La grande differenza. Puoi essere più piccolo o più grande dei tuoi problemi. Ma per risolverli devi essere più grande
Autori e curatori
Contributi
Renzo Rosso
Collana
Argomenti
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 122,      2a edizione, aggiornata e ampliata  2019   (Codice editore 1796.150.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,99
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
In una nuova edizione un autentico classico della letteratura motivazionale italiana. Questo libro vi accompagna nell’individuazione degli obiettivi e nella gestione delle priorità. Vi stimola ad agire per spingervi oltre i soliti steccati. Valorizza le vostre energie e risveglia il vostro ottimismo. Ma soprattutto accende la vostra responsabilità. Con un solo scopo: fare della vostra vita il capolavoro che avete in mente. E che meritate.
Presentazione del volume

"Fare La grande differenza non significa solo trasformare un potenziale in una performance. Sebastiano ci insegna che, in questo mondo arrabbiato, è un vero e proprio dovere morale cambiare se stessi (e questo mondo)." Mauro Berruto - CT nazionale maschile di pallavolo, bronzo ai Giochi Olimpici di Londra 2012 - DT nazionali olimpioniche di tiro con l'arco.

"Fin dall'inizio della nostra storia con Mario, abbiamo sfidato il percorso consueto, considerando un enorme problema come un'opportunità. E' lo stesso cambio di prospettiva che rivediamo in questo libro. E che fa tutta la differenza del mondo." Roberto D'Angelo e Francesca Fedeli - fondatori di www.fightthestroke.org Supporto ai bambini con paralisi cerebrale infantile e alle loro famiglie

"Si vive sempre due volte. La prima è quando immaginiamo la nostra vita prima ancora di viverla. E' qui che mettiamo le basi per la Grande Differenza. Sebastiano ce lo ricorda regalandoci uno straordinario strumento per dare ed essere il meglio di noi, ogni giorno." Stefano Volpato - Direttore Commerciale Banca Mediolanum S.p.a.

Nel giugno del 2003 un manager atipico scrisse "Soffrire, battersi? Tanto a che serve? A vivere, ragazzo mio. Chi si rassegna non vive: sopravvive".
Era la dedica augurale sulla mia copia de La grande differenza e l'autore (che citava Oriana Fallaci) si chiamava - si chiama ancora, peraltro - Sebastiano Zanolli. Il tempo è volato, come gli anni sulla nostra amicizia, e questo libro ha aiutato davvero migliaia di persone a fare la differenza - basti citare le venticinque ristampe. Ora Sebastiano ha rimesso mano al suo bestseller, per rinfrescarne il suono: l'ha rimasterizzato con ferma delicatezza, come altri hanno fatto col White Album dei Beatles o, per restare alla musica che ci accomuna, con dischi capitali dei Sound e dei Cure.
Ho riletto più volte La grande differenza, una mappa per raggiungere le proprie mete, perché nel 2003 avevo anch'io una meta, inconfessabile. Dovevo ancora pubblicare il mio primo libro e ambivo a diventare scrittore di libri a tempo pieno. Nel corso degli anni ho messo in pratica molti dei suggerimenti di Sebastiano. A partire dalla coltivazione del talento. Quando tutti i santi giorni, anche col maldidenti o un macigno sul cuore, ti siedi al tuo banchetto e digiti qualche centinaio di parole, apprendi per forza la dura arte della disciplina. E poi la focalizzazione, che significa mettere sullo sfondo tutto il resto: sviluppando la capacità di dire serenamente No, rinunciare a occupazioni che sprecano tempo e allontanano dal progetto scelto. Issare al primo posto il demone, l'ossessione personale, senza limiti orari e di luogo; io, per esempio, capto dialoghi in giro, memorizzo un'insegna per strada, al ristorante penso al mio personaggio, e so che un giorno tutto questo sarà materia narrativa. C'è voluto tempo, e qualche forzatura alla mia indole. Ho cambiato e abbandonato parecchio per (ot)tenere quel che conta, cioè le pagliuzze d'oro resistite al setaccio, a fiumi d'acqua e a tanta sabbia. Ho sofferto, mi sono battuto; lo sai, vero, Sebastiano? Ed è servito: a diventare uno scrittore professionista, che nel mio caso equivale a vivere. Accompagnando le persone come ha fatto con me, Sebastiano contribuisce a migliorare il mondo. Per questo compone (e rimasterizza) libri che ispirano. O almeno credo. Alessandro Zaltron www.alessandrozaltron.com

Sebastiano Zanolli Esperto di gestione del cambiamento - Scrittore e Speaker ispirazionale - Diesel Heritage Marketing Consultant - Beaconforce Global Brand Ambassador

Perché alcune persone sono in grado di correre ultramaratone e altre faticano ad alzarsi dal divano? E perché le stesse persone che corrono una ultramaratona nel weekend, in ufficio svogliate ti rispondono: "Prenditela tu la risma per la stampante"?
La risposta a questa domanda si trova nella motivazione che ciascun individuo deve trovare per sé. La domanda è quella che ci si deve fare ogni volta che si voglia apportare un concreto cambiamento.
Da oltre vent' anni Sebastiano cerca, testa, struttura risposte ai continui quesiti, senza la pretesa che siano sempre quelle giuste, e che siano valide per tutti, ma anzi adattandole ogni volta alla singola specificità del contesto e delle persone.
Come esperto di gestione del cambiamento e speaker, lavora con aziende e organizzazioni per ispirare le proprie persone quando la strada appare confusa, quando le energie sembrano mancare, quando si sta per avviare qualcosa di nuovo o quando è il momento di farlo. Quando è il momento di agire. Quando è il momento di fare La Grande Differenza.
Maggiori informazioni su sebastianozanolli.com

Indice
Renzo Rosso, Prefazione. Come si fa la Grande Differenza
Ringraziamenti
Parte I. Pensare la Grande Differenza
Obiettivi che fanno la (Grande) Differenza
(Quali obiettivi?; Non desiderare obiettivi dei quali potresti pentirti; Che lavoro vuoi fare da grande?)
Trova la tua strada/i tuoi obiettivi
(Mettiti allo specchio; Parlane; Non lasciare che siano solo parole, scrivile)
Priorità e scelte
(Priorità e chiarezza; Urgente o importante?; Delegare)
Obiettivi (quasi) zen
(Come si catturano due conigli?)
Obiettivi zen
(Una cosa sola: un equilibrio dinamico; L'essenziale e visibile solo a chi ci ha riflettuto per bene)
Non accettare obiettivi dagli sconosciuti
(L'illusione del segreto della felicita; Sali sullo snowboard)
Parte II. Fare la Grande Differenza
Partire con il piede giusto (cioè fare)
(Perchè sei ancora qui?; Cosa ti serve e cosa non ti serve; Obiettivi e task "fattibili": i presupposti del Fare; Task, milestone, obiettivi; Fare)
Lavorare sulle cose importanti
(L'uomo delle noccioline; Prendersi le responsabilità; Non credere a chi dice "E facile" o "E naturale"; Il ruolo del passato per il tuo futuro; La tua vita, le tue idee e le tue responsabilità)
Allungarsi oltre i limiti e le abitudini
(Abitudini: potere o dittatura?; Le abitudini non sono il tuo destino; Oltre le abitudini: fare la Grande Differenza; Zavorre)
Disciplina: l'arte di far succedere le cose
(Che cosa e davvero la disciplina?; Il potere della disciplina nella nostra vita; Disciplina: tra talento e responsabilità)
Il potere del no
(No, si e "super si")
Parte III. (Non) crederci è la Grande Differenza
Quella non è la vita reale
(Lo ha detto Confucio; Il caso di Trees For Cars: cento dollari o un mestiere?; Un paio di calzini asciutti sono già molto; Cialdini, la pubblicità, il mondo reale)
Non è mai solo questione di culo
(L'invidia e sempre esistita, ma oggi ce n'e di più; Sii invidioso; La direzione giusta: non e mai solo questione di culo)
Un piano non basta
Non esiste un percorso netto
Non ce la farai
Conclusione. Perché sei ancora qui.