La costruzione dell'idea, il pensiero della materia

Riflessioni sul progetto di architettura

Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 164,      1a edizione  2019   (Codice editore 1330.112)

La costruzione dell'idea, il pensiero della materia. Riflessioni sul progetto di architettura
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Il volume raccoglie tre distinte, ma interrelate, riflessioni sull’attività del progettare che si ritiene possano rappresentare primi appigli, soprattutto per progettisti principianti, per accostarsi alla più importante, complessa e strutturalmente sfuggente competenza dell’architetto.

Presentazione del volume

Il testo raccoglie tre distinte, ma interrelate, riflessioni sull'attività del progettare che si ritiene possano rappresentare primi appigli, soprattutto per progettisti principianti, per accostarsi alla più importante, complessa e strutturalmente sfuggente competenza dell'architetto.
La difficoltà di imparare e di insegnare oggi un'attività come quella del progettare architettura, condizionata da un numero enorme di fattori (socio-culturali, storici, formali, funzionali, tecnologico-costruttivi, impiantistici, produttivi, economici, ambientali, normativi, ecc.), spesso difficilmente riconducibili a sistema oltre che soggetti a cambiamenti rapidissimi, rischia di produrre, di rimando e come alternativa alla paralisi, solo semplificazioni riduttive, irrealistici spacchettamenti del problema, schizofreniche scissioni dettate da interessi disciplinari, separazioni improduttive tra intuito e ragione, libera creatività e rigoroso controllo, forma immateriale e sostanza costruttiva.
Nel progetto d'architettura tutto questo - intuito e ragione, creatività e controllo, forma e sostanza, concezione di insieme e dettaglio - e tant'altro ancora convive, a seconda delle occasioni, in diversa misura, di massima simultaneamente o in un succedersi rapidissimo di continui passaggi con focalizzazioni sulle diverse variabili in gioco.
Se, per la comprensione, gestione, nonché per l'apprendimento e insegnamento di questa connaturata complessità del progettare è forse impensabile tracciare strade maestre, non è detto che non possano essere individuati sentieri da esplorare e, soprattutto, da invitare a esplorare.
È il tentativo fatto nei tre saggi di questo libro, dove, in base all'esperienza didattica degli autori, vengono affrontati alcuni fra i temi più critici per gli studenti alle prime armi con il progetto di architettura.
Il punto di vista degli autori è chiaramente e coscientemente parziale e legato alla loro cultura e formazione da docenti di tecnologia, ma le riflessioni proposte sono centrate non tanto - come forse qualcuno si potrebbe aspettare - su questioni meramente gestionali o sulle fasi progettuali esecutive e di dettaglio o di interazione con quelle costruttive, piuttosto sul modo di porsi rispetto ad alcuni elementi che entrano in gioco soprattutto nelle prime fasi ideative: la prefigurazione, la percezione, l'organizzazione del pensiero del progetto rispetto a un contesto tecnologico e produttivo sempre più in rapida trasformazione.

Andrea Giachetta, architetto, è professore associato in tecnologia dell'architettura, coordinatore del corso in Scienze dell'Architettura dell'Università di Genova. Il suo ultimo saggio è La gabbia del progetto ecologico per Carocci.

Fausto Novi, architetto, è professore ordinario in tecnologia dell'architettura presso il Dipartimento di Architettura e Design dell'Università di Genova. Alcuni risultati e considerazioni sull'attività didattica recente sono pubblicati sul testo La didattica della tecnologia tra università e impresa per Edicom.

Rossana Raiteri, architetto, è professore ordinario di tecnologia dell'architettura. Il suo ultimo saggio si intitola Progettare progettisti. Un paradigma della formazione contemporanea per Quodlibet.

Indice

Introduzione
Andrea Giachetta, Prefigurazioni. Esercitare l'immaginazione; immaginare la materialità
Rossana Raiteri,
Percezione e architettura: riflessioni
Fausto Novi, Guidare il processo inventivo, inventare il processo.





newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi