Disoccupazione

Il lato oscuro dello sviluppo

Autori e curatori
Contributi
Aris Accornero, Gabriele Blasutig, Fabrizio Carmignani, Daniele Del Bianco, Francesca Della Ratta-Rinaldi, Alberto Gasparini, Michele La Rosa, Riccardo Petrella, Dominick Salvatore, Pieter Vanhuysse, Maurizio Zenezini
Collana
Livello
Dati
pp. 240,      1a edizione  2003   (Codice editore 575.10)

Disoccupazione. Il lato oscuro dello sviluppo
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846454591

Presentazione del volume

Il processo di globalizzazione ha un prezzo? Chi lo sta pagando? Esiste un modello di sviluppo compatibile con la riduzione delle disuguaglianze? E con la crescita dell'occupazione? Le politiche del lavoro che promuovono la flessibilità inseguono un mito foriero di danni o favoriscono lo sviluppo economico?

L'abbattimento progressivo delle maggiori barriere geopolitiche, l'accelerazione dei processi di integrazione commerciale e finanziaria e il rallentamento della crescita economica di quest'ultimo decennio hanno risvegliato l'attenzione degli osservatori e riaperto la vexata quaestio del rapporto fra sviluppo e opportunità, che assume spesso, nelle relazioni fra le diverse aree del mondo, la forma del rapporto fra sviluppo e distribuzione del reddito e della ricchezza. Il mercato del lavoro - che affronta invece il dilemma fra crescita e occupazione - costituisce un punto di osservazione privilegiato e un tribunale severo per chi voglia giudicare la qualità di un percorso di sviluppo.

Tuttavia, un'analisi che non intenda fermarsi ai meri aspetti quantitativi delle dinamiche occupazionali, ma che scelga di misurarsi con le dimensioni qualitative dei fenomeni, necessita di un approccio multidisciplinare e della comunicazione tra scienze complementari. Per questo, il rapporto tra sviluppo e occupazione viene esaminato - in questo numero di Futuribili - da cultori di discipline diverse, che si valgono dell'apporto di "cassette degli attrezzi" afferenti a universi scientifici e disciplinari differenti. Lo scopo è quello di fornire ad ogni studente, studioso e scienziato sociale che si imbatte in questa lettura qualche elemento per una valutazione meno parziale della questione.

Giuseppe Porro è professore associato di Politica economica presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Trieste. Si occupa di economia del lavoro.

Indice


Giuseppe Porro, Disoccupazione, il lato oscuro dello sviluppo
Alberto Gasparini, Editoriale
Giuseppe Porro, Introduzione
Modelli di sviluppo e disoccupazione
Riccardo Petrella, La ridistribuzione della ricchezza nel mondo. Il lungo cammino del XX secolo contro l'ineguaglianza
Maurizio Zenezini, Disoccupazione e crescita nell'economia mondiale nell'"era neoliberale"
Daniele Del Bianco, La disoccupazione e i network sociali
I significati della disoccupazione
Dominick Salvatore, Occupazione e disoccupazione nell'Unione Europea, negli Stati Uniti ed in altri paesi aderenti all'Ocse
Francesca Della Ratta Rinaldi, Sulla recente evoluzione nei significati di "disoccupazione"
Gabriele Blasutig, Leggere la disoccupazione. Alcune riflessioni di natura metodologica per la ricerca sui fenomeni lavoristici
Nuovi lavori e nuove disoccupazioni
Michele La Rosa, Post-fordismo, disoccupazione e nuove forme di lavoro
Giuseppe Porro, Flessibili o precari? Il percorso dei lavoratori atipici nel mercato occupazionale italiano
Pieter Vanhuysse, Daniele Del Bianco, La paura fa sgranare gli occhi: l'insolita rilevanza politica della disoccupazione nei paesi post-comunisti
Sviluppo e occupazione nell'economia globale
Enrico Marelli, Giuseppe Porro, Tavola Rotonda