Con metodo. Dalla ricerca in Clinica della Formazione alle pratiche educative
Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 124,      1a edizione  2018   (Codice editore 565.2.6)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15.00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891769824

In breve
Il libro rappresenta il versante più pratico e applicativo del volume Dentro il lavoro educativo (2018), di Cristina Palmieri. Si rivolge pertanto agli educatori professionali e alla riflessione comune di chiunque sia professionalmente implicato in ruoli educativi; inoltre, con un po’ di attenzione dovuta al linguaggio specifico, può essere agilmente consultato anche da chi opera nel volontariato educativo.
Presentazione del volume

Questo è un testo che proviene dall'esperienza sul campo e a questa intende poi rimandare, con metodo, preparati. Suo riferimento teorico è in particolare il volume Dentro il lavoro educativo. Pensare il metodo, tra scenario professionale e cura dell'esperienza educativa, di Cristina Palmieri (in questa stessa collana, 2018) di cui rappresenta il versante più pratico, applicativo.
Una volta studiate le scienze dell'educazione e compresi i riferimenti pedagogici, ci si ritrova infatti "in situazione" educativa non sapendo che fare. Mancano indicazioni pratiche rispetto a quella particolare con-dizione e non c'è "un" manuale a prescrivere tutto ciò che si dovrebbe fare, mossi peraltro dall'idea di dover far bene. Solo che se anche un tal manuale esistesse, finirebbe per valere per non poter essere utilizzato! Perché non c'è manuale che possa includere ogni età, ogni problema, ogni tempo e luogo, ogni condizione.
I metodi nascono e muoiono, o meglio le loro intuizioni chiedono volta per volta una traduzione e dunque invitano al necessario tradimento. Eppure qualcosa al fondo delle pur diversissime esperienze educative permane. Come "un'estetica della formazione", termine ripreso da Riccardo Massa a cui questo testo rimanda.
Intenzionalmente disposto in agili capitoletti, per la maggior parte di due pagine soltanto, il testo si rivolge agli educatori professionali, ma anche a quelli che pur sapendo, desiderano comprendere i motivi per i quali "facendo" si ottengono determinati effetti, alcuni certamente attesi, altri meno. Si offre come tale alla riflessione comune di chiunque sia professionalmente implicato in ruoli educativi e, con un po' di attenzione dovuta al linguaggio specifico, può esser agilmente consultato anche da chi opera nel volontariato educativo.

Giorgio Prada
è formatore e pedagogista, docente a contratto a supporto presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Milano Bicocca. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Non di sola relazione. Per una cura del processo educativo (Mimesis, 2008, con C. Palmieri) e, per questa casa editrice, La diagnosi educativa, la questione della conoscenza del soggetto nelle pratiche pedagogiche (2005, con C. Palmieri) e Ma chi ti ha insegnato l'educazione? Genitori sulla scena educativa (2012).


Indice
Introduzione
Come si costruisce una competenza educativa?
(Cosa devo fare? Come si fa?; Competenze mostruose; Per capire come funziona a volte tocca smontare...)
Educare con metodo!
(Pratiche che hanno avuto successo; Cosa significa imparare un metodo?; Usare un metodo educativo o educare con metodo?; Sulla scena educativa con metodo)
Al cuore dell'esperienza educativa
(Due brevi racconti dal quotidiano educativo; Strumenti atti a progettare formazione; Anche un metodo chiede di essere interpretato; Come su una partitura; Qual è il contrario di improvvisazione?; Un attrezzo a forma di partitura)
Strategia e Partitura
(Una partitura come attrezzo; Un particolare "mediatore del tempo": la ritualità!; Provando a "farci un giro")
Sapendo di non sapere, agiamo strategicamente!
(Complessità educativa chiama strategia; Metodico... a chi?; Progettare strategie!? Ma... è possibile?; Il senso del ritmo in educazione; Adoperando un'attrezzatura adeguata)
Conclusioni
Bibliografia.