Politica e cultura

Per un rinnovato rapporto tra memoria, scelta politica e progetto. Sessant'anni: 1946-2006

Contributi
Nicoletta Artuso, Laura Balbo, Enzo Balboni, Andrea Balestrero, Gianandrea Barreca, Daniela Benelli, Cini Boeri, Antonella Bruzzese, Ferruccio Capelli, Ulrika Christiansen, Stella Colaleo, Maddalena De Ferrari, Raffaele De Grada, Piero Fassino, Bruno Ferrante, Giorgio Galli, Giulio Giorello, Giovanni Innella, Carmen Leccardi, Massimiliano Marchica, Giacomo Marramao, Stefano Mirti, Guido Musante, Simone Muscolino, Pier Luigi Nicolin, Valerio Onida, Fulvio Papi, Laura Perin, Matteo Poli, Franco Purini, Michele Salvati, Vittorio Spinazzola, Laura Thermes, Aldo Tortorella, Salvatore Veca, Silvia Vegetti Finzi, Francesca Violi
Collana
Livello
Dati
pp. 128,      1a edizione  2006   (Codice editore 2000.1147)

Politica e cultura. Per un rinnovato rapporto tra memoria, scelta politica e progetto. Sessant'anni: 1946-2006
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846479334

Presentazione del volume

La politica soffre lo schiacciamento sulla contingenza e il dominio mediatico: essa non riesce più ad occupare il futuro. Il problema è se è possibile ricostruire il rapporto tra memoria, scelta politica e progetto, se esistono le condizioni per una rinnovata teoria politica e per una nuova narrazione. In una situazione segnata da insoddisfazione e allarme per l'impoverimento del confronto pubblico, la Casa della Cultura ripropone il senso e la passione della discussione pubblica.
È questo il filo conduttore dei due incontri promossi dalla Casa della Cultura di Milano in occasione del proprio "sessantesimo". Il proposito è far vivere anche nello scenario attuale il nucleo più profondo della "mission" del centro culturale milanese: affrontare in modo congiunto politica e cultura e far vivere un rinnovato pensiero critico.
L'incontro introdotto da Fulvio Papi ripercorre i sessant'anni della Casa della Cultura: essi offrono uno spaccato vivo e intensissimo delle vicende culturali milanesi e italiane e del loro rapporto con i momenti salienti della storia italiana. In sessant'anni il centro culturale milanese ha saputo trasformarsi più volte, ma con un "filo di continuità": il compito di chiarezza e di ordine intellettuale e il desiderio di contribuire a una educazione civile e quindi politica.
Nell'incontro introdotto da Salvatore Veca vengono affrontati i grandi nodi della cultura politica attuale. La riflessione affronta le questioni di una nuova prospettiva cosmopolitica, della giustizia globale, del confronto e incontro tra civiltà e cultura diverse. E ancora: le nuove fratture sociali e i rischi di logoramento della nostra democrazia.

Oltre ai due relatori, Fulvio Papi e Salvatore Veca, hanno partecipato agli incontri Vittorio Spinazzola, Silvia Vegetti Finzi, Giulio Giorello, Daniela Benelli, Giorgio Galli, Raffaele De Grada, Carmen Leccardi, Aldo Tortorella, Ferruccio Capelli, Bruno Ferrante, Laura Balbo, Enzo Balboni, Piero Fassino, Giacomo Marramao, Valerio Onida, Michele Salvati.

Indice



Ferruccio Capelli, Note di apertura
Parte I. Una bella lunga storia
Vittorio Spinazzola, Presentazione
Fulvio Papi, Introduzione
Silvia Vegetti Finzi
Giulia Giorello
Daniela Benelli
Giorgio Galli
Raffaele De Grada
Carmen Leccardi
Aldo Tortorella
Parte II. Politica e cultura
Ferruccio Capelli, Presentazione
Bruno Ferrante, Saluto
Salvatore Veca, Introduzione
Laura Balbo
Enzo Balboni
Piero Fassino
Giacomo Marramao
Valerio Onida
Michele Salvati
Parte III. Lo spazio della politica
Presentazione
A12. Nicoletta Artuso, Andrea Balestrero, Gianandrea Barreca, Antonella Bruzzese,
Maddalena De Ferrari, Massimiliano Marchica
Studio architettura dott. Arch. Cini Boeri
Luci, interfacce a pulsante e proiezioni, a cura di Id-Lab, con Line Ulrika Christiansen,
Stella Colaleo, Giovanni Innella, Stefano Mirti, Simone Muscolino, Laura Perin
Guido Musante, Francesca Violi,
Libretto Rosso
Pierluigi Nicolin, Una proposta per il marchio
Matteo Poli, Nuove forme di di¦scus¦sió¦ne
Franco Purini, Laura Thermes, Tre operazioni.