La storia della filosofia nell'età moderna. Dal XIV secolo al XVIII secolo

Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 586,      1a edizione  2018   (Codice editore 495.246)

La storia della filosofia nell'età moderna. Dal XIV secolo al XVIII secolo
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 36.00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891771087

In breve

Con la pubblicazione della Storia della filosofia nell’età moderna, l’Autore prosegue il suo impegno di portare a termine l’ambizioso progetto di una storia della filosofia in quattro volumi, in relazione all’età classica, nuova (altrimenti detta medievale), moderna e contemporanea.

Utili Link

Il Sole24 Ore Dalla Scolastica all'Illuminismo (di Armando Torno)… Vedi...

Presentazione del volume

È possibile una "storia della filosofia"?
La stesura di una storia della filosofia implica un problema di fondo: se essa debba essere intesa come una "filastrocca di opinioni", così come obiettato da Hegel nelle sue Lezioni sulla storia della filosofia. Al di là dell'essere idealisti o meno, non possiamo sottrarci dal chiarire se la filosofia sia disciplina diversa dalla storia della filosofia, ovvero se la filosofia debba essere studiata o meno sulla base del metodo storico. A tale dubbio la risposta non può che essere affermativa, nella misura in cui si ritiene che (almeno nell'ambito della cultura umanistica e, in particolare, in quello della filosofia) ogni tipo di ricerca non prescinda mai da una possibile problematizzazione e storicizzazione del tema prescelto.
Filosofia o filosofie?
La filosofia, in quanto prodotto della ragione, è sempre rivolta alla comprensione della realtà, in una dimensione ad un tempo critica e storica; da ciò discende che non esiste una Filosofia, ma tante filosofie, nel rispetto dei molteplici modelli speculativi che possono allignare nelle varie epoche storiche e nelle diverse aree geografiche del mondo.
Perché nell'età moderna?
Se il cosiddetto "evo moderno" non viene inteso come mera fase propedeutica rispetto all'evo contemporaneo, tale periodo storico può farsi decorrere a pieno titolo dal XIV secolo sino al XVIII secolo. Al di là del periodo aureo dell'Umanesimo e del Rinascimento, è opportuno sottolineare la rilevanza del secolo d'oro, ossia del Seicento, in relazione al consolidamento della nuova scienza e alla evoluzione della filosofia. Perciò il Settecento è da considerare in stretta relazione con il Seicento, per cogliere i nuclei centrali del pensiero filosofico e scientifico.

Piero Di Giovanni insegna Storia della filosofia nell'Università degli Studi di Palermo. Si è occupato di Platone, Zenone di Elea, Marx, Nietzsche e Heidegger, senza mai trascurare la filosofia italiana. Tra le sue monografie più recenti, è da ricordare il volume dedicato a Nietzsche. Il gusto della filosofia, in successione ai testi delle lezioni inedite su Platone e su I filosofi preplatonici. Con la pubblicazione de La storia della filosofia nell'età moderna, Piero Di Giovanni mantiene fede al suo impegno di portare a termine l'ambizioso progetto di una storia della filosofia in quattro volumi, in relazione all'età classica, nuova (altrimenti detta media), moderna e contemporanea.

Indice

Presentazione. Origine e sviluppi della filosofia moderna
Evoluzione e crisi della Scolastica
(Il contesto politico e sociale dell'Europa tra la seconda metà del secolo XIII e la prima metà del secolo XIV; Raimondo Lullo tra fede e ragione; Duns Scoto e la scienza divina; Johannes Eckhart e la teologia del misticismo; Marsilio da Padova e la scienza della politica; Guglielmo di Ockham e il problema degli universali; Scheda bibliografica)
I primi due secoli dell'età moderna
(Il contesto politico e sociale dell'Italia e dell'Europa dalla seconda metà del secolo XIV a tutto il secolo XVI; Le parole chiave di Medioevo, Umanesimo e Rinascimento; Niccolò Cusano tra teologia e filosofia; L'Accademia platonica a Firenze; L'Aristotelismo nelle Università di Padova e Bologna; Ermetismo e magia; Scheda bibliografica)
I tre grandi filosofi del Rinascimento italiano
(La cultura italiana tra Cinquecento e Seicento; Telesio e la nuova fisiologia; Bruno e la filosofia dell'infinito; Campanella filosofo e poeta; Scheda bibliografica)
Le origini di empirismo e razionalismo
(Inghilterra e Francia ad inizio del Seicento; Bacone e la fondazione dell'empirismo; Cartesio e la fondazione del razionalismo; Scheda bibliografica)
Scienza, filosofia e teologia nel secolo d'oro del Seicento
(L'Europa nel periodo post-rinascimentale; La scienza della politica da Machiavelli a Thomasius; La scienza moderna da Copernico a Newton; Riforma e controriforma dalla protesta di Wittenberg al Concilio di Trento; La nuova Scolastica, l'Augustinus di Giansenio e la comunità di Port-Royal; Lo scetticismo da Montaigne a Pascal; I filosofi libertini da Gassendi a Vanini; L'occasionalismo da Clauberg a Malebranche; Spinoza tra monismo e dualismo; Leibniz tra epistemologia e metafisica; Scheda bibliografica)
L'età della ragione in Gran Bretagna
(Inghilterra, Irlanda e Scozia nei secoli XVII e XVIII; Hobbes tra empirismo e razionalismo; I platonici di Cambridge; Locke tra empirismo e relativismo; I filosofi del senso morale; I liberi pensatori; Berkeley tra empirismo e idealismo; Hume tra empirismo e scetticismo; La Scuola scozzese del senso comune; Dal mercantilismo al liberalismo; Scheda bibliografica)
Il secolo dei Lumi in Francia
(La Francia nei secoli XVII e XVIII; Dall'Academie Francaise ai primi philosophes; Il "Dizionario ragionato delle scienze, delle arti e dei mestieri"; Montesquieu e la filosofia politica; Dal colbertismo alla fisiocrazia; Voltaire e la filosofia della tolleranza; Rousseau e la teoria del contrattualismo; Sensismo e materialismo; La société des ideologues; Scheda bibliografica)
L'Illuminismo in Italia
(Il contesto politico dell'Italia nel Settecento; Giambattista Vico e la filosofia dell'umanità; Illuministi e riformatori a Napoli e Palermo; L'Illuminismo lombardo; Scheda bibliografica)
L'Aufklärung in Germania
(Prussia e Germania nel XVIII secolo; Il rinnovamento della cultura tedesca dal Pietismo al Criticismo; Immanuel Kant e la filosofia critica; Scheda bibliografica)
Conclusione. Uno sguardo sul mondo
Indice dei nomi.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi