; Il sistema di pagamento "lock box"; La BPO (Bank Payment Obligation) - L'obbligazione bancaria di pagamento; Gli incassi elettronici in Europa; Strumenti a disposizione dell'esportatore per la tutela del rischio di mancato pagamento; La risoluzione delle controversie)
Le condizioni preliminari per operare con l'estero. Le barriere non tariffarie e le formalità di carattere camerale, economico valutario e doganale
(Le condizioni preliminari e gli obblighi dell'esportatore; Le barriere non tariffarie: licenze contingenti e divieti; L'autorizzazione all'esportazione di prodotti dual use; Gestione dei paesi soggetti a vincoli e restrizioni per l'export non solo di prodotti dual use; Regime valutario, conti valutari, compensazioni valutarie; Regime doganale; Circolazione delle merci nei paesi membri dell'Unione europea; L'ordine cronologico delle operazioni di esportazione)
La scelta del mezzo di trasporto e l'assicurazione delle merci
(La figura dello spedizioniere; La lettera d'istruzioni allo spedizioniere; Imballaggio per la spedizione; Marcatura dei colli; I trasporti internazionali delle merci; Aspetti assicurativi del trasporto delle merci)
Documenti di accompagnamento delle merci richiesti dai paesi esteri importatori
(La fattura commerciale; Il certificato d'origine; Le fatture consolari o semplicemente vidimate dai consolati; I certificati misti di valore e d'origine; La dichiarazione di congruità del prezzo; Il certificato d'esportazione; Il certificato per il controllo della destinazione finale delle merci; Le fumigazioni e relative certificazioni; Certificati vari; Prodotti con certificazione Halal. Una nuova strategia all'esportazione o al consumo interno; Qualifica di esportatore autorizzato nazionale o comunitario)
Sistema pratico di formazione del prezzo di vendita all'esportazione
(Lista di controllo commentata dai componenti il prezzo di vendita all'esportazione; Esemplificazioni)
Cenni sul commercio in transito
I finanziamenti all'esportazione
(Il finanziamento bancario a breve in valuta; Esemplificazione di un finanziamento in valuta per cassa; Sconto di effetti, anticipazioni su merci e su apertura di credito; I rischi di cambio all'esportazione e le relative tecniche di copertura; Finanziamenti in euro a favore dell'esportatore; Le currency options; Le operazioni di domestic swaps; Finanziarsi in euro o in altra valuta?; Crediti di firma; Le operazioni di factoring all'esportazione; Il forfaiting; Il leasing internazionale)
Accenni sull'assicurazione crediti all'esportazione
(La Sace e la controllata Sace BT; Il quadro di riferimento dei prodotti offerti dalla Sace e dalla Sace BT; I prodotti per le imprese della Sace SpA: la polizza credito fornitore; Gli altri prodotti per le imprese della Sace SpA; La Simest; Le modalità per finanziare una commessa su mercato estero; La Finest)
Gli incentivi a favore delle esportazioni
(Provvedimenti di natura fiscale e doganale; Importazioni ed esportazioni temporanee per lavorazione e trasformazione; Importazioni ed esportazioni temporanee per agevolare il traffico internazionale; L'utilizzo del carnet Ata quale ausilio per il viaggiatore di commercio internazionale; Il carnet CPD China Taiwan; Le esportazioni in conto deposito e in conto commissione)
Come essere sempre aggiornati sulla disciplina del commercio estero
(Informazioni bibliografiche varie; L'attività di formazione dell'Ice)
Il percorso di internazionalizzazione delle imprese. Suggerimenti pratici per iniziare il processo
(Perché le imprese devono affrontare i mercati esteri; Verifica della struttura organizzativa orientata al commercio estero; Considerazioni circa l'idoneità del prodotto per il mercato estero; Analisi e scelta dei mercati esteri; Il prezzo di vendita e le forme di pagamento; Il business plan per l'esportazione; Conclusioni)
Appendice
(Elenco degli acronimi e delle abbreviazioni usati nel testo; Elenco delle ECA internazionali (Agenzie di Credito all'Esportazione); Organizzazioni bancarie e banche di vari paesi aderenti alle regole ed usi uniformi relativi ai crediti documentari)
Bibliografia.


Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access