Terre di libertà. Padroni e schiavi nelle istituzioni politiche di Antico Regime (1685-1848)
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 224,      1a edizione  2018   (Codice editore 1573.460)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891769381
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891774088
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Nelle lontane isole dei Caraibi si gioca, nel Settecento, una partita senza esclusione di colpi per mantenere la schiavitù o abolirla in nome dei diritti dell’uomo e della libertà universale. Durante la Rivoluzione Francese, queste terre diverranno il teatro per la più grande rivolta di schiavi della storia. Le vicende, che il volume ricostruisce, vogliono essere un atto dovuto ai milioni di esseri umani che, ancora oggi, sono costretti al lavoro forzato e privati di quella libertà naturale di cui troppo spesso dimentichiamo l’immenso valore.
Utili Link
Il Sole 24 Ore Lo schiavismo a Saint-Domingue (di Roberto Balzani)… Vedi...
Presentazione del volume

La ricerca, in corso da oltre vent'anni, di cui questo saggio costituisce l'ultimo e più aggiornato tassello, si snoda su tre assi cruciali: il potere, le istituzioni coloniali, le dottrine politiche. Il tutto all'interno di un quadro tematico che investe uno dei problemi decisivi della storia mondiale: il rapporto di eguaglianza tra gli uomini. I protagonisti di questa storia sono i coloni bianchi e gli schiavi neri. Inseguendo il filo rosso di un legame sottile che collega gli uni e gli altri a interessi economici, istituzioni, movimenti abolizionisti e ideologie rivoluzionarie ci s'imbatte in navi negriere, piantagioni, città coloniali, avvocati, magistrati, filosofi, tutti impegnati ad agevolare la schiavitù o a contrastarla, nelle lontane isole dei Caraibi. In queste terre si gioca, nel Settecento, una partita senza esclusione di colpi per mantenere la schiavitù e le immense ricchezze che questa produce, o per abolirla in nome dei diritti dell'uomo e della libertà universale. Queste stesse terre di schiavitù e di libertà diverranno, durante la Rivoluzione Francese, il teatro per la più grande rivolta di schiavi della storia. Ricostruire queste vicende non ha solo un valore storiografico: è anche un atto dovuto ai milioni di esseri umani che, ancora oggi, sono costretti al lavoro forzato e privati di quella libertà naturale di cui troppo spesso, per assuefazione, dimentichiamo l'immenso valore.

Massimiliano Santoro ha conseguito, sotto la guida di François Furet, il Ph.d. in Storia e civilizzazione socio-culturale dell'Europa Moderna all'École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi.Ha tenuto seminari in diverse università italiane ed europee per le quali svolge regolari attività di consulenza e di ricerca sui temi del cambiamento culturale nelle istituzioni politiche ed economiche. Autore di vari saggi e studi monografici, tra i quali Il tempo dei padroni, pubblicato per FrancoAngeli nel 1998, ha partecipato alla realizzazione del Dictionnaire Critique de la Révolution Française diretto da F. Furet e M. Ozouf.

Indice
Introduzione
I padroni
(Benvenuti in Paradiso; Lo zio d'America; Migrare; Il viaggio della speranza; Gli schiavi bianchi; Fare fortuna; L'economia della canna da zucchero)
Gli schiavi
(L'Africa e le Americhe; La nave negriera; Benvenuti all'Inferno; Il lavoro rende liberi; Resistere, resistere, resistere)
Gli affrancati
(Viva la libertà; I mulatti; Colore e potere; L'invenzione della razza)
I miti
(Il buon selvaggio; Negri e schiavi; La schiavitù dei Philosophes; Il buon negro)
Le Istituzioni
(La società di ordini alle Antille; Grandi e piccoli bianchi; La Francia e le colonie; Il diritto della schiavitù; All'ombra della metropoli; Gli amici dei neri)
La Rivoluzione
(La questione coloniale; Libertà, Proprietà, Sicurezza, Resistenza; I diritti dei neri; Schiavitù e Repubblica; Libertà o morte: la rivolta di Saint-Domingue; Toussaint Louverture; Il prezzo della libertà; I padroni del tempo)
Epilogo: i luoghi e la memoria
Ringraziamenti
Fonti e bibliografia
(Fonti manoscritte; Carte; Fonti a stampa)
Elenco degli studi citati
Indice dei nomi