Gioco e educazione
Autori e curatori
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 452,   11a ristampa 2018,    5a edizione  2002   (Codice editore 260.46)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 38,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820496470

Presentazione del volume

Il gioco tra adulto e bambino come esperienza relazionale, occasione formativa, osservatorio di una pedagogia sui generis che si realizza all'insegna della reciprocità e della condivisione rinunciando a quella asimmetria, tra chi educa e chi è educato, tipica delle agenzie formative tradizionali.

Di tale pedagogia il volume discute i presupposti affrontando alcuni temi sollevati dalla visione del gioco come luogo di potenziale educazione (prima parte); saggia l'operatività attraverso studi ricognitivi e il resoconto di esperienze controllate a favore del gioco simbolico (seconda parte); delinea i contorni in riferimento ai contesti in cui bambini e bambine vengono avviati all'esperienza ludica (terza parte).

La plausibilità di un'operatività pedagogica nei confronti del gioco viene dunque esplorata sia nelle sue basi teoriche sia nelle sue determinazioni pratiche, esplicitando come i due piani vadano saldati per offrire solidità e rigore all'intervento educativo.

Anna Bondioli insegna Pedagogia sperimentale all'Università di Pavia. Si occupa di processi di socializzazione nelle istituzioni per la primissima e prima infanzia e di didattica del gioco. Tra le sue pubblicazioni più recenti figurano Il buffone e il re (Scandicci, 1989), Il bambino e gli altri (Juvenilia, 1990), II bambino, il gioco, gli affetti (Juvenilia, 1990) e, con D. Savio, Osservare il gioco definizione: una scala di valutazione delle abilità ludico-simboliche infantili (SUALSl) (Junior, 1994).

Indice

EDUCAZIONE E GIOCO
1. Teorie del gioco e educazione
Il gioco come metafora e modello
Gioco e ideologie di infanzia
Lo spirito del gioco
Il gioco: un concetto "per differenza"
Il gioco come attività modellizzante: l'ipotesi di Lotman
Il gioco, un concetto paradossale: l'ipotesi di Bateson
Gioco, infanzia, educazione
II gioco come analizzatore di problemi educativi
2. Per una educazione pulsionale: gioco e sviluppo affettivo
Il dinamismo ludico
Sviluppo pulsionale e dimensione simbolica
L'adulto e il gioco: i compiti dell'analista e dell'educatore
Governo dell'affettività e modulazione delle emozioni: suggerimenti per gli educatori
3. Imparare a giocare, giocare a imparare
A giocare si impara: i primi giochi e il ruolo dell'adulto
L'addestramento alla finzione ludica
Gioco e apprendimento: un modello di riferimento
Nurture versus nature: la cultura del gioco
4. Educare alla differenza: il gioco di bambine e bambini
La ricerca sul gioco di bambine e bambini
Scenari di gioco e sviluppo psicosessuale
Che cosa rivelano le preferenze per i giocattoli
Le attività di gioco
Il caso del gioco di finzione: un décalage evolutivo?
Una diversa socialità?
II fenomeno della "segregazione sessuale": una predisposizione, una necessità, un pattern educativo?
La scuola sottende valori femminili?
L'importanza dei fattori ambientali
Interventi educativi pro o contro la differenza
5. L'educazione al possibile: gioco e narrazione
Il pensiero simbolico
Illusione, gioco, esperienza creativa
Il pensiero narrativo
Pensiero simbolico, gioco e narrazione
La fruizione e la comprensione narrativa
Per una pedagogia della narrazione
STUDIARE IL GIOCO: ESPERIENZE E RICERCHE
6. II gioco nei contesti prescolari
La qualità del gioco nei nidi
La qualità del gioco nella scuola dell'infanzia
7. Struttura ed evoluzione del gioco di finzione
Il quadro metodologico-teorico
II gioco del "far finta" e le competenze ludico-simboliche: uno studio qualitativo
Un modello evolutivo del gioco di finzione tra psicologia e pedagogia
Una scala per l'osservazione e la valutazione del gioco di finzione
8. Giocare insieme: i bambini "tra loro"
Dal gioco solitario al gioco di gruppo: uno studio delle dinamiche interattive tra bambini
Dinamiche di gruppo e qualità del gioco
L'esperienza di gioco di gruppo: valutazione degli effetti
Apprendere a giocare: condizioni di arricchimento della finzione ludica
Playfulness e modulazione dell'eccitazione: la qualità affettiva del gioco di finzione tra bambini
9. II gioco tra adulto e bambino
La precisazione del modello teorico
Sostenere il gioco
Promuovere il gioco
VERSO UN CURRICOLO SIMBOLICO
10. Considerazioni per una pedagogia del pensiero divergente nella prima età
La comunanza di scienza e arte
La specificità delle forme simboliche
Il bambino, creatore di simboli
Gioco e esplorazione
L'ecologia dell'immaginazione
L'immaginazione coltivata
Un curricolo simbolico