Politica ambientale ed innovazione territoriale. Il caso della normativa sulle acque nei sistemi produttivi locali
Autori e curatori
Contributi
Gabriele Zanetto
Collana
Livello
Dati
pp. 208,   figg. 20,     1a edizione  2001   (Codice editore 620.54)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846429414

Presentazione del volume

Nel campo degli studi sullo sviluppo locale un'attenzione crescente è stata dedicata negli ultimi anni all'analisi dei cosiddetti fattori non mercantili, ed in particolare al rilievo che l'azione degli attori politico-amministrativi può assumere nell'innescare o nell'incrinare processi di innovazione e sviluppo.

Entro questa cornice generale, il volume affronta lo studio del rapporto fra politica ambientale ed innovazione in alcuni sistemi produttivi locali italiani. Esamina innanzitutto le modalità concrete di applicazione della legge Merli in diversi contesti, mettendo in luce consistenti difformità nell'applicazione della legge relativamente ai reflui industriali, tanto a livello regionale, quanto soprattutto a livello locale.

Con l'ausilio di un'inchiesta campionaria sulle aziende operanti nei distretti conciari di S. Croce sull'Arno (PI) e Solofra (AV), si cerca inoltre di ricostruire per il ventennio 1978-98 in che misura le profonde diversità riscontrate nell'applicazione della normativa abbiano influito sull'andamento delle imprese, mostrando l'esistenza di una significativa relazione fra modalità di applicazione della normativa ambientale e potenziale innovativo del sistema produttivo.

Mirella Loda , laureata in geografia presso l'Università di Firenze, nel 1989 consegue il dottorato di ricerca (Dr.phil.) presso l'Università Tecnica di Monaco di Baviera, con una tesi sull'impatto della ricostruzione post-terremoto sullo sviluppo industriale del Friuli. Nel biennio 1990/91 conduce uno studio per conto della Deutsche Forschungsgemeinschaft sul turismo tedesco in Toscana. Dal 1992 è ricercatrice presso l'Università di Firenze, dove insegna geografia sociale. Attualmente si occupa soprattutto di tematiche relative allo sviluppo locale, alle politiche regionali di sviluppo, ed ai modelli di sviluppo turistico sostenibile. Per FrancoAngeli nel 1993 ha pubblicato insieme a R. Krüger il volume Quale turismo per la Toscana minore? Indagine sulla struttura motivazionale dei turisti tedeschi nell'area delle colline pisane

Indice


Gabriele Zanetto , Prefazione
Obiettivi e metodi della ricerca
(Il ruolo dei fattori non mercantili nello sviluppo locale; Il quadro teorico; Interrogativi, strumenti di analisi e fonti della ricerca; L'area di ricerca)
Modalità di applicazione della legge Merli
(Portata innovativa della legge Merli; Il contesto regionale; Confronto fra modalità di applicazione a scala locale; Caratterizzazione dei spl e identificazione del sistema amministrativo locale; Differenziali di efficienza fra i sistemi amministrativi: un confronto quasi-quantitativo; Confronto qualitativo: differenze di "cultura amministrativa"; "Cultura amministrativa", "civicness" o "capitale sociale"?)
Modalità di applicazione della legge Merli e prestazioni del sistema produttivo
(Le modalità di applicazione come variabile indipendente; Caratteristiche strutturali e comparabilità dei distretti conciari di S. Croce e Solofra; Rilevanza della legge Merli per i distretti conciari; La costruzione del campione; Politica ambientale, sviluppo e innovazione; La prestazione economica; L'innovazione; Stato dell'ambiente a S. Croce e Solofra: riscontri oggettivi e percezione degli imprenditori)
Appendice - Il questionario.