L'ornamento non è più un delitto. Spunti di riflessione sulla decorazione contemporanea
Autori e curatori
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 180,      1a edizione  2018   (Codice editore 84.27)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 18,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 18,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Se la cultura razionalista aveva imposto il less is more, il more and more di oggi fa della decorazione un momento importante del linguaggio della progettazione. L’ornamento non è più un delitto! Il volume intende permettere al lettore di sviluppare una propria consapevolezza riguardo a questa tendenza in continuo divenire, e propone spunti di riflessione per progettisti, studenti e appassionati di interior design che oggi si sentono più liberi nel pensare oggetti e ambienti in cui l’aspetto decorativo possa essere sviluppato ed espresso.
Utili Link
Ad.vfnetwork.it Recensione… Vedi...
Cieloterradesign.com Pattern, texture, colore…… Vedi...
Cosedicasa.com Ritorno al decor…… Vedi...
Ilgiornaledellarchitettura.com Da "less is more" a "more and more"… Vedi...
ddfreen Intervista a Cinzia Pagni (di Claudio Moltani)… Vedi...
Le guide di cose di casa Il decoro è tornato (di Anna Bogoni)… Vedi...
Presentazione del volume

Viviamo in una società flessibile, multietnica e ipertecnologica e, anche per questo, il linguaggio della progettazione oggi è diventato "misto", rispondendo ai nuovi comportamenti, o più propriamente, ai nuovi stili di vita che sono andati affermandosi. Non esiste più un progetto di interni, di arredamento o di design che segua un solo e unico codice, ma spesso coesistono e si contaminano vari linguaggi e tendenze (minimal, ethnic, high-tech, vintage, eco-design e molte altre), che talvolta creano confusione perché usate in modo inappropriato.
In questo contesto, il tema del decorativo torna a essere espressione della complessità del contemporaneo. Se la cultura razionalista aveva imposto il less is more, il more and more di oggi fa della decorazione un momento importante del linguaggio della progettazione. L'ornamento non è più un delitto!
Il volume intende permettere al lettore di sviluppare una propria consapevolezza riguardo a queste tendenze in continuo divenire, e propone spunti di riflessione per progettisti, studenti e appassionati di interior design che oggi si sentono più liberi nel pensare oggetti e ambienti in cui l'aspetto decorativo possa essere sviluppato ed espresso attraverso una nuova sensibilità, superando i limiti del concetto di "forma e funzione" caro a un'epoca che ci sembra ormai lontana.

Cinzia Pagni, architetto, Phd in Architettura degli Interni, ha una lunga esperienza come docente alla Scuola del Design, a Poli.design (Politecnico di Milano) e allo IED. Docente al Master di Interior alla SPD e ai Master del Politecnico di Milano e MIP, su temi riguardanti materiali e superfici, ha collaborato con numerose aziende di settore. Direttore scientifico del ciclo di conferenze per Platform Academy "La progettazione degli spazi per l'accoglienza: tecnologia, materiali innovativi, nuove tendenze", ha collaborato con vari magazine specializzati (Interni, DDN, OFX International, Riabita, Ottagono) e scrive su www.abouthotel.it.

Indice
Cinzia Pagni, Introduzione
Cinzia Pagni, Le superfici del design tra decoro e ornamento
(Il concetto di decoro; L'Ottocento: Art Nouveau, Jugendstil, Art Decò; La nascita di un nuovo linguaggio: Deutsche Werkbund, Bauhaus e Movimento Moderno; Gli anni '60: il Radical design; Le proposte di design degli anni '80: il fenomeno Memphis; La decorazione oggi)
Cinzia Pagni, Linguaggi e tendenze contemporanee
(Linguaggi e tendenze in atto; Recupero del passato; Classico; Neo-eclettismo; Antiquariato; Rustico o Country Chic; Vernacolare; Vintage; Revival; La rivincita della forma; Zoomorfismo; Friendly; Artistic; Filosofia dell'arredare; Minimalismo; High-Tech; Elegance e Avangarde; Disomogeneità e nuove tendenze; Nomadismo; Ethnic; Riciclo e Recupero; Massimalismo; Shabby Chic; Cina: la nuova frontiera del panorama contemporaneo)
Cinzia Pagni, Le nuove identità della decorazione nel rapporto tra l'oggetto e lo spazio
(Materiali e decorazione nell'interior design; Texture e Decorazione; Forma e decorazione. Il ruolo dei materiali: decorazione intrinseca, decorazione applicata; I protagonisti del design della forma; Gio Ponti: ceramiche e artigianato artistico; La ricerca di Ettore Sottsass e il gruppo Memphis negli anni '80; Alessandro Mendini e la decorazione divisionista)
Andrea Manfredi, Il prodotto d'arredo e la decorazione
(Una sintesi dell'evoluzione della decorazione; La filosofia progettuale "fluida"; Il design è sempre educazione; I protagonisti dell'autoproduzione oggi)
Cinzia Pagni, Le sinergie tra moda e design come teatro di sperimentazione
(Moda e Design: binomio simbolo dell'italianità nel mondo; Dal pezzo unico alla produzione in serie; L'architetto e il mondo della moda; Le interazioni tra moda, arte e design; Materiali e colori come nuovi elementi generatori del progetto; La decorazione nella moda e nel design: abitare il corpo-vestire la casa)
Francesco Scullica, Il progetto degli spazi interni nello scenario contemporaneo
(L'identità dell'interno; Nuove polarità negli interni contemporanei; Lusso, progetto italiano, brand interiors; Un'altra polarità: gli interni low cost; I nuovi interni)
Conclusioni
Bibliografia.