La consulenza pedagogica

Una pratica sapiente tra specifico pedagogico e connessione dei saperi

Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari. Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 198,      1a edizione  2021   (Codice editore 1108.1.33)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

La consulenza pedagogica Una pratica sapiente tra specifico pedagogico e connessione dei saperi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891791122

In breve

Una riflessione sulla consulenza pedagogica, una professionalità in grado di leggere la realtà educativa in modo specifico ma connesso agli altri saperi. Un testo per studenti dei corsi di laurea in scienze dell’educazione, della formazione e della pedagogia, del servizio sociale e della comunicazione, per professionisti dell’educazione, della cura, delle relazioni d’aiuto e della formazione, per dirigenti e quadri di enti e organizzazioni educative, formatori professionali e aziendali e per tutte le figure educative e formative che in modo esplicito o informale svolgono ruoli educativi, specialmente di secondo livello.

Presentazione del volume

Il volume presenta una riflessione intorno alla consulenza pedagogica, attraversandola con uno sguardo unitario che ne fa una professionalità in grado di leggere la realtà educativa in modo specifico ma insieme connesso agli altri saperi. Il consulente pedagogico deve acquisire un bagaglio di competenze relazionali, disciplinari, ermeneutiche, cliniche, metodologiche, riflessive, integrando la conoscenza con la consapevolezza dell'esperienza emotiva intrecciata ai pensieri.
Il testo si rivolge a studenti di corsi di laurea di scienze dell'educazione, della formazione e della pedagogia, del servizio sociale e della comunicazione, a professionisti dell'educazione, della cura, delle relazioni d'aiuto e della formazione, dirigenti e quadri di enti e organizzazioni educative, formatori professionali e aziendali e in generale a tutte le figure educative e formative che in modo esplicito o informale svolgono ruoli educativi, specialmente di secondo livello. Esso è comunque al servizio di chiunque voglia comprendere più profondamente le delicate dinamiche dei processi educativi e formativi e proporsi di guidarli.

Maria Grazia Riva è professore ordinario di Pedagogia generale presso il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione "R. Massa" dell'Università degli Studi di Milano Bicocca, di cui è anche Direttrice. Attualmente è Pro-Rettrice all'Orientamento e Delegata alla Comunicazione. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Studio "clinico" sulla formazione (Milano 2000) e Il lavoro pedagogico come ricerca dei significati e ascolto delle emozioni (Milano 2005).

Indice

Introduzione
Parte I. La consulenza pedagogica
La chiarificazione delle premesse: concettualizzare senza chiudere il cerchio
(Il rapporto tra teoria, pratica, connessione, ricorsività La produzione dei saperi tra)
La consulenza pedagogica: senso, funzioni, livelli, tappe
(La consulenza pedagogica: una professione in ricerca; Riflessioni sul senso e sulle funzioni della consulenza pedagogica; Il consulente pedagogico: una tra le professioni pedagogiche di secondo livello; Complessità e multilivelli della consulenza; Uno sguardo d'insieme; Le tappe della consulenza)
La consulenza clinico-pedagogica
(La consulenza pedagogica come gesto istituente; Le emozioni nella consulenza; La processualità lenta della consulenza: un continuo andirivieni tra evocare il passato, so-stare nel presente, preparare il futuro; L'accompagnamento pedagogico alla fatica educativa di individuarsi e di separarsi dalle interiorizzazioni; La messa in criticità e la decostruzione educativa)
Parte II. La formazione del consulente: saperi scelti tra gli altri possibili
Le pedagogie
(Storia, filosofia, teorie, modelli, metodologie: saperi necessari per una lettura pedagogica dei problemi; Alcuni temi e problemi pedagogici, tra i molti possibili; La disposizione alla ricerca e alla riflessività)
Le psicoanalisi
(Il contributo di Sigmund Freud; Il contributo di Melanie Klein; Il contributo di Wilfred R. Bion; L'identificazione proiettiva; Il modello delle Group Relations)
Per una formazione e una pratica sapiente
(La ricerca della salute mentale, individuale e collettiva: un compito educativo; La sapienza pedagogica del contenere, dell'accompagnare, del saper cum-patire, del soffrire-con; La rielaborazione sapiente della propria storia e l'etica della responsabilità emotiva; La costruzione e il presidio della speranza: dall'eredità dei padri (se vuoi riconquistala) all'individuazione educativa)
Conclusioni
Bibliografia.