Coltivare l'Arte. Educazione Natura Agricoltura
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 166,      1a edizione  2018   (Codice editore 449.10)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20.00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Il volume connette il ruolo pedagogico dell’arte al valore altamente formativo della natura-educatrice. Interrogandosi sul valore etico della nuova estetica ecologica, il testo si rivolge ai giovani, agli studenti del sistema universitario globale che comprende l’alta formazione artistica, ai docenti d’arte e a quanti credono nella capacità dell’arte di mettere in gioco nuovi immaginari, interpretare e rigenerare il mondo.
Utili Link
La Gazzetta del Mezzogiorno Coltiviamo l'Arte senza metterla da parte (di A.Marino e M.Vinella)… Vedi...
la Repubblica (ed.Bari) A come Arte e come Agricoltura…(di Antonella Gaeta)… Vedi...
Artribune Coltivare l'arte (di Marilena di Tursi)… Vedi...
segno Recensione (di Maria Letizia Paiato)… Vedi...
Presentazione del volume

Il volume connette il ruolo pedagogico dell'arte al valore altamente formativo della natura-educatrice. Ricordando che la natura stessa è la prima maestra di vita, gli artisti hanno da sempre cercato un rapporto con l'ambiente naturalistico e storicamente l'arte si è fatta carico di tale esigenza sin dalle sue origini.
Oggetto di visione e contemplazione, la natura si è rispecchiata nella pittura di paesaggio dal Seicento barocco all'Ottocento impressionista, al primo Novecento astrattista. Poi nella seconda metà del XX secolo è diventata "territorio magico" per la Land Art americana, l'europea Art in Nature, l'Arte Povera italiana.
Con le ricerche di Joseph Beuys e Gianfranco Baruchello si apre un'ulteriore fase nei rapporti tra artisti e nuove emergenze ambientali: la Terra diventa luogo da preservare attraverso una precisa opera di denuncia. Molti artisti di ultima generazione, impegnati più che a produrre opere a favorire la circolazione del sapere, si rivolgono con rinnovato interesse all'agricoltura quale ambito in cui approfondire modelli sociali alternativi, rispettosi dell'habitat e della biodiversità. Lo stesso spirito anima i numerosi casi di riappropriazione comunitaria di orti e giardini nella sfera urbana e il diffondersi di laboratori creativi su questi temi, residenze promosse da aziende agricole, progetti di collettivi agro-artistici, musei a cielo aperto.
Su questo articolato panorama - occasione di "apprendimento diretto" - discutono le autrici e alcuni artisti protagonisti delle recenti ricerche sugli intrecci tra educazione, natura, agricoltura. Interrogandosi sul valore etico di una nuova estetica ecologica, il volume è dedicato ai giovani, agli studenti del sistema universitario globale che comprende l'alta formazione artistica, ai docenti d'arte e a quanti credono nella capacità dell'arte di mettere in gioco altri immaginari, di interpretare e rigenerare il mondo.

Antonella Marino, docente di Storia dell'arte contemporanea e di Ultime tendenze dell'arte, e Maria Vinella, docente di Storia dell'arte moderna e di Didattica museale, insegnano presso il Dipartimento di Arti Visive dell'Accademia di Belle Arti di Bari.

Indice
Antonella Marino, Maria Vinella, Coltivare l'arte. Educazione Natura Agricoltura
(Introduzione)
Maria Vinella, Iconografie del Paesaggio: lo scenario storico
(La sfida di un soggetto improprio; Sublime naturale e spettacolo della natura; Nuove icone rurali)
Maria Vinella, Nuove mitologie della Natura. Land Art, Art in Nature, Arte Povera
La liberazione verso lo spazio
(Land Art/Earth Art: opere e artisti; Quando l'opera scompare. Art in Nature; Ricostruire la Natura: le allegorie dell'Arte Povera)
Antonella Marino, Maria Vinella, La buona terra: Joseph Beuys e Gianfranco Baruchello
(Pionieri di un'ecologia militante; Difesa della Natura. Il progetto politico-ambientalista di Joseph Beuys; "Un happening pseudo-politico e pseudo-artistico": Gianfranco Baruchello e l'Agricola Cornelia SpA)
Antonella Marino, Common Field: micro pratiche tra arte e agricoltura
(Il rilancio del Primario. Nuove generazioni "in campo"; L'agricoltura come linguaggio in Luca Francesconi; Nico Angiuli e le mutazioni del lavoro agricolo; L'arte di coltivare la terra per Luigi Coppola; Esperienze biodinamiche di Emilio Fantin; Emanuela Ascari: "Ciò che è vivo ha bisogno di ciò che è vivo")
Antonella Marino, Artisti giardinieri. Orti urbani e communities gardens
(Nuove forme di agricoltura urbana; Orti ad arte; Le pratiche agricole identitarie di Leone Contini; Dall'arte dei giardini ai "giardini d'artista"; Prendersi cura dei giardini con Ettore Favini)
Antonella Marino, Maria Vinella, Bio Grafie. Parole d'artista
(Nico Angiuli; Emanuela Ascari; Leone Contini; Luigi Coppola; Ettore Favini)
Antonella Marino, Campo Scuola. La formazione di arte agro-ecologica in Italia
(Learning by doing; Imparare la natura in città - Il Parco Arte Vivente di Torino; Terra come bene comune - Le iniziative di Fondazione Baruchello, Fondazione Pistoletto e Connecting Cultures; Modello Salento: strategie artistiche, apprendimento agro-ecologico e spirito comunitario; Collettivi agro-artistici e curatoriali. Progetti di ricerca; Residenze agricole in azienda; L'arte del vino e cantine d'autore)
Maria Vinella, Post-museo e open-air museum
(Parchi scultura e musei a cielo aperto; I primi musei all'aperto italiani; Nuovi parchi scultorei per una creatività condivisa)
Bibliografia
Referenze fotografiche
Le Autrici
Gli Artisti.