Allena il tuo cervello. Esercizi, attività e curiosità per tenere in forma la tua mente
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 146,      1a edizione  2018   (Codice editore 239.330)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17.00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Questo libro ti insegnerà giochi ed esercizi per allenare il tuo cervello, potenziando le sue funzioni cognitive. Sarà un vero e proprio “viaggio neuroletterario” alla ricerca del benessere cognitivo, un “ponte levatoio” per raggiungere una qualità della vita degna di questo nome, un buon amico quotidiano sempre al vostro fianco.
Presentazione del volume

"Use it or loss it!". "Usalo (il cervello) altrimenti ti lascia!"
È inevitabile che le funzioni cognitive vadano man mano incontro ad un normale e del tutto fisiologico indebolimento. Ma la plasticità neuronale, concetto oramai consolidato nelle neuroscienze, può essere stimolata da una vita intellettualmente interessante, in grado di fornire al cervello una "riserva cognitiva" che consente di resistere al fisiologico trascorrere del tempo.
Immaginiamo una squadra di calcio con tutti i giocatori al completo: bene, la riserva cognitiva sono proprio i giocatori in panchina che vengono a dare una mano agli altri ormai stanchi. Certo, i giocatori della panchina devono allenarsi sempre per essere pronti ad entrare: come i neuroni della riserva cognitiva, sempre attivi durante il nostro ciclo vitale e pronti ad intervenire al bisogno.
E, allora, al lavoro! Questo libro ti insegnerà come allenare il cervello potenziando, così, le sue funzioni cognitive. Sarà un vero e proprio "viaggio neuroletterario" alla ricerca del benessere cognitivo, un "ponte levatoio" per raggiungere una qualità della vita degna di questo nome, un buon amico quotidiano sempre al tuo fianco.
Un testo agile e divertente, con solide basi scientifiche rispetto al mare magnum di pubblicazioni che invadono il campo del benessere cognitivo. Ma soprattutto un integratore naturale senza effetti collaterali!

Angelo Venuti, specializzato in Neuroriabilitazione della malattia di Alzheimer e dei disturbi cognitivi in genere. Tra i pionieri di questo approccio in Italia.

Massimo Marianetti, medico, neurologo, psicoterapeuta, esperto in Neuropsicologia. Docente e autore di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali nel campo dell'invecchiamento cerebrale, con particolare attenzione agli approcci riabilitativi non convenzionali.

Silvia Pinna, psicologa, psicoterapeuta, psicodiagnosta. In quasi vent'anni di carriera ha maturato grande esperienza riguardo le tecniche di rinforzo cognitivo e il sostegno alla famiglia per i pazienti affetti da varie tipologie di decadimento cognitivo.

Indice
Premessa
Due parole sulle funzioni cognitive: qualche domanda al nostro cervello
La nostra ciambella di salvataggio: la riserva cognitiva
L'aperitivo neuro-cognitivo: "per qualche neurone in più" (i protocolli del buon senso)
Al lavoro!
Area del linguaggio
Facciamo finta che...
Area coordinazione prassica... (... due parole sulla flessibilità cognitiva)
Area della memoria
Area dell'attenzione
Area visuo-spaziale
Area problem solving
La socializzazione: l'arma letale contro l'isolamento cognitivo
Amazing brain/neuro-curiosità: il cervello non finisce mai di sorprendere!
Chi "non" dorme, non piglia pesci: l'importanza del ritmo sonno-veglia
Psicologia per la memoria: lavoriamo sulle emozioni!
Ansia e memoria: attenti a quelle due! Alimentazione e benessere cognitivo: come nutri il tuo cervello?
Finiamo in bellezza... quasi quasi mi faccio un ritratto
Due parole per salutarci... con il "questionario di Proust"
Conclusioni.