Commercio, consumo e città. Quaderno di lavoro
Autori e curatori
Contributi
Carles Carreras i Verdaguer, Maria Antonietta Clerici, Libera D'Alessandro, Rosario Sommella, Sergio Zilli
Livello
Dati
pp. 230,      1a edizione  2017   (Codice editore 11387.1)

Tipologia: E-book
Possibilità di stampa:  Si
Possibilità di copia:  Si
Disponibilità Clicca qui per scaricare

Informazioni sulle pubblicazioni ad Accesso Aperto
Codice ISBN: 9788891767554

In breve
Gli spazi urbani e la multidimensionalità dei fenomeni che li caratterizzano, a partire dell’evoluzione delle relazioni che il commercio e il consumo manifestano con la città in alcuni spazi paradigmatici dei centri e delle periferie. Il fine ultimo della ricerca è quello di fornire linee-guida allo scopo di promuovere inclusione sociale, resilienza urbano-commerciale e sostenibilità.
Presentazione del volume

Questo Quaderno è il prodotto della prima fase esecutiva del progetto di ricerca Commercio, consumo e città: pratiche, pianificazione e governance per l'inclusione, la resilienza e la sostenibilità urbane, finanziato dal Miur nell'ambito del bando 2015 dei Progetti di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN).
Il progetto fa capo a sette Unità Operative di Atenei italiani e alla Universitat de Barcelona, che hanno scelto di porre al centro della propria attenzione gli spazi urbani e la multidimensionalità dei fenomeni che attualmente li caratterizzano, a partire dell'evoluzione delle relazioni che il commercio e il consumo manifestano con la città in alcuni spazi paradigmatici dei centri e delle periferie italiane.
Il Quaderno dà conto del lavoro fin qui svolto e delle scelte operate: l'approfondimento delle basi teoriche del dibattito scientifico nazionale ed internazionale sul rapporto tra commercio, consumo e città; il ruolo dell'Unità di coordinamento (Università "L'Orientale" di Napoli) finalizzato sia alla ricostruzione teorica, sia alla armonizzazione e integrazione dei differenti apporti delle altre Unità Operative; la progettazione dei casi di studio e alcuni specifici approfondimenti ovvero un Repertorio bibliografico e un'analisi del ruolo esercitato dalle Città metropolitane e dalle città medie.
Il fine ultimo del lavoro di ricerca è quello di fornire linee-guida allo scopo di promuovere inclusione sociale, resilienza urbano-commerciale e sostenibilità e, sulla scorta di pregresse esperienze di collaborazione e di ricerca attivate a scala sia nazionale che internazionale, nuovi strumenti per cogliere le recenti trasformazioni degli spazi e dei tempi delle città contemporanee.

Lida Viganoni è professore ordinario di Geografia presso il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell'Università degli Studi "L'Orientale" di Napoli. Nel corso di oltre quarant'anni di attività ha orientato la propria ricerca prevalentemente sui temi della geografia urbana e dello sviluppo regionale, con particolare attenzione alle problematiche del Mezzogiorno e dei Paesi in via di sviluppo. Ha approfondito in modo specifico le questioni relative alla rivalorizzazione degli spazi urbani delle grandi aree metropolitane e quelle sulle strategie territoriali in alcune regioni meridionali ed è stata più volte, nell'ambito dei PRIN, coordinatore centrale e locale.

Indice
Il Quaderno di lavoro, base di partenza della ricerca
Parte I. Gli strumenti
Un repertorio bibliografico su commercio, consumo e città
Le città medie nelle politiche di coesione 2014-2020
Città metropolitane e resilienza territoriale
Parte II. Quadri urbani e scale di analisi: linee progettuali per i casi di studio
Spazi del commercio e luoghi del consumo: Napoli e la sua area metropolitana
"Eating Bologna": Mercato delle Erbe, Mercato di Mezzo, F.I.CO. Geografia di una "città à la carte"
La nuova geografia del consumo e del commercio nelle città capoluogo d'Abruzzo: una prima lettura di base per il futuro quadro della ricerca
Il commercio nelle aree urbane marchigiane tra vecchi e nuovi format: le sfide dell'innovazione
Il commercio nella regione urbana milanese: geografie, trasformazioni, politiche
Gerarchie territoriali e commercio in Sicilia
Città metropolitana e Regioni a statuto speciale: il caso del Friuli Venezia Giulia.