Ambiente, impresa e distretti industriali

Gestione delle relazioni interorganizzative e ruolo degli stakeholder

Autori e curatori
Contributi
Giorgio Giorgetti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 368,      1a edizione  2002   (Codice editore 420.39)

Ambiente, impresa e distretti industriali. Gestione delle relazioni interorganizzative e ruolo degli stakeholder
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846440716

Presentazione del volume

Il rapporto tra l'impresa e il suo contesto locale nelle analisi dei distretti industriali ha a lungo mancato di una dimensione fondamentale nella logica della sostenibilità: quella della tutela ambientale, vale a dire del legame che esiste tra attività produttive e fenomeni di inquinamento ad esse legati. Questo stride con la crescente rilevanza che i principi dello sviluppo sostenibile hanno assunto nelle strategie delle imprese e nelle agende dei decisori pubblici.

Considerata l'importanza per le imprese distrettuali del contesto socio-territoriale di appartenenza, è inevitabile che il tema della sostenibilità ambientale divenga cruciale anche dal punto di vista dello sviluppo competitivo.

Il volume analizza l'evoluzione del rapporto tra impresa e ambiente nell'ambito dei distretti industriali, approfondendo le dinamiche attraverso cui questo rapporto, negli anni più recenti, è divenuto fonte di opportunità competitiva. Al fine di cogliere questa opportunità, le Pmi dei distretti fanno affidamento sui fattori di sviluppo tradizionali, che in passato ne hanno segnato il successo, basati su un approccio di networking interorganizzativo e sul coinvolgimento attivo degli stakeholder . Alcuni casi eccellenti, trattati nel volume, sono riconducibili all'applicazione di strumenti innovativi quali i sistemi di gestione ambientale (Emas e ISO 14001) su base territoriale.

Fabio Iraldo è laureato in Discipline economiche e sociali e dottore di ricerca in Politiche del Territorio. Attualmente è direttore di ricerca dello Iefe, responsabile di progetti sulle tematiche del networking fra Pmi e dei distretti industriali promossi dalla Commissione Europea, dal Ministero dell'Ambiente e da enti locali (Regione Toscana, Provincia di Lucca). Insegna Marketing ed Ecologia presso l'Università Bocconi e Organizzazione delle aziende di servizi all'Università di Cassino ed è docente presso la SDA e i master post-laurea MEMA Bocconi e Gestione e controllo dell'ambiente della Scuola S. Anna di Pisa. È membro di comitati ambientali e della sicurezza presso alcuni istituti di certificazione e autore di diverse pubblicazioni fra cui, in questa collana, Gestione del prodotto e sostenibilità (con M. Frey e G. Carnimeo) e L'impresa comunica l'ambiente (con N. Gorla).

Indice


Giorgio Giorgetti , Premessa
Il rapporto tra l'impresa e il suo "ambiente"
(L'ambiente "contenitore": le dimensioni spaziale e geografica nella teoria economica; L'ambiente come "accumulatore": dalla dotazione fattoriale alle economie di agglomerazione; L'ambiente locale e le economie di contiguità; L'ambiente socio-culturale nei distretti: industrial atmosphere e ruolo delle istituzioni; La dimensione ecologica dell'ambiente)
Ambiente e territorio nell'evoluzione delle imprese distrettuali
(Sintomi di una crisi del modello distrettuale o nuove direttrici di sviluppo?; Reinterpretare l'ambiente locale per rivitalizzare le dinamiche distrettuali)
Scenari di sostenibilità per l'impresa nella dimensione locale
(I principi-guida dello sviluppo sostenibile; La sostenibilità per le imprese: integrare le dimensioni economiche, sociali ed ecologiche dell'ambiente; L'equità redistributiva e intergenerazionale nelle strategie d'impresa; La dimensione locale della sostenibilità; "Costruire" la sostenibilità con gli stakeholders ; La Piccola e Media Impresa di fronte agli scenari della sostenibilità; Il distretto industriale come amplificatore)
La domanda ambientale e i suoi attori
(Politiche ambientali e istituzionali; Il mercato e i partner economici; Gli stakeholder sociali)
Le risposte della Pmi e dell'impresa distrettuale
(Le Pmi raccolgono la "sfida ambientale"; Le logiche interorganizzative e i network nella gestione delle problematiche ambientali; Le strategie dell'impresa distrettuale: attivazione dei fattori "tradizionali" per una nuova competitività ambientale)
La gestione ambientale nelle imprese distrettuali: esperienze e prospettive
(Nuovi strumenti per la gestione e organizzazione delle problematiche ambientali nei distretti: analisi di alcuni casi; Le prospettive aperte da "Emas 2")