Il consumo collaborativo. Ovvero quello che è mio è anche tuo
Autori e curatori
Traduttori
Stefano Ballerio
Livello
Saggi, scenari, interventi. Testi per professional
Dati
pp. 212,      1a edizione  2017   (Codice editore 100.880)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,99
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Un libro acuto e stimolante, un punto di riferimento per esplorare la nascita e la diffusione dei consumi collaborativi: un modello culturale ed economico che sta trasformando il nostro modo di vivere (e di fare impresa). Il Consumo Collaborativo è la nuova economia emergente resa possibile dalle reti sociali online e alimentata dall’aumento della coscienza dei costi e delle necessità ambientali.
Presentazione del volume

Un libro acuto e stimolante, un punto di riferimento per esplorare la nascita e la diffusione dei consumi collaborativi: un modello culturale ed economico che sta trasformando il nostro modo di vivere (e di fare impresa).
Il consumo collaborativo è la nuova economia emergente resa possibile dalle reti sociali online e alimentata dall'aumento della coscienza dei costi e delle necessità ambientali.
Il consumo collaborativo si verifica quando le persone partecipano alla condivisione organizzata, al trading, al noleggio, allo scambio e ai gruppi collettivi per ottenere gli stessi vantaggi della proprietà con riduzione dei costi e degli oneri personali e un minore impatto ambientale. Ne sono esempi i servizi di car sharing, dove le imprese stanno rivoluzionando le industrie tradizionali basate sulla proprietà individuale, o le economie comunitarie, dove più persone insieme si riuniscono in modo da negoziare le proprie prestazioni con le società, sfruttando la potenza proverbiale dei numeri, o i mercati di ridistribuzione, come e-Ebay o Freecycle, che incoraggiano il riutilizzo, riducendo così i rifiuti e le emissioni di carbonio.
Gli autori intervistano business leader ed esperti di tutto il mondo per comporre i diversi filoni del consumo collaborativo in un racconto che illustra le trasformazioni a cui stanno andando incontro i modi di vivere, consumare e lavorare. Esplorano come le aziende potranno prosperare e fallire in questo ambiente e, in particolare, esaminano come abbiano il potenziale per contribuire a creare il cambiamento di massa sostenibile nei comportamenti dei consumatori di cui questo pianeta ha disperatamente bisogno.
Gli autori sono studiosi, imprenditori, genitori, ambientalisti e cittadini ottimisti. Questo è un buon libro di notizie sul cambiamento positivo a lungo termine.

Rachel Botsman
insegna nei più importanti MBA internazionali. È una firma costante per "Harvard Business Review Press", "The Economist", "The New York Times", "Wall Street Journal", "Fast Company" e "Wired". I suoi TED sono stati visti da tre milioni di persone. Partecipa al World Business Forum 2017.

Roo Rogers è presidente di Redscout Venture, società americana di venture capitalist. Cofondatore di OZOlab, è CEO di OZOcar.

Indice
Introduzione
(L'ascesa della collaborazione)
Parte I. Il contesto
Quando è troppo, è troppo
(L'emergere della vita usa e getta; Un sé in deposito; Le cose che possiedi alla fi ne ti possiedono)
Consumare tutto
(Iper-consumo; Il potere della persuasione; L'effetto Diderot; Compra ora, paga più tardi; La legge dei cicli di vita; Progettare per la discarica; Il fattore 'ancora uno')
Dalla Generazione Io alla Generazione Noi
(Ritrovare antiche virtù; Tornare ai mercati locali; Generazione Noi; "Sharing Nicely"; L'unione fa la forza; Usare Internet per uscire da Internet; Riconnettersi al di là del consumismo)
Parte II. La rivoluzione
L'ascesa del consumo collaborativo
(Sistemi di consumo collaborativo; I quattro principi del consumo collaborativo; La prova sociale; Il potenziale inattivo; L'importanza dei beni comuni; Fiducia fra estranei)
Superare la proprietà
(Non essere proprietari; Rivoluzionare il noleggio; Saggezza collettiva; Noleggio alla pari; Rimuovere le barriere all'ingresso; Un servizio da fare invidia; Il fascino del car sharing; Interrompere il ciclo dello spreco; Reinventare il sistema)
Quel che è dato è reso
(Il crollo dei costi di transazione; Incrociare l'offerta e la domanda; Deconsumo; Io aiuto te, qualcuno aiuterà me; Togliersi di mezzo; Il senso dell'equità; Ombre dal futuro; Il valore dei beni riusati; Io do questo a te, tu dai questo a me; I sei gradi dello scambio)
Ci siamo tutti dentro
(Facciamo un patto; Una banca per la comunità; I mercati del prestito sociale; Ebay + Paypal + Match.com; Lavorare da soli e insieme; Non una controcultura, ma una parte integrante della cultura; Portare le comunità virtuali nel mondo reale)
Parte III. Le conseguenze
Design collaborativo
(Prima i sistemi; Un prodotto per la vita)
La comunità è il brand
(Apostoli del brand; A modo loro; Brand senza brand)
L'evoluzione del consumo collaborativo
(Cambiare la mentalità dei consumatori; Un conto in banca per la reputazione; Ripensare il valore; Tempi di grande cambiamento)
Ringraziamenti
Bibliografia scelta.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo


Segnalazioni

Pubblicità