Protezione civile e servizi sanitari. Situazione italiana e confronti internazionali. Atti convegno 7-9 marzo 1985
Autori e curatori
Contributi
F. Tavazza
Livello
Dati
pp. 336,      1a edizione  1986   (Codice editore 1338.6)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 51.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820449353

Presentazione del volume

Il volume si presta a due ordini di lettura. Esso offre innanzitutto una panoramica di esperienze e proposte - italiane, di alcuni paesi europei, di organismi internazionali - sull'intervento dei servizi sanitari nelle gravi calamità.

Attraverso questa panoramica ed alcuni momenti più generali di riflessione è possibile in secondo luogo individuare le principali problematiche dell'organizzazione di questo tipo di intervento nel nostro paese.

Due ordini di lettura che corrispondono alle finalità generali che si proponeva il convegno promosso dalla SAGO con il concorso dei ministeri interessati, della Regione Toscana e delle amministrazioni locali fiorentine, di cui questo volume riproduce gli atti.

L'impostazione del convegno ha preso a base l'orientamento prevalente nel nostro paese e cioè che sia compito dei servizi impegnati nella cosiddetta emergenza sanitaria quotidiana rispondere anche alle emergenze più complesse, quelle che per la loro natura ed estensione richiedono una vasta mobilitazione di enti ed organismi, di uomini e di risorse. Di questo orientamento si è voluto peraltro approfondire l'impatto nella realtà operativa italiana attraverso l'analisi di esperienze e progetti esistenti. E' sembrato altresì importante verificare il contributo che in questa direzione possono fornire alcune significative iniziative di paesi europei ed organismi internazionali; questi ultimi visti nel ruolo di coordinamento ma anche di intervento diretto con particolare riguardo ai paesi in via di sviluppo. I materiali raccolti e presentati nel volume costituiscono pertanto -- al di là dell'occasione contingente del convegno - una documentazione utile per individuare le iniziative che, sul piano operativo e su quello degli indirizzi programmatici, possono consentire la crescita della capacità di risposta dei servizi sanitari nelle gravi calamità.

Indice

PRESENTAZIONE, Franco Tavazza
INTERVENTI INTRODUTTIVI
Saluto della Città di Firenze, Lando Conti
Obiettivi del convegno, Antonio Brenna
Saluto della Società Internazionale di Medicina dei disastri Corrado Manni
PARTE PRIMA - LA PROTEZIONE CIVILE IN ITALIA
Ruoli, compiti e interazioni per un sistema di Protezione Civile, Giuseppe Zamberletti
Situazione e prospettive della protezione civile in una regione: la Toscana
Lino Federigi, Regione Toscana
Francesco Lococciolo, Prefettura di Firenze
Pierluigi Giovannini, Regione Toscana
Adalberto Scarlino, Comune di Firenze
Paolo Bernabei , Associazione Intercomunale dell'Area Fiorentina
Luigi Poli, Gen. C.d.A., Regione Militare Tosco-Emiliana
Patrizio Petrucci, Federazione Nazionale Associazioni di Pubblica Assistenza e Soccorso
Francesco Giannelli, Confederazione Nazionale Misericordie d'Italia
Altri interventi
PARTE SECONDA - STRUTTURE SANITARIE E SCHEMI OPERATIVI PER L'INTERVENTO SUL LUOGO DEL DISASTRO: ESPERIENZE EUROPEE
Ruolo dell'OMS nel coordinamento degli interventi di 'emergenza, S. William A. Gunn, OMS, Ginevra
Ruoli del Dipartimento di emergenza nel soccorso extraospedaliero nelle gravi calamità, Corrado Manni, Italia
Schemi operativi per l'intervento sanitario nei disastri aereoportuali, Peter J. F. Baskett, Gran Bretagna
Il pronto soccorso aereo sul luogo del disastro, Bernd Domres, Germania
Preparazione del personale medico e paramedico per l'intervento sul luogo del disastro, Pierre Huguenard, Francia
L'esperienza svizzera nell'organizzazione del servizio sanitario per gli interventi sul luogo del disastro, Jost L. Bircher, Svizzera
PARTE TERZA - MODELLI D'INTERVENTO PER L'EMERGENZA SANITARIA IN CONDIZIONI ORDINARIE E NELLE GRAVI CALAMITA': ESPERIENZE E PROGETTI ITALIANI
Bologna Soccorso, Alberto Andreotti, Stefano Badiali, Regione Emilia-Romagna
Sperimentazione di centrali operative per la microemergenza sanitaria, Carlo Boggero, Regione Liguria
L'impiego dell'eliambulanza. Un esperimento nel Lazio, Michelino De' Medici, USL RM 16, Roma
La mappatura dei grandi rischi nella Regione Lombardia, V. Carreri, S. Chierici, A. Fannuzzi, Regione Lombardia
Interventi dell'USL 51 di Cremona nell'ambito del piano di emergenza per la centrale nucleare di Caorso, G. Lanzarini, S. Magri, A. Canuti, C. Mancini USL 51 Cremona
Dipartimenti di emergenza. Esperienze della Regione Piemonte, Mario Valpreda, Regione Piemonte
Esercitazioni per gli interventi in caso di pubblica calamità, Lorenzo Filosi, Provincia Autonoma di Trento
Norme di indirizzo regionale alle USL in materia di emergenze sanitarie, Piero Giorgi, Regione Umbria
Coordinamento delle attività dì emergenza sanitaria nella Regione Toscana, Claudio Galanti, Regione Toscana
Esperienze locali e possibilità di modelli generalizzati, Dario Cravero, Commissione Nazionale per l'emergenza sanitaria, Ministero della Sanità
Modelli d'intervento della Sanità Militare per l'emergenza a livello regionale, Elvio Melorio, Ten.Gen.me., Rodolfo Stornelli, Magg.Gen.me.
Esperienze di coordinamento tra Organismi centrali e Regioni in alcune calamità naturali, Francesco Polizzi, Ministero della Sanità
PARTE QUARTA - PROPOSTE TECNOLOGICHE ED ORGANIZZATIVE
Situazione e prospettive della tecnologia per l'emergenza sanitaria, P. Fontanari, V. Mapelli, A. Renieri
Proposte per un sistema regionale di informazioni e di telecomunicazioni per l'emergenza sanitaria e per la protezione civile, S. BoncinelIi , P. Di Russo, M. Marsili, P. Stratini, G. Barbagli, F. Mignoni, C. De Totero, F. Bruno, M. Corsi
Sistema regionale di telecomunicazioni in ponti radio per l'emergenza sanitaria e la protezione civile, S. Bartoloni
PARTE QUINTA ~ INTERVENTI DI EMERGENZA SANITARIA NEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO
Interventi dell'Organizzazione Mondiale della Sanità in caso di catastrofe, S. William A. Gunn, OMS, Ginevra
Esperienze del Comitato Internazionale della Croce Rossa, Remy Russbach, Comitato Internazionale della Croce Rossa, Ginevra
Esperienze italiane, Guido Bertolaso, Ministero degli Affari Esteri, Roma
CONCLUSIONE DEI LAVORI DEL CONVEGNO
Giorgio Vestri
ELENCO CONTRIBUTI