Donna, donne e femminismo. Il dibattito politico internazionale
Autori e curatori
Livello
Dati
pp. 84,      1a edizione  1986   (Codice editore 1133.25)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15.00
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820447205

Presentazione del volume

Nell'illuminismo il concetto di diritto legato alle leggi naturali non doveva necessariamente tradursi in affermazioni di eguaglianza tra i sessi": è una tra le molte valutazioni critiche contenute nel saggio, frutto di studi approfonditi che l'autrice ha svolto sui classici del pensiero politico, su lavori storici, letterari, sulla pubblicistiche militante. Che le teorie liberali e socialiste non siano sempre state aliene da concezioni antifemministe è già stato messo in luce in passato: raramente, tuttavia, si è cercato di individuarne le ragioni fondamentali. Lo sforzo dell'autrice è indirizzato a un'analisi che identifichi le cause sociali, politiche e culturali sottese al dibattito femminista, considerato nel suo processo evolutivo dal '600 a oggi, nell'ambito internazionale.

Aurelia Camparini (Genova, 1948), svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di studi politici e la Facoltà di scienze politiche dell'Università di Torino. Ha pubblicato il volume "Questione femminile e Terza Internazionale" (De Donato, 1978). E' autrice di saggi e recensioni sulla storia del socialismo italiano, con particolare attenzione al dibattito sulla questione femminile, apparsi in alcune riviste e nella "Storia del movimento operaio, del socialismo e delle lotte sociali in Piemonte" (a cura di A. Agosti e G.M. Bravo, Da Donato, 1979-81).

Indice

1 . L'avvio del dibattito femminista
2. Femminismo e società nell'800
3. Da Marx a ßebel
4. Femminismo e socialismo fra '800 e '900
5. La questione femminile fra le due guerre
6. Il mondo contemporaneo
Bibliografia