Squilibri e rigidità nel mercato del lavoro italiano: rilevanza quantitativa e proposte correttive
Contributi
Giuseppe Bertola, Giorgio Bodo, Ugo Colombino, Bruno Contini, Mariano D'Antonio, Alfredo Del Monte, Leonardo Felli, Monica Ferrari, Riccardo Fiorito, Luigi Frey, Adriano Giannola, Andrea Ichino, Renzo Orsi, Ruggero Paladini, Beniamino Quintieri, Riccardo Revelli, Furio Camillo Rosati, Pasquale Lucio Scandizzo, Riccardo Sylos Labini, Alessandro Tuccimei, Maria Patrizia Vittoria
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 368,   figg. 15,     1a edizione  1993   (Codice editore 1640.3.9)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 43.50
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820482756

Presentazione del volume

Il titolo del volume ne indica insieme il contenuto, la metodologia analitica e l'obiettivo.

Nel primo aspetto, i saggi si propongono di esaminare alcuni fra i più profondi squilibri strutturali del mercato del lavoro italiano, da quelli circoscritti alla fasce «deboli» della popolazione attiva a quelli riguardanti molte regioni italiane dotate di insufficiente disponibilità o profittabilità di capacità produttiva atta ad occupare il nostro crescente livello di disoccupazione, a quelli infine concernenti l'intero sistema economico, perché indotti da rigidità e vincoli estesi erga omnes.

Nel secondo aspetto, tutti i saggi del libro al di là del loro oggetto specifico, adottano una metodologia omogenea che privilegia un approccio quantitativo, matematico, statistico, econometrico.

Nel terzo aspetto, l'obiettivo di ogni articolo non è soltanto diagnostico, ma è anche operativo, nel senso che ciascuno tenta di offrire un apporto di riflessione al dibattito di politica economica sugli argomenti in Italia più caldi e delicati: la fiscalizzazione degli oneri sociali, gli interventi delle Cassa Integrazione, i sussidi straordinari al Mezzogiorno, le leggi riguardanti assunzioni e licenziamenti.

Indice

• Introduzione, di F. Padoa Schioppa Kostoris

• Parte prima: Squilibri, rigidità, politiche micro e macro nel mercato del lavoro

* Disoccupazione strutturale e non. Disoccupazione classica e keynesiana. Italia, 1960-1984, di F. Padoa Schioppa Kostoris
* Investimenti e occupazione potenziale nel settore industriale italiano, di M. Ferrari e R. Orsi

• Parte seconda: Vincoli istituzionali, mobilità del lavoro e sussidi marginali all'occupazione
* Vincoli istituzionali ai licenziamenti e domanda di lavoro in Italia, di G. Bertola
* Commento, di G. Bodo
* Creazione di posti di lavoro e mobilità della forza lavoro: un modello di catene di posti vacanti, di B. Contini e R. Revelli
* Commento, di P. Sylos Labini
* Un contributo per la valutazione del programma di sussidi marginali alla occupazione realizzato dall'Agenzia del Lavoro di Trento, di L Felli e A. Ichino
* Commento, di A. Fiorito

• Parte terza: Offerta di lavoro e politiche per l'occupazione
* Politica fiscale ed offerta di lavoro in Italia: un'analisi su serie temporali, di B. Quintieri e
* C. Rosati
* Commento, di R. Paladini
* Politiche per l'occupazione e l'efficienza allocativa in un modello con salari di efficienza: applicazione al mercato del lavoro femminile piemontese, di U. Colombino
* Commento, di L. Frey

• Parte quarta: Mezzogiorno, investimenti pubblici e incentivi
* Gli effetti degli incentivi sull'industrializzazione del





Mezzogiorno, di A. Del Monte e M.P. Vittoria
* Commento, di A. Giannola
* Una valutazione costi-benefici degli investimenti previsti dall'intervento straordinario del Mezzogiorno, di P.L. Scandizzo e A. Tuccimei
* Commento, di M. D'Antonio