Clima e storia
Contributi
A. B. Appleby, D. G. Baker, M. Baulant, B. Bell, R. A. Bryson, J. De Vries, J. A. Eddy, D. H. Fischer, H. C. Fritts, G. A. Gordon, D. Herlihy, H. E. Landsberg, E. Le Roy Ladurie, G. R. Lofgren, J. Namias, Ch. Padoch, Ch. Pfister, J. D. Post, Webb Iii Th., A. T. Wilson
Collana
Livello
Dati
pp. 320,      2a edizione  1991   (Codice editore 620.45)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 40.50
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820465872

Presentazione del volume

Lo studio dei climi delle epoche passate è ad tempo argomento di ricerca. Le testimonianze raccolte da fonti come la cronaca e i diari sulla rigidità o mitezza degli inverni, sulla piovosità estiva, sulla data delle semine o della vendemmia, sull'area di espansione di alcune culture (in particolare la vite) o l'avanzamento dei ghiacci hanno fornito materia per alcuni tentativi di ricostruire le relazioni tra mutamenti climatici e vicende dell'insediamento umano. Nella storia delle società europee grandi sconvolgimenti negli equilibri economici e demografici (la Crisi del Trecento ad esempio) sono stati collegati a fenomeni di raffreddamento del clima (la piccola età glaciale). Nonostante la suggestione delle interpretazioni avanzate, la frammentarietà e il carattere per lo più qualitativo delle testimonianze raccolte hanno sinora indotto a sollevare dubbi non solo sulla catena di relazioni casuali identificate, ma sulla stessa cronologia dei mutamenti.

"Storici e climatologi - osserva T.K. Rabb - si trovano oggi in una situazione di molto simile a quella di Ranke quando iniziò i suoi studi di storia diplomatica: cioè prima che essi passino alle mosse successive, devono stabilire una cronologia di base". A tal fine prezioso si rivela lo sviluppo di una documentazione di carattere oggettivo e quantitativo, per la quale indispensabile è apparso di recente il contributo di chimici, astronomi, paleobotanici, metereologi, fisici oltreché di cultori di discipline storiche.

Frutto di un'opera collettiva di ricerca promossa dal "Journal Interdosciplinary History", il volume offre un quadro dei nuovi orizzonti aperti a un campo di studio interdisciplinare rimasto fino ad ora poco esplorato.

Robert I. Rotberg è professore di scienze politiche e di storia al Massachussetts institute of Technology.

Theodore K. Rabb è professore di storia alla Princeton University. Insieme sono direttori di "The Journal of Interdisciplinary History)

Indice

Introduzione, di Robert I. Rotberg e Theodore K. Rabb
1. I climi nella storia, di Reid A. Bryson e Christine Paddoch
Prove documentarie
Ricostruzioni climatiche oggettive e quantitative
Un inquadramento temporale dei mutamenti ambientali storici Alcuni casi di studio
Una nuova forma di lavoro interdisciplinare
2. Misurare gli effetti del clima sulla storia: la ricerca di adeguate metodologie, di Jan de Vries
I dati
Fluttuazioni annue
Produzione casearia
Rendimento delle colture arative
Canali e trasporti
Prezzi del combustibile
I cicli
Mutamenti climatici
3. Come ricostruire i climi passati dalle fonti scritte non ancora utilizzate, di Helmut E. Landsberg
4. Epidemie e carestie durante la piccola era glaciale, di Andrew B. Appleby
5. La piccola età glaciale: indici termici e di piovosità nell'Europa centrale, di Christian Pfister
La conversione del materiale documentario fenologico in dati
climatici
Gli estremi delle singole fenofasi
La fioritura del ciliegio
La fioritura della vite
Inizio della mietitura dei cereali
Maturazione dell'uva e date della vendemmia
Le date dei raccolti della segale e la loro significative à climatologica
Fluttuazioni della produzione della vite e temperature del periodo estivo intermedio
La qualità del vino
La quantità del vino
La compilazione degli indici
Indici termici e di piovosità primaverili ed estivi, 1525-1825
Il carattere dei mesi primaverili
Il carattere dei mesi estivi
6. Le grandi siccità nella storia recente, di Jerome Namias
Fattori terrestri e atmosferici associati alle siccità alle medie latitudini
Fattori connessi alle siccità nelle regioni tropicali
Le conseguenze della siccità
7. Clima e fonti documentarie: commento illustrativo, di David Herliby
8. L'impatto del clima sui mutamenti politici, sociali ed economici: alcuno considerazioni, di John Post
9. Il clima e il ruolo delle condizioni solari, di John A. Eddy
Necessitiamo di una costante solare stabile
Macchie solari e cielo solare
Le macchie solari e il tempo meteorologico
La variabilità solare nel lungo periodo
I limiti delle osservazioni storiche dirette del sole
Documenti storici indiretti
Il minimo di Maunder
Dati vicarianti tratti dal radiocarbonio negli anelli meristematici
Una possibile connessione con i mutamenti climatici
10. La ricostruzione delle fasi climatiche dai dati botanici, di Thompson Webb III
Dati relativi ai depositi di polline e loro interpretazioni in chiave climatica
Valutazione in chiave climatica: primo esempio Valutazione in chiave climatica: secondo esempio Applicazioni per la storia umana recente
11. Climi del passato ricostruiti dagli anelli meristematici, di Harold C. Fritts, G. Robert Lolgren e Geoffrey A. Gordon
Gli anelli meristematici come prove vicarianti delle variazioni climatiche
Interpretazioni delle variazioni spaziali del clima
Verifiche con dati indipendenti
Analisi delle variazioni climatiche come risultano dalle ricostruzioni dendrocronologiche
Variazioni climatiche in stagioni specifiche
Analisi delle variazioni climatiche regionali, mediante medie
Medie temporali delle variazioni climatiche
Scostamenti dai valori normali nel secolo XX
12. Il contenuto in isotopi dei materiali sedimentari come prova dei passati mutamenti del clima e dell'ambiente, di Alexander T. Wilson
Speleotemi
Determinazione delle caratteristiche dei venti nel passato Studio del contenuto in isotopi degli anelli meristematici Effetti ambientali
13. Prove botaniche e chimiche di un mutamento climatico: considerazioni, di Donald Baker
14. Clima e storia: priorità per la ricerca futura, di David Hackett Fischer
15. Lo storico e il climatologo, di Tbeodore K. Rabb
Il contesto
Il metodo
Le finalità
16. Le vendemmie dal XV al XVI secolo, di Emmanuel Le Roy Ladurie e Micbeline Bautant
17. Analisi dei dati relativi alla produzione della vite per mezzo delle deviazioni cumulative, di Barbara Bell
Data d'inizio della vendemmia
Produzione della vite
Qualità del vino




Le nostre spedizioni verranno sospese dal 19 Dicembre al 6 Gennaio (inclusi).