Pubblica amministrazione e cittadini: una relazionalità consapevole.

Gli sviluppi di una comunicazione pubblica integrata

Autori e curatori
Contributi
Pierpaolo Donati
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,   1a ristampa 2010,    1a edizione  2007   (Codice editore 266.1.18)

Pubblica amministrazione e cittadini: una relazionalità consapevole. Gli sviluppi di una comunicazione pubblica integrata
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846480095

Presentazione del volume

Dall'inizio degli anni Novanta, la comunicazione pubblica si è evoluta in modo significativo e oggi dispone di teorie, norme, strumenti e professioni dedicate.
Ma fino a che punto la Pubblica Amministrazione è consapevole di essere attore relazionale e interagisce con il cittadino riconoscendolo come persona?
Per limitare le attuali crisi di legittimazione delle istituzioni e aumentare la fiducia dei cittadini è necessario superare i tradizionali modelli comunicativi e adottare il paradigma interattivo della comunicazione. Questo cambiamento può facilitare la realizzazione di una cittadinanza societaria in cui i diritti-doveri del cittadino, anziché essere "calati dall'alto", siano riconosciuti secondo modalità dialogiche e lo Stato eserciti un ruolo sussidiario nella sfera pubblica dopo-moderna.
In questo libro, il concetto di relazionalità consapevole viene proposto come idea-guida con cui orientare l'agire comunicativo della PA e interpretare alcune tendenze in atto che utilizzano un approccio di comunicazione pubblica integrata. Si tratta delle complesse attività svolte dalla struttura di comunicazione degli enti (URP), dell'adozione di un piano di comunicazione annuale, dell'elaborazione e diffusione del bilancio sociale e della graduale introduzione del Citizen Relationship Management (CRM).
Queste tendenze sono caratterizzate dall'impiego delle nuove tecnologie che facilitano la creazione e il consolidamento di una rete di relazioni con gli stakeholders da parte della PA, ma possono anche produrre effetti perversi e aumentare la distanza che separa i cittadini dalle istituzioni.

Gea Ducci
è ricercatrice presso la Facoltà di Sociologia dell'Università di Urbino "Carlo Bo", dove insegna Teoria e tecniche della comunicazione pubblica nei corsi di laurea in Comunicazione pubblicitaria e Scienze della comunicazione. Tra le sue pubblicazioni: Prove tecniche di interazione. Comunicazione pubblica e contesto organizzativo (Milano 2001); "La dimensione comunicativa nel sistema di accountability regionale" in Valutazione delle politiche e governance nelle regioni, a cura di Quagliani A. (Milano 2005).

Indice



Pierpaolo Donati, Prefazione
Introduzione
Pubblica Amministrazione e cittadini nella società complessa
(Stato-nazione, pubblico-privato e cittadinanza: dalla modernità...; ... alla dopo-modernità; La prospettiva della cittadinanza societaria e il principio relazionale; PA e cittadini: dall'unidirezionalità alla bidirezionalità; La comunicazione pubblica secondo il paradigma interattivo; Evoluzione dei modelli organizzativi: dalla burocrazia...; ... alla rete)
La comunicazione pubblica: norme, definizioni, tipologie
(Comunicazione pubblica e sfera pubblica; Tipi di comunicazione pubblica; Lo stato della comunicazione pubblica in Italia)
La comunicazione integrata nella PA
(La comunicazione integrata d'impresa: analogie e differenze con il settore pubblico; Le modalità comunicative della PA; Le dimensioni della comunicazione pubblica integrata)
Le attività integrate della struttura di comunicazione
(Il profilo dell'URP; La comunicazione integrata dell'URP; Il rapporto fra URP e organizzazione in un'ottica di rete)
"Lo" strumento di comunicazione integrata: il piano di comunicazione
(Definizione e finalità del piano di comunicazione annuale dell'ente; Criteri metodologici per elaborare un piano di comunicazione; Il processo organizzativo sullo sfondo della pianificazione)
La comunicazione integrata nel processo di rendicontazione sociale
(Rendicontazione e bilancio sociale: presupposti e finalità; Requisiti minimi della rendicontazione sociale; La rendicontazione sociale come processo comunicativo; La comunicazione integrata per il bilancio sociale)
Il ruolo delle nuove tecnologie
(Co-evoluzione tecno-sociale e comunicazione mista; Lo sviluppo dell'ICT nella PA: politiche e applicazioni; L'integrazione nel back-office e nel front-office; Multicanalità e Citizen Relationship Management)
Riferimenti bibliografici.