Politica ed economia: strategie di un capitalismo maturo

Il Progetto Galileo

Autori e curatori
Contributi
Erica Antonini, Maria Cristina Marchetti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 224,      1a edizione  2007   (Codice editore 303.26)

Politica ed economia: strategie di un capitalismo maturo. Il Progetto Galileo
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846489142

In breve

Il Progetto Galileo nasce come programma di navigazione satellitare, finanziato dalla Commissione europea e dall’Esa e destinato a contrastare il monopolio del Gps americano. A dieci anni dal suo lancio ufficiale, Galileo si è trasformato nel banco di prova del processo di integrazione europea e della capacità delle élites politiche ed economiche nazionali di farsi interpreti dei processi di innovazione.

Presentazione del volume

Il dibattito recente sul modello di sviluppo italiano attribuisce i successi economici al vitalismo della società civile che è riuscita ad esprimere, nonostante gli ostacoli, le carenze di leadership e le pastoie burocratiche, una propria capacità di iniziativa. Restano aperti alcuni interrogativi: quanto potrà reggere la concorrenza di un mercato globale un sistema che si basa soprattutto su piccole e medie imprese e su una forma di capitalismo familiare? Le élite politiche ed economiche saranno in grado di mettere in moto i mutamenti necessari per raggiungere gli obiettivi indicati dalla strategia di Lisbona?
In questo contesto, il Progetto Galileo costituisce un interessante studio del caso a partire dal quale ricostruire le strategie che sono alla base dei processi di innovazione. Galileo nasce infatti come programma di navigazione satellitare, finanziato dalla Commissione europea e dall'Esa e volto a contrastare il monopolio del Gps americano.
Nei dieci anni intercorsi dal suo lancio ufficiale alla fase attuale, si è trasformato in un banco di prova del processo di integrazione europea e della capacità delle élite politiche ed economiche nazionali di farsi interpreti dei processi di innovazione.

Gloria Pirzio Ammassari è professore ordinario di Sociologia dei fenomeni politici presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli studi di Roma "La Sapienza". La sua attività di ricerca si è focalizzata sull'analisi delle organizzazioni e dei gruppi d'interesse e sul loro rapporto con le politiche pubbliche (La politica della Confindustria, Napoli, 1976; Energia e politica. Analisi delle politiche pubbliche nel settore elettronucleare, Napoli, 1990). Nei suoi lavori recenti si è soffermata sullo studio dei processi decisionali all'interno dell'Unione Europea (L'Europa degli interessi. Rappresentanza e lobbying nell'Unione europea, Roma, 1997, 2a ed. 2004) e sulla transizione dei paesi dell'Europa dell'Est dal comunismo all'economia di mercato (La fine del sistema sovietico e i Paesi Baltici. Il caso dell'Estonia, con A. Montanari, Milano, 2003; Le terre di mezzo. Ucraina e Bielorussia nella transizione postcomunista, Milano, 2007.


Indice



Gloria Pirzio Ammassari, Introduzione. Politiche di innovazione in un capitalismo maturo: analisi di casi
Erica Antonini, Il modello italiano di capitalismo tra economia e politica
Maria Cristina Marchetti, Élite politiche ed economiche in Italia. I processi di innovazione: il Progetto Galileo
Allegato. I protagonisti del Progetto Galileo
Bibliografia.