Verso una nuova mappa della società italiana

Un mese di sociale 2002

Autori e curatori
Contributi
Marco Baldi, Emilio Nicola Buccico, Maria Pia Camusi, Giuseppe De Rita, Maurizio De Tilla, Gianni Dominici, Giuseppe Lupoi, Andrea Mancinelli, Pia Marconi, Franco Mistretta, Carlo Mochi Sismodi, Giuseppe Roma, Daniela Salmini, Andrea Toma
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,   figg. 31,     1a edizione  2003   (Codice editore 139.18)

Verso una nuova mappa della società italiana. Un mese di sociale 2002
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846446510

Presentazione del volume

Il Mese del Sociale costituisce un momento di riflessione nel lavoro annuale del Censis. Ogni anno viene scelto un argomento che poi anticipa studi, ricerche, tendenze e il dibattito socioeconomico dei mesi successivi.

Il ruolo del mercato all'interno del mondo delle professioni, uno dei settori più pregiati e competitivi del terziario italiano; l'universo di coloro che, all'interno della pubblica amministrazione, innovano servizi e procedure; le nuove forme di lavoro dipendente sottoposte a revisione sia da parte di chi ne risulta utilizzatore, che da parte degli stessi lavoratori; gli operatori delle reti sociali, uno dei fenomeni più rilevanti degli ultimi anni. Questi i temi che, rappresentando alcuni tra gli elementi provvisti di maggiore spinta innovativa presenti all'interno del tessuto socio-economico italiano, hanno fornito spunto di riflessione nel corso della XIV edizione del Mese del Sociale dal titolo "Verso una nuova mappa della società italiana".

In questo volume sono raccolti i testi di ricerca presentati nel corso delle quattro giornate di incontro, e gli interventi dei partecipanti, esito dello scambio di opinioni ed esperienze tra mondi adiacenti ma non sempre comunicanti.

Indice


Parte I. I testi presentati
Il professionismo imprenditoriale
(Nuovi modelli e nuove culture nel lavoro professionale; I fattori di accelerazione; Il mercato nelle professioni; Ciò che resta da fare)
Gli innovatori nei servizi collettivi
(La riforma della P.A. come "terreno di coltura" dell'innovazione; L'innovatore nel sistema istituzionale; L'innovatore nel sistema relazionale)
Le nuove forme di lavoro dipendente
(Fine del lavoro dipendente?; Una mappa del peso del lavoro dipendente in Italia; Le modalità innovative nella presentazione di lavoro dipendente)
Gli operatori delle reti sociali
(Introduzione; La rete più tradizionale: molecolare, leggera, attenta al contesto, orizzontale; Le reti spontanee: familiari, amicali, del dono, dei servizi privati di supporto; Le reti della responsabilità sociale diffusa: impresa sociale, credito etico, consumo critico, marketing sociale)
Parte II. Gli interventi
Giuseppe Roma, Verso una nuova concezione del lavoro dipendente e delle professioni
Maria Pia Camusi, I nuovi professionisti: intellettuali, individuali e imprenditori
Emilio Nicola Buccico, Percorsi di crescita e cambiamento dei professionisti italiani
Maurizio de Tilla, Previdenza ampliata per risolvere i problemi delle professioni
Giuseppe Lupoi, Rinnovarsi sul mercato per partecipare attivamente allo sviluppo economico del paese
Daniela Salmini, Le vecchie e le nuove professioni tra normative europee e percorsi formativi
Marco Baldi, L'innovatore come soggetto promotore della cultura della riforma nella P.A.
Gianni Dominici, Innovazione e relazionalità della comunicazione pubblica on line
Carlo Mochi Sismondi,
Strumenti di facilitazione per fare sistema e sperimentare l'innovazione
Pia Marconi, Il ruolo del Dipartimento della Funzione pubblica nel processo di innovazione
Franco Mistretta, Valorizzare le peculiarità del nostro paese per un'innovazione consapevole
Andrea Mancinelli, La customer satisfaction come obiettivo dell'azione amministrativa
Andrea Toma, Dal lavoro dipendente ai knowledge workers : il volto multiforme del lavoro atipico
Giuseppe De Rita, Elementi di trasformazione nella società italiana.