Quaderni del piano per l'area metropolitana milanese - Quaderno n.1
Autori e curatori
Contributi
Livio Tamberi, Jean Pierre Arduin, Giuseppe Boatti, Tina Bosco, Enrico Bougleux, Armando Brandolese, Dario Casati, Mario Castaldo, Leopoldo Conforti, Adriano De Maio, Valeria Erba, Enrico Frediani, Paolo Frigieri, Cesare Macchi Cassia, Domenico Marzullo, Luciano Minotti, Walter Potucek, Enrico Prevedello, Marco Sartori, Ugo Targetti, Andrè Voyame
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 132,   figg. 38,     1a edizione  1997   (Codice editore 1265.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29.50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846403629

Presentazione del volume

Questa collana nasce in occasione della formazione del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, avviata dalla nuova amministrazione della Provincia di Milano subito dopo il suo insediamento nel maggio 1995.

L'adozione del Piano infatti è obiettivo centrale del programma politico della nuova amministrazione che, dopo anni di incertezza della pubblica amministrazione, ripropone la pianificazione come strumento essenziale di governo: è in questa prospettiva politica e culturale che si colloca la nascita dei Quaderni del piano per l'area metropolitana milanese.

Con l'approvazione del Piano, che si conta possa avvenire entro il 1999, non si conclude il processo di pianificazione dell'area metropolitana ma inizia una fase di approfondimento, di messa a punto e di gestione attiva; una fase di adeguamento tra la pianificazione territoriale e quella urbanistica dei Comuni e gli attori delle trasformazioni territoriali; un ruolo per il quale la Provincia si sta attrezzando, sia con la costituzione di un luogo istituzionale di dialogo e confronto con le altre istituzioni e la società: "il centro di documentazione del territorio metropolitano" di prossima attivazione.

La collana dunque dovrà essere il portavoce di questo confronto, che dovrà coinvolgere altre esperienze, nazionali ed europee.

Indice

Presentazione, di Livio Tamberi
Editoriale, di Ugo Targetti
Parte prima Prime indicazioni sul Piano Territoriale di Coordinamento
Documento
Prime linee per il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale
Commenti:
Milano chiede Piano. Territoriale di Giuseppe Boatti
Opportunità politiche e strumenti tecnici per la realizzazione di una cintura verde attorno a Milano di Valeria Erba
Reti tecnologiche, smaltimento rifiuti, inquinamento ambientale, energia, ambiente di Paolo Frigieri
Un piano per le aree agricole di Dario Casati
Sulle Prime linee del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale di Luciano Minotti
L'acqua: una risorsa naturale da gestire di Nino Bosco
Valutazione dei fabbisogni infrastrutturali netti derivanti dalle attività produttive della provincia di Milano di Armando Brandolese
II significato innovato dei valori paesistici e storico-culturali: uno strumento per la progettazione del PTC di Cesare Macchi Cassia
Parte seconda: Atti del Convegno Le grandi infrastrutture per l'area milanese nel quadro italiano ed europeo
Apertura dei lavori di Adriano De Maio
Relazione introduttiva di Giuseppe Boatti
l° Tema: Il ruolo degli aeroporti lombardi nel contesto europeo - Relazione di Leopoldo Conforti - - Relazione di Enrico Frediani
2° Tema: Il progetto Alta Velocità in Italia: un'analisi comparata con le esperienze francesi e tedesche - Relazione di Mario Castaldo Castaldo - Relazione di Jean Pierre Arduin
3° Tema: L'Alta Velocità nei grandi nodi metropolitani - Relazione di Enrico Bougleux - Relazione di Marco Sartori 4° Tema: Valichi ferroviari: priorità italiane e scelte straniere - Relazione di Domenico Marzullo - Relazione di André Voyame - Relazione di Walter Potucek
Tavola Rotonda Conclusiva:
Lo scenario infrastrutturale per l'area milanese - Relazione di Ugo Targetti
Incontro-Dibattito:
Il sistema delle tangenziali per l'area milanese - Interventi di Giuseppe Boatti, Luciano Minotti, Aldo Rossetti, Paolo Ferrante, Emilio Deleidi, Aldo Ugliano, Roberto Cola, Massimo Di Marco
Appendice: La viabilità in Lombardia. Quadro descrittivo: programmi e priorità di Giuseppe Boatti ed Enrico Prevedello