Spopolamento, saperi, governo locale. Il caso del Mejlogu
Autori e curatori
Contributi
Antonietta Mazzette, Daniele Pulino, Camillo Tidore, Sara Spanu, Giampiero Branca
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 112,      1a edizione  2018   (Codice editore 1520.788)

Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10.50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891766700
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10.50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891773586
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il Mejlogu è una regione storica della Sardegna, sottoposta a un grave stato di malessere demografico che, salvo un’inversione di tendenza, porterà alla scomparsa dei tanti piccoli centri dell’area. Come contrastare questa tendenza in atto? Obiettivo del volume è indagare non soltanto su fragilità, limiti, conflittualità, ma anche su quali siano le risorse e gli attori che possono essere attivati per promuovere un percorso di rigenerazione che parta dalle peculiarità di questo territorio.
Presentazione del volume

Il volume analizza la regione storica del Mejlogu, area della Sardegna sottoposta a un grave stato di malessere demografico, in cui si concentra un alto numero di piccoli centri che, salvo un'inversione di tendenza, sono destinati a scomparire nell'arco di alcuni decenni. Il Mejlogu appare esemplare dei fenomeni territoriali di stagnazione e abbandono comunemente indicati con il termine 'spopolamento' perché subisce gli effetti di una duplice marginalità: sia rispetto alle dinamiche globali che determinano i flussi migratori sulle scale geografiche più ampie, sia rispetto a quelle più circoscritte che incidono sulle gerarchie territoriali a livello regionale.
Come contrastare le tendenze in atto coniugando i fattori di natura economica, culturale, sociale, ambientale in grado di conferire valore strategico alle specificità territoriali? Obiettivo del volume è indagare non soltanto fragilità, limiti, conflittualità ma anche quali siano le risorse e gli attori che possono essere attivati per promuovere un percorso di rigenerazione che parta dalle peculiarità di questo territorio.
Dalla ricerca svolta emerge un'ipotesi di riassetto sociale ed economico basato sul saper fare inteso come risorsa 'rinnovabile' di conoscenze, competenze e abilità, che costituiscono un patrimonio intangibile da trasmettere tra le generazioni e tra i diversi gruppi sociali. Tale trasmissione di saperi pone innanzitutto il problema della formazione e del potenziamento del capitale umano a livello locale: affinché i saperi possano continuare a vivere nel tempo hanno bisogno di memoria e di valorizzazione.

Romina Deriu
insegna Sociologia generale nel Dipartimento di Storia, Scienze dell'Uomo e della Formazione dell'Università di Sassari. È autrice di vari saggi sui temi dell'agire sociale, della metodologia della ricerca sociale, dello sviluppo e dei saperi locali con particolare attenzione all'ambito mediterraneo. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Contesti mediterranei in transizione. Mobilità turistica tra crisi e mutamento (a cura di, FrancoAngeli 2013); I luoghi della socievolezza: spazi pubblici e spazi ad uso pubblico ad Alghero, in "Studi di Sociologia", 1/2015; Popolazioni mobili e pratiche sociali negli spazi pubblici. Esperienze urbane della Sardegna settentrionale (con C. Tidore, S. Spanu, FrancoAngeli 2016).

Indice
Antonietta Mazzette, Introduzione. Lo spopolamento tra rassegnazione, politiche dallo sguardo corto e volontà di ripresa
Romina Deriu,
Spopolamento, saperi, governo locale
(Le dinamiche dello spopolamento; Il Mejlogu nella prospettiva della ricerca; Il nesso tra saperi e governo locale; Il ruolo dell'approccio non standard alla ricerca)
Daniele Pulino, Camillo Tidore, Il Mejlogu: un focus attraverso i dati
(Declino demografico e spopolamento; I costi della grande trasformazione; Popolazione e movimenti migratori: una crisi strutturale)
Romina Deriu, Lo spopolamento non è un destino
(La mancanza di lavoro e di servizi; Lo spopolamento: un processo che si autoalimenta; Lo spopolamento: una questione di costi economici e sociali; Governare i territori spopolati: il ruolo dei comuni)
Daniele Pulino, La sfida della partecipazione in un'area in declino
(Premessa; Capitale sociale e partecipazione: concetti per esplorare il declino; La lunga crisi della partecipazione elettorale; La risposta del territorio: partecipazione civica e movimenti; Note conclusive)
Sara Spanu, Il Mejlogu attraverso lo sguardo di chi lo amministra
(Premessa; La rappresentazione del territorio; I mutamenti avvenuti e gli effetti; Quali soluzioni alla crisi? Alcune riflessioni finali)
Giampiero Branca, Cambiamenti demografici e servizi alla persona: il ruolo delle politiche sociali e del terzo settore
(Il sistema dei servizi alla persona nel Plus Alghero-Bonorva; Spopolamento e politiche sociali nel Mejlogu: alcune testimonianze; Terzo Settore e benessere comunitario: una possibile risorsa a contrasto dello spopolamento)
Romina Deriu, Spopolamento, saperi, sviluppo: tra vincoli e prospettive
(Saperi e saper fare: definizione dei concetti; Sul rapporto tradizione-innovazione; La dimensione territoriale dei saperi nella prospettiva dello sviluppo; Dinamiche relazionali nella trasmissione dei saperi; Pratiche di regolazione sociale: terra, appartenenza e partecipazione).