La Grappa: il "grande" distillato italiano
Contributi
Francesca Crisante, Franco A. Fava, Giacomo Gistri, Francesca Guarino, Lucio Meglio, Annalisa Plava, Paola Soldi, Alberto Spisni, Alberto Vignali
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 202,      1a edizione  2019   (Codice editore 278.2.8)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891779823
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891792433
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Un affascinante viaggio nel panorama antropologico, storico, enogastronomico, economico e sociale di un prodotto che si attesta tra le eccellenze del Belpaese: la grappa. In ogni regione e città, le modalità di preparazione, di distillazione, di conservazione e di valorizzazione dell’acquavite di vinacce nonché la sua storia, hanno segnato e segnano un prodotto esclusivo di anima italiana.
Presentazione del volume

Il cammino sensoriale verso il carattere, unico e pregiato della grappa quale grande distillato italiano, trattato in questo volume di ricerca, accompagna il lettore in un inaspettato quanto affascinante viaggio nel panorama antropologico, storico, enogastronomico, economico e sociale di un prodotto che si attesta tra le eccellenze del Belpaese.
In ogni regione e città, le modalità di preparazione, di distillazione, di conservazione e di valorizzazione dell'acquavite di vinacce nonché la sua storia, hanno segnato e segnano un prodotto esclusivo di anima italiana.
Benché di origine popolana, la grappa è il prodotto di una grande creatività in cui gli scarti produttivi solidi delle vinacce - altrimenti destinati ad essere concime naturale nei campi - accuratamente distillati e nobilitati, sono stati estratti in una bevanda. A tavola, inoltre, contribuisce ad abbattere barriere sociali, come uno straordinario strumento di condivisione e convivio in una sorta di "liturgia del bere".
Sebbene valutare in maniera standardizzata acqueviti e liquori sia difficoltoso, contiamo che tale lettura possa essere un piacevole stimolo verso un viaggio di approfondimento sensoriale e del buon gusto.
Lo straordinario patrimonio e le varietà del grande distillato italiano, infatti, rappresenta un comparto importante delle eccellenze vinicole del nostro Paese espressione di una bio diversità unica al mondo. Insomma un'arte naturale per far crogiolare l'organismo in un elisir perfetto tra tradizione popolare ed contemporaneità.

Scritti di: Crisante F., Fava F.A., Gistri G., Guarino F., Meglio L., Plava A., Soldi P., Spisni A., Vignali A.

Costantino Cipolla (Università degli Studi di Bologna) è autore e curatore di circa 150 volumi di carattere scientifico. Tra le sue opere si segnalano per i nostri tipi: Il Maestro di vino (2013), FrancoAngeli, Milano; (con Di Francesco G.), La ragion gastronomica (2013), FrancoAngeli, Milano; Cipolla C., Marcomini A. (a cura di) (2011), Formaggi. I migliori d'Italia 2012. 220 aziende 316 formaggi, Gambero Rosso Holding, Roma; Cipolla C., Ottolini M., Urbani G. (a cura di) (2011), Internazionalizzazione e agroalimentare. Potenzialità e ipotesi di valorizzazione dei prodotti tipici mantovani, FrancoAngeli, Milano; Cipolla C. (2010), "Le soste: scienza e alta ristorazione", in: Le Soste 2010, Ed. Le Soste, Vimercate; Le emozioni del gusto. Alcuni criteri per un ristorante italiano d'eccellenza (2008), FrancoAngeli, Milano. Per gli ambiti di attività e curriculum vitae si veda il sito www.costantinocipolla.it

Marino Damonti è cuoco e titolare del ristorante "La Rosa" di Lonato del Garda (BS). Da trent'anni è sommelier professionista, maestro di sala e assaggiatore nazionale di grappa (A.N.A.G.). Esperto conoscitore e promotore del distillato italiano, è proprietario della più grande collezione di grappe al mondo (circa 9,000 etichette). Sul tema ha pubblicato Conversando di grappa in grappa (1990), Grappa - Tradizione da non dimenticare (2001) e Il libro completo della grappa (De Agostini, 2005).

Indice
Costantino Cipolla, Annalisa Plava, Introduzione
Alberto Spisni, Storia sociale della grappa: una presenza recente
Francesca Guarino, La grappa nel contesto dei più importanti distillati del pianeta: elementi sociologici per una riflessione
Annalisa Plava, Tipi di grappa e loro qualità
Paola Soldi, Metodologie e tecniche di degustazione, tra approcci consolidati e in divenire
Alberto Spisni,
L'esperto maestro-degustatore di grappa: una formazione da consolidare
Franco A. Fava,
Prosumer e/o clienti nel rapporto con i produttori di grappa
Giacomo Gistri,
La grappa e il suo marketing
Francesca Crisante, Vino e grappa: diverse strade dell'uva
Lucio Meglio,
La pratica della distilleria nella storia monastica italiana
Franco A. Fava,
Un singolare "campionato" tra Piemonte e Triveneto (ma non solo) per l'aggiudicazione del primato tra i migliori distillati: tra storia, tradizione e artigianalità del prodotto
Alberto Vignali,
Colloquio condotto da Alberto Vignali con Marino Damonti
Notizie degli autori.