Uomini e parchi.

La straordinaria attualità di un libro che ha aperto una nuova stagione nella cultura delle aree protette e nella politica del territorio

Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 274,   figg. 21,  2a ristampa 2005,    6a edizione, aggiornata  2002   (Codice editore 87.1)

Uomini e parchi. La straordinaria attualità di un libro che ha aperto una nuova stagione nella cultura delle aree protette e nella politica del territorio
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 14,00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846438140

Presentazione del volume

Che cos'è un parco nazionale, un parco naturale, una riserva? A chi e a che cosa servono? Con quali finalità e criteri istituirli, progettarli e amministrarli? In che rapporto essi sono con le attività umane e con il paesaggio nella sua totalità? Che relazione vi è fra l'uomo, la sua civiltà tecnologica e la natura, quando proprio da tale relazione nasce l'esigenza di istituire dei parchi? A questi e ad altri interrogativi il testo tenta per la prima volta di fornire una risposta scientificamente fondata e realisticamente consapevole delle gravi implicazioni ecologiche e sociali che la conservazione dell'ambiente comporta. Se tali argomenti possono sembrare di ormai acquisita definizione, occorre comunque convenire che tra teoria e realizzazione passa ancora un travagliato cammino; si scopre allora che l'ecologia applicata non è tema di facile trattazione come a lungo si è creduto.

Il testo intende chiarire i problemi che emergono nella progettazione e gestione delle aree protette e proporre dei principi-guida dai quali nascano parchi attivi, dinamici, impostati su precise relazioni con l'uomo, le esigenze del suo sviluppo e la compatibilità di tali esigenze con l'inderogabile istanza della conservazione di quel delicato involucro che chiamiamo "biosfera".

Questo saggio profetico, che ha segnato un approccio innovativo alle politiche territoriali e alla stessa concezione delle aree protette, viene riproposto in questa sesta edizione, a cura di Walter Giuliano, con un'ampia sezione introduttiva che mette a fuoco la personalità di Valerio Giacomini e con una appendice che rende conto di alcuni degli scritti preparatori del suo pensiero, poi mirabilmente interpretati da Valerio Romani. Un testo ancor oggi capace di scatenare il dibattito tra chi immagina un protezionismo fine a se stesso e chi intende dare seguito alle indicazioni della Conferenza internazionale sull'ambiente di Rio de Janeiro sulla necessità di territorializzare le politiche ambientali.

Indice

Valerio Romani , Prefazione alla sesta edizione

Renzo Moschini , Attualità di un libro e di un progetto

Gianni Boscolo , Vitalità di un messaggio

Matteo Fusilli , Riscoprire la forza di un parco

Bruno Faustini , Rimettere al centro l'elaborazione di Giacomini

Francesco di Castri , La diffusione nel mondo del pensiero di Valerio Giacomini

Walter Giuliano , Al di là dei parchi

Guido Ferrara , Prefazione

Considerazioni introduttive

Centralità dell'uomo e pianificazione del territorio

Parchi e riserve: finalità e funzioni

Concezione sistemica

Criteri generali di istituzione e di progettazione

Considerazioni sull'economia generale dei parchi

Considerazioni giuridiche, costituzionali e amministrative

Indicazioni metodologiche

Alcune riflessioni conclusive

Appendice. Schede relative a quattro parchi in corso di studio e realizzazione

(Parco nazionale del Pollino; Parco regionale dell'Alto Garda Bresciano; Parco regionale dei Monti della Tolfa; Parco regionale delle Alpi liguri)

Walter Giuliano , Appendice. All'origine di "Uomini e parchi".