Estetica e politica. Croce e Gramsci

Collana
Argomenti
Livello
Dati
pp. 164,      1a edizione  1989   (Codice editore 1052.9)

Estetica e politica. Croce e Gramsci
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24.50
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820435066

Presentazione del volume

«anticroce» di Gramsei è l'operazione critica più consapevole e rigorosa che il pensiero marxista abbia tentato nei confronti della tradizione storicistico-liberale e della sua egemonia nella cultura italiana del Novecento.

Partendo dalla formazione dell'estetica crociana, questo saggio tenta di ricostruire appunto la genesi reale, la storicità effettiva, della grande resistenza che la Filosofia dello Spirito oppone alle tensioni sociali e ideali del primo decennio del secolo, attraverso la restaurazione del primato dei Valori della coscienza, e cioè della libertà assoluta e privilegiata della missione intellettuale, che funzionerà sempre più come separazione e rifiuto del mondo pratico-storico e della «materialità» delle masse. Nel contatto continuo con i testi crociani, rivisti e analizzati da una angolazione sostanzialmente diversa dalle tradizionali letture filosofiche, questo discorso tende a cogliere i significati e le condizioni storicamente visibili, le spinte pratiche e i meccanismi ideologici e gli effetti concretamente politici, della grande operazione di Croce. Operazione di morfinismo politico, la chiamava Gramsci, e di straordinaria suggestione antidemocratica e anticomunista. La separazione della «coscienza» dalla politica e dalle contraddizioni reali, teorizzata e sublimata dalla filosofia crociana (segnatamente dalla estetica), aveva realizzato fino a tutti gli anni trenta un risultato politico di sorprendenti dimensioni tra gli intellettuali e nel senso comune: e presumibilmente sarebbe divenuta un ostacolo di imprevedibile spessore all'opera di costruzione di una nuova democrazia. Perché, stando alla lettera di questo Gramsei così trascurato, questa resistenza inconsapevole avrebbe segnato lo stesso modo di pensare e di progettare la trasformazione della società, avrebbe frenato la spinta critica, avrebbe impedito la conoscenza reale dei processi e della natura strutturalmente avversa delle ideologie neoliberali da allora ad oggi.

Indice

Premessa
1. L'operazione « estetica » di Croce
1 .La coscienza comune
2. Lo spettro della disarmonia
3. L'estetica come agone
4. La forma del contenuto
5. Lo stato della storia
6. Lo Stato della coscienza
7. Tra comunismo e fascismo
8. Lo specialismo della totalità
2. Gramsei e la critica della cultura liberale
1. Per capire il fascismo
2. Croce e la tradizione intellettuale
3. L'Anti-Croce, il marxismo






newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi