La riforma del diritto penale. Garanzie e affettività delle tecniche di tutela
Autori e curatori
Contributi
Vincenzo Accattatis, Alberto Alessandri, Roberto Braccialini, Claudio Castelli, Gherardo Colombo, Giovannangelo De Francesco, Michele Di Lecce, Elvio Fassone, Luigi Ferrajoli, Paolo Ferrua, Giovanni Fiadanca, Carlo Federico Grosso, Rosanna Iannello, Adelmo Manna, Ubaldo Mannucci, Sergio Moccia, Enzo Musco, Francesco C. Palazzo, Elisabetta Palermo Fabris, Carlo Enrico Paliero, Alberto Perduca, Amos Pignatelli, Silvio Riondato, Pier Luigi Zanchetta
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 528,      1a edizione  1992   (Codice editore 1297.11)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 59.00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820477240

Presentazione del volume

Il codice penale in vigore in Italia è espressione coerente dell'ideologia fascista e della società degli anni '30. Esso è sopravvissuto alla Costituzione e ha convissuto per mezzo secolo con l'ordinamento repubblicano.

Ad esso si è affiancata, nel corso dei decenni, un'infinità di leggi penali connesse con nuove manifestazioni criminali e sociali. Tale successiva stratificazione ha portato con sè disorganicità e dilatazione abnorme di questo settore del diritto.

La situazione che si è determinata è sempre più ingestibile e non è valso a razionalizzarla il nuovo processo penale, che anzi ha messo ulteriormente a nudo l'irrazionalità del sistema. Un intervento riformatore è dunque irrinunciabile.

Di esso è possibile individuare due direttrici sorrette da diffuso consenso: una forte depenalizzazione (accompagnata da una diversificazione delle tecniche di tutela) ed una revisione della scala di valori sottostanti alle ipotesi di reato.

Quando la crisi raggiunge i livelli attuali, pretendere di punire tutto, significa in realtà non punire nulla o quasi. Occorre piuttosto ridefinire la gerarchia dei valori penalmente tutelabili, che non può restare ancorata a ideologie superate o alla rincorsa di continue emergenze.

Al dibattito di tali questioni è dedicato il volume, frutto di un ampio confronto tra studiosi e operatori.

Indice

• Introduzione, di Livio Pepino

• Funzione e limiti del diritto penale
* Concezioni e modelli di diritto penale tra legislazione, prassi giudiziaria e dottrina, di Giovanni Fiandaca
* Per un programma di diritto penale minimo, di Luigi Ferraioli
* Bene giuridico e tipi di sanzioni, di Francesco C. Palazzo
* Le pene diverse da quella detentiva, di Carlo Enrico Paliero
* La riforma del diritto penale sostanziale e il nuovo processo penale, di Paolo Ferrua
* Riformare il codice penale, ma in quale direzione?, di Vincenzo Accattati
* Problemi e protagonisti della depenalizzazione, di Roberto Braccialini
* A proposito del diritto penale «comunque ridotto», di Enzo Musco
* Diritto penale e reati bagatellari impropri. La cosiddetta «irrilevanza del fatto», di Pier Luigi Zanchetta
* Diritto penale e guerra. Considerazioni a margine del conflitto iracheno, di Silvio Riondato

• Contributi per una ridefinizione del sistema penale
* Depenalizzazione e nazionalizzazione del sistema penale. Un progetto di Magistratura democratica, di Claudio Castelli
* Societas sceleris. Tecniche repressive delle associazioni criminali, di Giovannangelo De Francesco
* I reati associativi, di Gherardo Colombo
* Prospettive di depenalizzazione nei delitti contro l'onore, di Adelmo Manna
* Brevi note in tema di reati di opinione, di Elisabetta Palermo Fabris




* I reati di opinione. Venti anni dopo la proposta di referendum abrogativo, di Rosanna Ianniello Considerazioni de lege ferenda sulla sistematica dei reati contro il patrimonio, di Sergio Moccia
* I reati colposi, di Amos Pignatelli
* Depenalizzazione e reati in materia di lavoro, di Michele di Lecce
* Appunti per una cronaca della giustizia penal tributaria, di Alberto Perduca
* Note sui reati tributari, di Ubaldo Nannucci
* Pubblica amministrazione e controllo penale, di Elvio Fassone
* I nuovi delitti dei pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione: indebolimento o rafforzamento della tutela penale?, di Carlo Federico Grosso
* I reati societari, di Alberto Alessandri
* Prospettiva di rafforzamento e di riformulazione della tutela penale in materia economica, di Luigi de Ruggiero
* Reati in materia di salute, di Vincenzo Cottinelli
* Il reato ambientale: verso una più adeguata tecnica di tutela penale dell'ambiente, di Giampaolo Schiesaro
* Reati in materia di alimenti, di Carlo Maria Verardi
* La tutela penale dei beni della personalità, di Paolo Patrono