La sfida artigiana. Prodotti tipici e mercato unico
Autori e curatori
Contributi
Sergio Arzilli, Corrado Barberis, Fausto Cantarelli, Fausto Capelli, Gianfranco Rossetto
Livello
Dati
pp. 96,   figg. 17,     1a edizione  1993   (Codice editore 960.2.3)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18.00
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820474430

Presentazione del volume

Duecentocinquanta salumi, quattrocento formaggi, duemilacinquecento vini. E questo il patrimonio culturale con il quale l'Italia scende nell'arena della libera competizione europea prevista per il I' gennaio 1993. Riuscirà anche a trasformarsi in patrimonio economico?

L'interrogativo è tanto più incalzante perché si stima che l'Italia alberghi, dal più al meno, il 40% delle produzioni tipiche europee: sicché parlare d'Italia o di tipicità è un po' la stessa cosa.

I saggi e le testimonianze qui raccolti illustrano perché - a condizione di recuperare alcune regole di efficienza - la battaglia dell'artigianato alimentare sia lungi dal considerarsi perduta. Essa troverà i suoi punti forti nella diffusione dell'agriturismo, nella promozione di negozi alimentari specializzati e in opportuni accordi tra agricoltori, artigiani e ristoratori. Di un tale sistemi gli artigiani rappresentano la cerniera.

Indice

Prefazione, di Sergio Arzilli
I. Il sistema agro-alimentare nostrano tra localismo e internazionalismo, di Fausto Cantarelli
II. Libera circolazione dei prodotti alimentari nel
mercato unico europeo, di Fausto Capelli
III. Il punto di vista della Cee, di Gianfranco Rossetto
IV Opinioni degli addetti ai lavori
Ulderico Bernardi
Mauro Capperi
Luciano Zanella
Folco Portinari
Angela Montanari
Gioacchino Palestro
Angelo Stoppani
Silvio Brarda
Franco Ariano
Alfonso Boscacci
Gino Franceschini
Vittorio Casoni
Claudio Ronchei
Vincenzo Citro
Luciano Lazzari
Ermando Antonelli
Maria Giovanna Randi
Ennio Pasquini
Filippo Minotti
V. I micromercati alimentari nell'Europa mediterranea, di Corrado Barberis