Scrivere, leggere, raccontare. La letteratura per l'infanzia tra passato e futuro. Studi in onore di Pino Boero
Autori e curatori
Contributi
Leonardo Acone, Anna Antoniazzi, Anna Ascenzi, Flavia Bacchetti, Susanna Barsotti, Emy Beseghi, Pino Boero, Marnie Campagnaro, Lorenzo Cantatore, Alberto Carli, Rossella Caso, Sabrina Fava, Ilaria Filograsso, Walter Fochesato, William Grandi, Elisa Marazzi, Martino Negri, Simonetta Polenghi, Roberto Sani, Maria Teresa Trisciuzzi, Simonetta Ulivieri
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 322,      1a edizione  2019   (Codice editore 249.2.20)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34.00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891781819

In breve
Un omaggio a Pino Boero, uno studioso che è stato e continua a essere un punto di riferimento imprescindibile per chi si occupa di letteratura per l’infanzia. Ogni contributo raccolto nel volume vuole instaurare una sorta di dialogo ideale con Boero e con qualche specifico aspetto e passione delle sue ricerche: dalla storia alla letteratura, all’iconologia, al cinema, alla musica, ai nuovi media e alla pedagogia.
Presentazione del volume

Questo volume non nasce dalla necessità di celebrare la conclusione, con il pensionamento, del percorso accademico di un insigne collega, ma da quella di festeggiare una nuova fase, quanto mai creativa e impegnata, dal punto di vista intellettuale, di uno studioso che è stato, e continua ad essere, un punto di riferimento imprescindibile per chi si occupa di letteratura per l'infanzia. Non solo in Italia.
Ogni contributo rivela l'intenzione instaurare una sorta di dialogo ideale con Pino Boero e con qualche specifico aspetto delle sue ricerche. Un dialogo che intreccia una passione comune agli autori di questo volume - quella per la letteratura per l'infanzia - a tutta una serie di connessioni alla storia, alla letteratura italiana (e non), all'iconologia, al cinema, alla musica, ai nuovi media e alla pedagogia. E questo perché la letteratura per l'infanzia, fin dall'origine, non si muove su un territorio omogeneo e ben definito, ma prevede continui sconfinamenti in altri ambiti, in altri contesti, in altre dimensioni comunicative. Così i diversi tagli metodologici utilizzati non impoveriscono la disciplina, ma nel loro insieme riescono a restituirne la complessità, il suo essere allo stesso tempo dentro e fuori ai sistemi educativi, dentro e fuori alle regole sociali vigenti, dentro e fuori alla morale comune.

Contributi di: Leonardo Acone, Anna Antoniazzi, Anna Ascenzi, Flavia Bacchetti, Susanna Barsotti, Emy Beseghi, Pino Boero, Marnie Campagnaro, Lorenzo Cantatore, Alberto Carli, Rossella Caso, Sabrina Fava, Ilaria Filograsso, Walter Fochesato, William Grandi, Elisa Marazzi, Martino Negri, Simonetta Polenghi, Roberto Sani, Maria Teresa Trisciuzzi, Simonetta Ulivieri.

Anna Antoniazzi è ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell'Università di Genova, dove insegna Storia dell'educazione e Pedagogia della lettura. Studiosa di letteratura per l'infanzia, si occupa principalmente del rapporto narrativo e immaginativo che lega il libro agli altri media e della trasformazione dei modelli educativi nel corso della storia. Oltre a numerosi articoli su riviste e saggi in volumi collettanei ha pubblicato Contaminazioni. Letteratura per ragazzi e crossmedialità (Milano, 2012), La scuola tra le righe (Pisa, 2014) e Dai Puffi a Peppa Pig. Media e modelli educativi (Roma, 2015).

Indice
Simonetta Polenghi, Prefazione
Anna Antoniazzi, Introduzione
Parte I. La letteratura per l'infanzia: le magnifiche sorti e progressive
Emy Beseghi, Dietro le quinte della Storia: storie e narrazioni per l'infanzia
Anna Ascenzi,
Roberto Sani, Per una storia della storiografia sulla letteratura per l'infanzia nell'Italia dell'Otto e del Novecento
Simonetta Ulivieri,
La letteratura per l'infanzia e per ragazzi ieri e oggi. Bilanci e prospettive
Flavia Bacchetti,
Sulla letteratura per l'infanzia. Tracce e suggestioni
Parte II. Letteratura tra storia e storie
Sabrina Fava, I libri si raccontano tra passato e presente
William Grandi,
Uno scaffale di libri in ogni casa. Ellen Key (1849-1926) e la letteratura per l'infanzia
Elisa Marazzi,
A scuola o in famiglia? Libri per ragazzi, scuola, editoria tra Otto e Novecento
Ilaria Filograsso,
Scrivere per liberare l'infanzia. Leila Berg tra impegno pedagogico, attivismo politico e letteratura per l'infanzia
Rossella Caso, Per amore delle parole. I sogni delle bambine (e dei bambini) raccontati da Beatrice Masini
Parte III. Tra letteratura e arte
Lorenzo Cantatore, Il libro per bambini come opera d'arte totale: Bruno Munari, Lele Luzzati, Maria Lai
Walter Fochesato,
La Vispa Teresa: prosecuzioni, utilizzi, parodie
Martino Negri,
Fiabe di periferia. Le molte vie del racconto nei libri di Shaun Tan
Maria Teresa Trisciuzzi,
Il grande raccontafiabe del Sol Levante. La letteratura per l'infanzia e le sue contaminazioni attraverso le opere del regista giapponese Hayao Miyazaki
Leonardo Acone,
Infanzia, Arte, Narrazione. Interferenze musicali
Parte IV. Connessioni
Alberto Carli, Italo Calvino e le Fiabe italiane di Giuseppe Cocchiara. Appunti di restauro fiabesco
Marnie Campagnaro,
Piccola storia di una liberazione. Corporeità e sensorialità nella letteratura per l'infanzia
Susanna Barsotti,
El espíritu de la colmena. Sguardo d'infanzia e riti di passaggio
Anna Antoniazzi, Never alone. Narrazione e contaminazioni narrative
Pino Boero, Postilla. Non c'è storia che tenga... Considerazioni a margine di un convegno
Notizie sulle autrici e sugli autori.