Le scritture del volto. Fisiognomica e modelli culturali dal medioevo ad oggi

Autori e curatori
Collana
Argomenti
Livello
Dati
pp. 256,      1a edizione  1991   (Codice editore 1052.13)

Le scritture del volto. Fisiognomica e modelli culturali dal medioevo ad oggi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34.50
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820468569

Presentazione del volume

E' possibile riconoscere le passioni nella geometria di un volto, svelare l'enigma dell'espressività volubile degli occhi, scoprire dalla forma di un cranio la malvagità o la bontà, il genio o la stupidità? Domande che impudentemente negano il libero arbitrio e mascherano gravi pregiudizi. Eppure la fisiognomica genera la grande illusione di trovare un significato nell'aleatorio microcosmo dei segni corporei, da quando nel medioevo emerge come un'eredità della sapienza greca e araba. Da Ruggero Bacone a Della Porta, da Le Brun a Lavater, da Gall a Lombroso: il racconto coinvolge un numero rilevante di letterati e di artisti, di medici e di filosofi, coincide con un caleidoscopio di testi che rappresentano emozioni, diagnosticano talenti, prevedono destini. Dall'atelier al gabinetto scientifico e all'aula giudiziaria, la fisiognomica cerca di scrivere le incerte regole dei modelli umani, prima di essere soppiantata dai più scaltri paradigmi psicologici e biologici. E' stata una pratica esoterica? Una scienza? Una retorica? Sicuramente un crocevia di importanti dibattiti nella cultura europea, un capitolo inconsueto della storia delle idee. Da questo alfabeto dimenticato si può forse ricavare qualche antidoto contro la menzogna e l'esasperante vanità dei divismi contemporanei.

Paolo Getrevi svolge la sua attività di ricercatore nell'istituto di Italianistica dell'Università di Verona. Oltre a vari saggi, ha pubblicato: Nel prisma di Tozzi. La reazione, Il sangue, Il romanzo (Liguori 1983); Dal picaro al gentiluomo. Scrittura e immaginario nel Seicento narrativo (Angeli 1986); Labbra barocche. Il libretto d'opera da Busenello a Goldoni (Essedue 1987). Ha inoltre commentato l'Edipo del Tesauro (Marsilio 1987, con introduzione di C. Ossola) e curato l'edizione del cinquecentesco Libro del sarto (Panini 1987). Ha in corso di stampa Lo scacco dell'anima. 1881-1923: il romanzo italiano. Sta studiando la metamorfosi del personaggio nella narrativa degli ultimi quattro secoli.

Indice

Introduzione
1. Un'antica scienza
2. L'artista e il saggio
3. I segni del corpo
4. Il nobile silenzio
5. Narrare le passioni
6. Trionfi e cadute
1. La bella natura
2. L'inganno del volto
7. Frenologi e no
8. I gesti, l'antico, il selvaggio
9. L'uomo delinquente
10. La diaspora del soggetto
Tavola delle abbreviazioni bibliografiche
1. Le fonti
2. La critica






newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi