Immaginazione e conoscenza nel Settecento italiano e francese

Autori e curatori
Contributi
Michel Blay, Silvia Contarini, Gustavo Costa, Rosalba Currò, Benoit De Baere, Michel Delon, Fernand Hallyn, Marian Hobson, Claudio Marazzini, Lyndia Roveda, Benoit Timmermans, Nadine Van Welkenhuyzen
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 240,   figg. 3,     1a edizione  2002   (Codice editore 230.75)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Immaginazione e conoscenza nel Settecento italiano e francese
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846440273

Presentazione del volume

Nel Settecento l'immaginazione resta sí la facoltà dell'immagine e delle figure, ma valutata altrettanto come vertiginosa capacità combinatoria risulta ormai indissociabile dai processi conoscitivi tra cui non smette più di rivendicare, seppur con successo alterno, un ruolo centrale. Con questo volume si è voluto indagare la funzione conoscitiva dell'immaginazione in un'ottica che aggregasse contributi di specialisti della cultura italiana e francese di vari ambiti disciplinari.

Si è mirato a sollecitare una riflessione che tenesse in conto la molteplicità dei tracciati che collegano testi di filosofi, scienziati e letterati italiani e francesi in un'età di continua mutazione in tutti i campi dello scibile.

Scritti in italiano e in francese, i saggi si dividono in quattro sezioni: strategie epistemologiche; questioni di metodo relative alla pedagogia, la matematica, la storia naturale e la medicina; retorica e funzione della metafora; immaginazione e origini del linguaggio. Tra i filosofi, scienziati e letterati studiati si notano i nomi di Locke, Lamy, Vico, Muratori, Fontenelle, Condillac, Buffon, Diderot, d'Alembert, Metastasio, De Brosses, Turgot, Copineau, Ginguené e Leopardi.

I quattordici saggi qui raccolti sono nati come relazioni a due Giornate di studio internazionali organizzate alla Universiteit Gent nel (10-11 Marzo 2001).

Sabine Verhulst insegna Letteratura italiana alla Universiteit Gent e all'Université libre de Bruxelles. Ha pubblicato La frottola (XIV-XV sec.): aspetti della codificazione e proposte esegetiche (Gent, 1990) ed è autrice di saggi sul Quattrocento, sul Settecento, su Leopardi e sulla storia delle idee.

Indice


Sabine Verhulst , Prefazione
Sabine Verhulst , Introduzione. Immaginazione e conoscenza da Locke a Leopardi
Strategie epistemologiche
Gustavo Costa , Immaginazione, primitivismo e magia nella età di Vico
Fernand Hallyn , Eloge et blâme dans le frontispice de l'"Encyclopédie"
Marian Hobson , Philosophie et style rococo
Questioni di metodo
Benoît Timmermans , De la figuration au perspectivisme. Le rôle de Bernard Lamy dans l'histoire des méthodes
Michel Blay , Fontenelle. les infinis du monde et des mathématiques
Benoît De Baere , La discipline de l'imagination: l'expérience de pensée chez Buffon
Rosalba Currò , Aspetti medici e letterari della malinconia ipocondriaca nel Settecento
Aspetti retorici e funzione della metafora
Giovanni Baffetti , Muratori tra "ingegno" ed "evidenza"
Silvia Contarini , La metafora nautica in Metastasio: metamorfosi di un paradigma
Michel Delon , "Le rêve de d'Alembert". métaphore, conjecture, hypothèse
Immaginazione e origini del linguaggio
Claudio Marazzini , Le origini linguistiche tra scienza e mito negli studi italianistici dal Settecento a Ginguené
Nadine Vanwelkenhuyzen , Vico, Turgot, de Brosses. Imagination poétique et vérité étymologique
Lyndia Roveda , La recherche de l'origine du langage dans le laboratoire de la fiction. L'exemple de Charles de Brosses et de l'abbé Copineau.