Emarginazione, criminalità e devianza in Italia fra XVII e XX secolo. Problemi e indicazioni di ricerca
Contributi
L. Allegra, Franco Bianco, S. Cremonini, D. Di Diodoro, O. Di Simplicio, G. F. Ferrari, C. M. Grandi, G. Liva, A. Lonni, G. Ricci, F. Tarozzi
Livello
Dati
pp. 208,      1a edizione  1990   (Codice editore 1383.4)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 32.00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820437176

Presentazione del volume

La criminalità, l'emarginazione, la devianza nei loro molteplici aspetti rappresentano i confini teorici dei saggi e delle ricerche di questo volume. figure sociali diverse (sbirri e carcerati; folli e contrabbandieri; isteriche e autori di violenze carnali) si muovono fra le maglie di un controllo sociale e di una repressione che variano nel tempo e nelle diverse situazioni storiche e che le fonti, considerate dai diversi autori, restituiscono in una dimensione problematica e dalle molte sfaccettature. Gli Archivi dei tribunali, dei manicomi, della giustizia ecclesiastica lasciano emergere i profili di una marginalità che ha ormai conquistato a pieno titolo la dignità e il diritto di soggetto di ricerca storica.

Segmenti di una storia di opposizione, fra quanti detengono un potere di controllo e quanti cercano di evitarlo, fra chi giudica e chi rifiuta di essere giudicato. Un percorso segnato ora da tonalità forti, ora da accenni soltanto impliciti che si snoda, in maniera tutt'altro che lineare, con mutamenti e persistenze sia sul versante del diritto che delle forme della percezione collettiva dei doveri, dagli stati d' ancien regime ai primi decenni dell'Italia liberale.

Alessandro Pastore insegna storia moderna nella Facoltà di Scienze politiche dell' Università di Trieste, dove è anche direttore del Dipartimento di Scienze dell' Uomo.

Paolo Sorcinellí insegna Storia sociale nella Facoltà di Lettere e filosofia dell'Università di Bologna.

Indice

Premessa, di Alessandro Pastore e Paolo Sorcinelli
1 Pena detentiva e carcere: il caso della Milano «spagnola» di Giovanni Liva
2. Criminalità e giustizia in tempo di peste. Bologna, 1630, di Alessandro Pastore
3. Violenza maritale e violenza sessuale nello stato senese di antico regime, di Oscar Di Simplicio
4. Sbirri, contrabbandieri e le «rie sette dei malfattori» nel '700 friulano, di Furio Bianco
5. Stato, monopolio e controllo sociale: il caso del Piemonte, di Luciano Allegra
6. Dalla prassi alla norma. Criteri di definizione e di repressione delle azioni proibite (secoli XVIII-XIX), di Ada Lonni
7. Fra integrazione ed emarginazione: declassamento e memoria del denaro in società di «ordini», di Giovanni Ricci
8. Allontanamento ed emarginazione istituzionale della follia nel Trentino dell'800, di Casimira M. Grandi
9. Percorsi di ricerca per la storia della follia nell'800 bolognese, di Danilo Di Diodoro e Giuseppe Ferrari'
10. Isteria e devianza femminile nella seconda metà dell'800, di Sabrina Cremonini
11. Dagli archivi della follia alla storia della società, di Paolo Sorcinelli
12. Una indagine sul Tribunale militare di Bologna, di Fiorenza Tarozzi
Bibliografia
Indice dei nomi




Le nostre spedizioni verranno sospese dal 19 Dicembre al 6 Gennaio (inclusi).
Pubblicità