Digital Entrepreneur. Principi, pratiche e competenze per la propria startup
Autori e curatori
Contributi
Leandro Agrò, Armando Biondi, Roberto Bonzio, Luigi Capello, Fabrizio Capobianco, Gianmarco Carnovale, Davide Casali, Eleonora Chioda, Mattia Corbetta, Davide Dattoli, Andrea Giannangelo, Federico Guerrini, Giuliano Iacobelli, Marco Marinucci, Antonio Perdichizzi, Gioia Pistola
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto. Testi per professional
Dati
pp. 192,      1a edizione  2016   (Codice editore 28.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Oggi più che mai è semplice creare una propria azienda, ma quali sono le competenze necessarie per muovere i primi passi? Cosa significa aggregare un team, implementare l’idea e raccogliere investimenti? Dall’elevator pitch, al lancio del prodotto sul mercato, passando per il valore del fallimento, questo libro è un catalogo – prima che una guida – di tutti gli aspetti da conoscere per creare la propria startup. Perché siamo tutti imprenditori, se sappiamo come diventarlo davvero.
Presentazione del volume



Il manuale ideale dello startupper italiano, la guida per l'aspirante imprenditore, ma anche per chi ha già creato la propria azienda: è il testo da tenere sul comodino durante tutta la crescita della startup.
Fabrizio Capobianco, CEO TOK.tv

Un must per chi vuole avere una panoramica approfondita ed esaustiva sul mondo italiano del digitale e delle startup, che affronta da diversi punti di vista raccogliendo testimonianze dirette dei principali attori del settore.
Luigi Capello, CEO LVenture Group

Prima della startup, prima del business model e del fundraising ci sono l'imprenditore
e la sua capacità di capire, navigare e dominare competenze e sfide.
Cosa significa aggregare un team, implementare l'idea e raccogliere investimenti?
Come si costruisce un elevator pitch e cosa significa imparare dal fallimento?
Come si promuove la propria startup?
E come si arriva al mercato?
Quello dell'imprenditore è un percorso di costante apprendimento ed è fondamentale capire a cosa si va incontro quando ci si avvicina a questo mondo per la prima volta.
Digital Entrepreneur non è quindi una semplice guida, ma un catalogo di opportunità, principi, storie e buone pratiche per chi vuole creare la propria azienda. E non ha paura di sperimentare.
Perché siamo tutti imprenditori, se sappiamo come diventarlo davvero.
Il dialogo continua su #digitalentrepreneur

Emanuela Zaccone è la co-founder e Marketing Manager di TOK.tv, il social network per gli appassionati di sport con quartier generale in Silicon Valley.
Ha un'esperienza decennale in ambito social media strategy e analysis, oltre che imprenditoriale e di mentorship per diverse startup. Docente per aziende e università, scrive di tecnologia, social media e social TV per Digitalic, Wired e Nòva de il Sole 24 ore. @zatomas

Indice
Fabrizio Capobianco, Prefazione
Introduzione. Tutto quello che avrei voluto sapere sul fare startup
Siamo tutti digital entrepreneur?
(Di cosa parliamo quando parliamo di startup; Mattia Corbetta, Lo startup act italiano, una politica pubblica "comme il faut"; Andrea Giannangelo, Dominare il mondo, footer dopo footer: la scalata di Iubenda; Gianmarco Carnovale; L'ecosistema startup in Italia; Antonio Perdichizzi, Make In South: le startup come driver di innovazione del Sud; Marco Marinucci, La Silicon Vallley, il dodicesimo uomo; Roberto Bonzio, Italiani di Frontiera - Silicon Valley Tour: l'esperienza dei manager per innovare le grandi aziende; Nuovi mestieri per nuovi contesti; Chi è il digital entrepreneur?; Che differenza c'è tra lavoratori autonomi e digital entrepreneur?; Gioia Pistola, Le startup sono questioni di genere?; Il contesto in cui opera il digital entrepreneur: ecosistemi, incubatori, acceleratori; Luigi Capello, Che genere di digital entrepreneur cercano i venture capital?)
Il profilo del digital entrepreneur
(Le radici: competenze; L'organizzazione del team: dal recruiting al remote working;
Davide Casali, Come prendere decisioni nel caos remoto?; La condivisione: dal networking alla stampa; Davide Dattoli, L'importanza dei coworking nella contaminazione delle idee e nello sviluppo di progetti imprenditoriali; Federico Guerrini, Raccontare le startup; Imprenditori che fanno storia; Guidare un fundraising; I 5 miti sui digital entrepreneur; Giuliano Iacobelli, Da IBM a 500 startup: lasciare il lavoro per creare un'azienda tra Italia e Silicon Valley)
Fallire, accelerare, perseverare
(Il fallimento non è un fallimento; Leandro Agrò, Future by Design: quando il fallimento anticipa il mercato; Armando Biondi, Imparare dal fallimento; Raccontare la startup: costruire il pitch perfetto; Proteggere e condividere: dagli NDA alle startup competition)
Raccontarsi e collaborare
(Il personal branding del digital entrepreneur: social media e canali digitali; Collaborare; Promuovere)
Conclusioni. Le 7 cose che ho imparato facendo la digital entrepreneur
Bibliografia
Ringraziamenti.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo


Segnalazioni

Pubblicità