Le relazioni industriali dopo il 1993

Un decennio di studi e ricerche

Contributi
Lorenzo Bordogna, Mimmo Carrieri, Eliana Como, Giuseppe Della Rocca, Sofia Demetrula Rosati, Federica Origo, Roberto Pedersini, Loris Perotti, Ida Regalia, Mario Ricciardi, Manuela Samek Lodovici, Michele Tiraboschi, Cesare Vignocchi
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 320,      1a edizione  2005   (Codice editore 45.15)

Le relazioni industriali dopo il 1993. Un decennio di studi e ricerche
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846470393

Presentazione del volume

Questo volume raccoglie una serie di contributi frutto degli studi di relazioni industriali effettuati negli anni che seguirono l’Accordo sul costo del lavoro del 23 luglio 1993. Dopo il cosiddetto Protocollo Ciampi, importanti fenomeni e rilevanti interventi di politica economica e sociale, che hanno interessato il sistema di relazioni industriali, si sono succeduti nel corso del decennio.
L’Accordo fece intravedere la possibilità di preparare il nostro sistema economico ad entrare nell’Unione Monetaria Europea. La condivisione di questo obiettivo indusse i sindacati ad accettare un periodo di “moderazione salariale” che, accompagnato dai successivi interventi in materia di legislazione e di politiche del lavoro (Pacchetto Treu), rimise l’occupazione su un trend decisamente crescente. In seguito però questa politica ha perso vigore e ha stentato alquanto nell’affrontare e risolvere altri importanti problemi del nostro sistema economico e sociale. La sostituzione della “concertazione” col più blando “dialogo sociale”, operata dal governo di centro-destra, se poteva rappresentare la premessa per una ripresa forte ed autonoma della iniziativa pubblica, di fatto si è dimostrata incapace di incidere sui problemi economici e sociali rimasti irrisolti.
Gli studi qui presentatati si propongono di analizzare questi fatti da più punti di vista, elaborando una rassegna critica della letteratura economica, sociologica, giuridica che si è occupata delle relazioni industriali nell’ultimo decennio.

Carlo Dell’Aringa è ordinario di Economia politica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ed è stato presidente dell’Aisri. Collabora con Il Sole 24 Ore. Tra le sue pubblicazioni più recenti, con C. Lucifora (a cura di), Salari, incentivi e mobilità nell’economia italiana, Vita e Pensiero 2002.
Serafino Negrelli è straordinario di Sociologia dei processi economici e del lavoro presso l’Università degli Studi di Brescia. Tra le sue pubblicazioni più recenti Sociologia del lavoro, Laterza 2005.

Indice


Carlo dell’Aringa, Serafino Negrelli, Introduzione. Gli studi di relazioni industriali dopo il ‘93
(I fatti stilizzati; Il mercato e le politiche del lavoro; Le retribuzioni; Gli attori; La conflittualità; La contrattazione, la concertazione e il dialogo sociale; Le relazioni di lavoro nella pubblica amministrazione; Le relazioni industriali nell’impresa e la gestione delle risorse umane; Le relazioni industriali nell’Unione Europea; Il welfare; Le prospettive)
Federica Origo, Manuela Samek Lodovici, Mercato e politiche del lavoro
(Le trasformazioni del mercato del lavoro negli anni novanta: occupazione, crescita e produttività; I beneficiari della crescita occupazionale; I divari territoriali; Nuove forme di occupazione e flessibilità del lavoro; Il tempo di lavoro; Flessibilità e qualità del lavoro; Regolazione e politiche del lavoro; Che sfide per il futuro?; Riferimenti bibliografici)
Carlo Dell’Aringa, Cesare Vignocchi, Relazioni industriali e salari fra istituzioni e mercato
(Introduzione; L’accordo del 1993: una valutazione ancora non definitiva; La contrattazione non decentrata; Le nuove forme di organizzazione del lavoro; Il differenziale salariale “sindacale”; Riferimenti bibliografici)
Ida Regalia, Loris Perotti, Attori
(Introduzione; Uno sguardo d’insieme; La stagione della concertazione (1992-98): il riemergere della tematica della rappresentanza; Dopo la concertazione: decentramento, diversificazione, sperimentazione della rappresentanza; Nota bene conclusivo; Riferimenti bibliografici)
Lorenzo Bordogna, Il conflitto
(Introduzione; Gli studi quantitativi: livelli, forme, composizione settoriale del conflitto; Il conflitto terziario e la sua regolazione: gli studi sociologici e di relazioni industriali; Il conflitto terziario e la sua regolazione: i contributi giuridici; Brevi conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Serafino Negrelli, Contrattazione, concertazione, dialogo sociale
(Nel segno di Maastricht: gli studi relativi alla contrattazione per l’abolizione della scala mobile; Il periodo aureo del “patto sociale” italiano: dall’Accordo del 23 luglio 1993 al Patto per il lavoro del 1996; La crisi della concertazione a livello macro e il fallimento del “Patto di Natale”; L’esperienza dei patti territoriali e l’evoluzione del dialogo sociale nel duemila. Dal libro Bianco al Patto per l’Italia; Un bilancio sulla concertazione sociale in Italia. Quale futuro?; Riferimenti bibliografici)
Giuseppe Della Rocca, Mario Ricciardi, Contrattazione collettiva e relazioni sindacali nel pubblico impiego
(La riforma del lavoro pubblico; La razionalizzazione dell’amministrazione; Il mercato del lavoro e la politica delle risorse umane; La dirigenza come “datore di lavoro” e l’Agenzia di Rappresentanza Nazionale delle pubbliche amministrazioni; Sindacati, rappresentatività e Rappresentanze sindacali unitarie; La contrattazione collettiva; Riferimenti bibliografici)
Roberto Pedersini, Le relazioni industriali a livello di impresa
(Introduzione; La contrattazione aziendale; Diffusione e caratteristiche generali della contrattazione decentrata; Il salario di risultato ed i modelli di relazioni industriali; La partecipazione e le politiche di gestione del personale; La flessibilità del lavoro; Imprese e relazioni industriali; Osservazioni conclusive; Riferimenti bibliografici)
Michele Tiraboschi, Sofia Demetrula Rosati, Le relazioni industriali nell’Unione Europea
(Lo scenario europeo: competitività, innovazione e coesione sociale; Fondamento giuridico ed evoluzione storica: dal dialogo sociale di Val Duchesse alla Strategia Europea per l’occupazione; Il livello macro: il dialogo sociale a livello intersettoriale e settoriale; Il livello micro: dai Comitati aziendali europei allo statuto della Società Europea; La “comunitarizzazione” delle relazioni industriali nell’Unione Europea post allargamento; Riferimenti bibliografici); Sitografia)
Mimmo Carrieri, Eliana Como, Gli studi di relazioni industriali sul welfare
((Introduzione; Welfare e lavoro; Salvati dall’Europa?; L’impatto dei sindacati sullo Stato sociale; I processi decisionali dentro le organizzazioni sociali; La “contrattazione sociale” nella dimensione territoriale; I grandi nodi: pensioni ed ammortizzatori sociali; Le parti sociali nella gestione diretta del welfare; Il nodo della formazione professionale; La partecipazione delle donne al mercato del lavoro: i rischi di un welfare familista; Riferimenti bibliografici).