Continuità e diversità: percorsi didattici di latino e greco

Autori e curatori
Contributi
Vittorio Citti
Livello
Dati
pp. 192,   figg. 50,     1a edizione  1992   (Codice editore 295.26)

Continuità e diversità: percorsi didattici di latino e greco
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,50
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820476601

Presentazione del volume

Il problema specifico che oggi gli operatori della scuola debbono affrontare per l'insegnamento delle discipline classiche è metter a frutto la ricca produzione scientifica contemporanea adattandone i risultati alle necessità e possibilità della scuola.

Può essere utile suggerire ad alcuni allievi più diligenti e motivati la lettura di un saggio di Vernant o di Burkert.

Resta più grave il problema di come motivare gli allievi che sono meno attratti da queste tematiche e avviarli a ritrovarne la validità nel mondo presente attraverso tutta una serie di mediazioni.

Coordinare la realtà quotidiana dei nostri giorni, in cui sono immersi i destinatari dell'insegnamento, con i testi della civiltà greco-romana e i valori che essi riflettono comporta numerose strategie di lavoro, privato e collettivo.

E' un lavoro sottile e difficile, che richiede inventiva e larga informazione, ma altresì una notevole dose di ragionevolezza, per non lasciarsi vincere dai radicalismi innovativi, e una grande pratica dell'ambiente in cui si opera. Il libro vuole essere una guida a questo percorso.

Indice

• Presentazione, di Vittorio Citti
• Premessa
* Valenza formativa della cultura classica
* La didattica
* I percorsi
* I riferimenti teorici


• Parte prima: Percorsi di lettura: approcci diversi al testo classico
* Una lettura interculturale: il barbaro nella produzione classica (etimologia, testo, modello culturale)
* La prosa geo-etnografica: Tacito
* Poesia e «ratio»: Lucrezio

• Parte seconda: Percorsi operativi e schede didattiche
* Premessa teorico-metodologica
* Cicerone: percorso didattico
* Isocrate: percorso didattico