Problem-Based Learning. Apprendere per problemi a scuola: guida al PBL per l'insegnante
Autori e curatori
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 200,      1a edizione  2018   (Codice editore 317.2.4)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Un testo completo per conoscere e sperimentare il Problem Based Learning (PBL), un metodo formativo che utilizza la situazione problematica come punto di partenza dell’apprendimento. Primo libro italiano dedicato al PBL nella scuola, il volume recupera le radici storiche e i modelli teorici di riferimento e propone una facile guida rivolta agli insegnanti che vogliono costruire le proprie situazioni-problema e i corrispondenti strumenti di valutazione.
Utili Link
OrizzonteScuola.it Recensione (di Eleonora Fortunato)… Vedi...
Presentazione del volume

Il Problem-Based Learning (PBL) - apprendimento basato sui problemi - è un metodo formativo che pone lo studente in una posizione attiva attraverso varie strategie: utilizza la situazione problematica come punto di partenza dell'apprendimento, alterna il lavoro in piccoli gruppi in aula allo studio indipendente a casa. In tal modo esso aumenta la motivazione degli studenti e rende significativi gli apprendimenti, sviluppando capacità di studio autodiretto e competenze di ragionamento critico.
Primo libro italiano dedicato al PBL nella scuola, il testo recupera le radici storiche e i modelli teorici di riferimento e propone una facile guida rivolta agli insegnanti che vogliono costruire le proprie situazioni-problema e i corrispondenti strumenti di valutazione. Nell'illustrare come il PBL possa essere utilmente introdotto nelle scuole primarie e secondarie italiane, oltre che nei corsi universitari mirati alla formazione di educatori, esso fornisce numerosi esempi di casi-problema volti a favorire l'acquisizione di conoscenze e competenze in ambiti disciplinari linguistici e scientifici.
Un testo completo per conoscere e sperimentare il PBL, un metodo che favorisce il raggiungimento delle competenze.

Antonella Lotti, ricercatrice di Didattica presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell'Università di Genova, è esperta di PBL, metodo per il quale nutre una grande passione. Negli anni Novanta ha curato le prime sperimentazioni italiane di introduzione del PBL nel corso di laurea di Medicina e Chirurgia dell'Università di Bari e successivamente in quello di Scienze della formazione dell'Università di Foggia. Negli ultimi anni ha condotto attività di ricerca sull'introduzione del PBL nelle scuole primarie e secondarie in alcune città italiane. Tra i suoi libri ricordiamo, con L. Sasso e L. Gamberoni, Il tutor per le professioni sanitarie (Roma 2003); Apprendere per problemi. Una sperimentazione didattica nelle Facoltà umanistiche (Bari 2007) e, ancora con L. Sasso, Problem-based Learning per le professioni sanitarie (Milano 2007).

Indice
Introduzione
Parte I. Aspetti teorici
Il Problem-Based Learning: cenni storici e presupposti teorici
Alcuni modelli di apprendimento basato sui problemi
Caratteristiche e scrittura del problema
Il ruolo del docente facilitatore di PBL
La valutazione nel PBL
Parte II. Esperienze italiane
L'apprendimento basato sui problemi nella Scuola primaria
L'apprendimento basato sui problemi nella Scuola secondaria
Il PBL nelle Università italiane
Conclusioni
Allegati
Bibliografia.