I linguaggi della politica
Autori e curatori
Livello
Dati
pp. 64,      1a edizione  1986   (Codice editore 1133.21)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 7.50
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820447168

Presentazione del volume

Questo contributo propone una lettura della recente storia politica italiana attraverso l'analisi del linguaggio "parlato" dai soggetti che ne furono di volta in volta protagonisti. Il discorso si sofferma sulle fasi più significative dal punto di vista del mutamento del linguaggio, individuando nelle discussioni all'Assemblea costituente un momento esemplare della tendenza, apparentemente connaturata al linguaggio politico, all'ambiguità e all'incapacità di riflettere univocamente la sostanza delle cose.

La rottura a livello politico di quel compromesso crea un radicale mutamento soprattutto nel linguaggio dei grandi partiti di massa (Dc e Pci), che ridefiniscono la propria identità attraverso lo scontro sull'interpretazione linguistica delle iniziali linee programmatiche. Sarà il '68 a Ravvicinare i due partiti e a sottolineare con sempre maggiore evidenza la flessibilità delle regole politiche stabilite nella Costituzione: condizioni queste che permettono alle istituzioni di assorbire l'eccezionale spinta al cambiamento di quegli anni.

La formulazione da parte di E. Berlinguer della strategia del "compromesso storico" chiude idealmente il processo di forzata differenziazione ideologica fra i due grandi partiti idealmente alternativi, anche se trova un terreno più fecondo sul piano linguistico che su quello politico: è quella "confusione delle lingue" a cui guarderà con orrore A. Moro nei giorni del rifiuto della trattativa, giorni in cui egli esorterà i partiti a parlare "il grigio linguaggio della mediazione", che è poi, per sua stessa definizione, il solo linguaggio della democrazia.

Marina Bonifetto è nata a Torino, dove vive e lavora. Dopo essersi laureata in lingue e letterature straniere e avere svolto ricerche di impostazione sociologica sulla storia del libro e dell'editoria, sì è dedicata allo studio della letteratura scientifica e della divulgazione in Italia nella seconda metà dell'ottocento.

Indice

Premessa, di Mario Ricciardi
I linguaggi della politica: il caso italiano, di Marina Bonifetto
1. I politici e il linguaggio della costituzione
2. Il linguaggio della propaganda elettorale 1946-1958
3. Il linguaggio di Moro nella formulazione della strategia del centro sinistra
4. Il linguaggio politico e la società civile: la mediazione del partito di massa
5. Le nuove tecniche di trasmissione dei messaggi
6. Il partito di massa e il '68
7. Il linguaggio della contestazione giovanile
8. Il secondo compromesso storico
9. li linguaggio dei «nuovi soggetti»
10. Il terrorismo e l'assassinio di Aldo Moro
Bibliografia