I percorsi di crescita delle piccole e medie imprese

Teorie, modelli e casi aziendali

Autori e curatori
Contributi
Paolo Scaroni
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 256,      1a edizione  2002   (Codice editore 1046.52)

I percorsi di crescita delle piccole e medie imprese. Teorie, modelli e casi aziendali
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846441737

Presentazione del volume

Il capitalismo familiare è un tratto tipico dell'economia italiana, in cui la quasi totalità di imprese è organizzata in strutture di piccola e media dimensione. Alcuni osservatori definiscono queste imprese come bonsai , dando in questo modo un'accezione negativa alla piccola dimensione. Una caratteristica peculiare della piccola e media impresa italiana (ma anche di talune delle grandi) è la sovrapposizione tra ruoli imprenditoriali, ruoli manageriali e ruoli familiari. Da tale specificità vengono spesso fatti discendere gli elementi di flessibilità, innovazione e produttività che si accompagnano a una gestione poco formalizzata e fortemente unitaria. Questi fattori di successo sono spesso letti in chiave negativa quando le piccole e medie imprese devono affrontare problemi di sviluppo, di cambiamento di business e di successione imprenditoriale.

Il volume è strutturato in tre parti, ognuna delle quali fornisce una chiave di lettura utile per capire la crescita di questo tipo di organizzazioni. La prima è legata a un'analisi degli aspetti tipici delle Pmi, su cui riflettere per impostare in modo duraturo la propria impresa. La seconda si incentra sulla raccolta e sulla descrizione dei principali modelli teorici dello sviluppo dello small business, per fornire al lettore schemi interpretativi adeguati per il proprio settore di attività. La terza raccoglie numerosi casi aziendali che vengono esposti in forma di racconto, dando spesso voce ai protagonisti (tra cui Giovanni Rana, Mario Moretti Polegato, Paolo Scaroni) che descrivono attentamente metodi e percorsi individuati per far crescere la propria realtà aziendale.

Questo libro vuole quindi rappresentare un concreto punto di riferimento per imprenditori e manager che operano in strutture di piccole dimensioni e che vogliono intraprendere percorsi di crescita aziendale, ma vuole anche proporsi come una guida operativa per gli studenti che si apprestano a entrare in queste realtà fornendo loro gli strumenti necessari per comprenderne in anticipo le complessità gestionali.

Ferdinando Azzariti è consulente di sviluppo organizzativo nella gestione di percorsi di miglioramento delle piccole e medie imprese. Ha svolto numerosi interventi di riorganizzazione aziendale su filoni innovativi quali l'organizzazione per processi, la pianificazione aziendale e lo sviluppo del lavoro in gruppo, affinando una metodologia di lavoro originale e pragmatica. È professore a contratto presso l'Università Ca' Foscari di Venezia. Tra le sue più recenti pubblicazioni ricordiamo Nord Est d'Italia. Il fenomeno del capitalismo molecolare raccontato dagli imprenditori (Il Sole 24 Ore 2001) e Fare impresa al femminile. Dal business plan all'azione imprenditoriale: casi aziendali (FrancoAngeli 2001).

Indice


Paolo Scaroni , Prefazione
Ferdinando Azzariti , Introduzione
Parte I. Aspetti organizzativi tipici delle piccole e medie imprese
Presentazione
(L'assetto elementare; L'assetto imprenditoriale; L'assetto innovativo; L'assetto diffuso)
Parte II. I modelli organizzativi delle piccole e medie imprese
I modelli di sviluppo delle imprese di piccole dimensioni
(Il modello di Steinmetz; Il modello di Kroeger; Il modello di Churchill e Lewis; Il modello di Boldizzoni; Il modello di Bruce e Scott)
I modelli di sviluppo delle imprese familiari
(Il modello di Peiser e Wooten; Il modello di Corbetta; Il modello di Boldizzoni)
Parte III. Le criticità nella crescita delle piccole e medie imprese
Le criticità strategiche
(Il processo di internazionalizzazione; La successione generazionale)
Le criticità organizzative
(Il lavoro per processi; Il lavoro per progetti; Il lavoro in gruppo)
Le criticità revisionali
(I criteri decisionali; il Tax Planning)
Parte IV. I casi aziendali
(Altana: l'impresa manageriale; Bartolomiol: il passaggio generazionale "a grappolo"; Cant: quando il gruppo si fa impresa; Carel: la ricerca continua dell'organizzazione snella; Carron: la forza della famiglia; Fraccaro: verso la managerialità in un gruppo familiare; Geox: lo sviluppo rapido nella crescita; IMG: il passaggio imprenditoriale come acceleratore verso la managerialità; Industrie Cotto Possano; dalla competizione alla collaborazione; Morellato: quando l'impresa fa rete; Nice: dieci anni di crescita; Rana: la crescita come strategia di attacco; Sadi: la ricerca della leadership continua; Tecnica: il valore dell'integrazione; Unitessile: la terza generazione sul ponte di comando)
Verso un nuovo modello di piccola-media impresa.