Design & Alzheimer. Dalle esperienze degli Habitat Terapeutici al modello GRACE
Autori e curatori
Contributi
Ivo Cilesi
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 180,      1a edizione  2018   (Codice editore 85.108)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891770622
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891776570
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Questo libro non vuole essere un manuale di istruzioni, ma il racconto di una lunga esperienza, durata diversi anni, attraverso progetti di natura diversa, ma che ruotano sempre intorno al mondo dell’Alzheimer. Alle sue fragilità, alla sua sensibilità extra-ordinaria, alla sua visione del mondo. Un mondo di fronte al quale è spesso poco chiaro “cosa fare” ma diventa molto importante come porsi, quindi “come essere”.
Presentazione del volume

Uno degli elementi della qualità della vita è rappresentato dal trasformare lo stare in un luogo in abitare quel luogo. Fra stare e abitare c'è molta differenza. Lo stare ha a che fare con una scarsa o nulla proprietà dello spazio, con un'anonimia dello spazio rispetto all'individuo, che su quello spazio non ha potere decisionale né simbolico. Di solito nelle realtà residenziali è quasi sempre negato l'abitare ed è affermato lo stare. La riabilitazione deve occuparsi della casa e dell'abitare.
[Dall'introduzione di Ivo Cilesi]

Io non sono un medico, sono solo un progettista. Però il mio modo di intendere il progetto è basato su un ascolto dei segnali che arrivano dal contesto. Avendo conosciuto in questi anni molti dei terapeuti coinvolti con l'Alzheimer, ed avendo riscontrato in loro una enorme capacità di ascolto e di interpretazione dei segnali a fini terapeutici, sono convinto che questo abbia a che fare con il progetto.
Personalmente diffido molto da chi ha chiaro "cosa fare". Questo libro non vuole essere un manuale di istruzioni, ma il racconto di una lunga esperienza, durata diversi anni, attraverso progetti di natura diversa, ma che ruotano sempre intorno al mondo dell'Alzheimer. Alle sue fragilità, alla sua sensibilità extra-ordinaria, alla sua visione del mondo. Un mondo di fronte al quale è spesso poco chiaro "cosa fare" ma diventa molto importante come porsi, quindi "come essere".

Alessandro Biamonti, architetto, PhD in Disegno Industriale e Comunicazione multimediale, si occupa di Design, con particolare attenzione per gli aspetti antropologici del Design degli Interni. Professore associato presso il Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, coordina le attività del team di ricerca Lab.I.R.Int (Laboratorio di Innovazione e Ricerca sugli Interni). Autore di saggi e curatore, ha presentato i risultati delle proprie ricerche presso numerose conferenze internazionali.

Indice
Ivo Cilesi, Premessa
Una necessaria premessa
Alzheimer
Design
(La Stanza dove succedono le cose; Un Workshop dove abbiamo imparato tutti; Un grande Laboratorio di Tesi; Alzheimer Point; Dagli Interni agli Habitat Terapeutici; Therapeutic Train)
Ricerca
(Venere Ferraro, Fare ricerca attraverso il progetto; Silvia M.Gramegna, Therapeutic Habitat)
Il Modello GRACE
I 10 PUNTI
Letture Consigliate
Contributi di...