Manager lavate l'insalata

La vicinanza ai problemi quotidiani e una maggiore distanza dalle beghe di potere possono essere salutari per il management

Autori e curatori
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 244,      1a edizione  2007   (Codice editore 1421.26)

Manager lavate l'insalata. La vicinanza ai problemi quotidiani e una maggiore distanza dalle beghe di potere possono essere salutari per il management
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846488145

Presentazione del volume

Non tutto è rosa e fiori nelle organizzazioni lavorative. Spesso emerge un cono d'ombra nel quale prosperano sgarbi, sopraffazioni, rancori, capi spregiudicati, colleghi invidiosi, segretarie-amanti. Un lato oscuro dove l'avidità può portare a tradire gli amici, il carrierismo può indurre a falsificare dati, e anche l'amore può essere finalizzato a qualcosa di inconfessabile.
Per fortuna, non sempre è così. In alcune aziende i rapporti capi-dipendenti sono stupendi: improntati a chiarezza, onestà, fiducia reciproca. In altre sono cattivi, addirittura brutali. E la causa prima sta sempre in chi impugna il bastone del comando, a tutti i livelli dell'organizzazione.
Troppo spesso i capi dimenticano che l'azienda è formata da esseri umani che vogliono una meta e una dignità, che vogliono sentirsi ap-prezzati e stimati. Troppo spesso dimenticano che un'azienda prospera e fiorisce solo quando diventa una comunità morale dove i partecipanti formano un gruppo solidale, dove tutti si prodigano e si rispettano reciprocamente. Quando si spezza la comunità morale, e il gruppo resta unito soltanto dalla ricerca del potere e del guadagno, il suo destino è segnato: o fallisce, o sprofonda nella mediocrità.
Occorre che le aziende possano contare, oltre che su grandi leader carismatici, su una base di capi intermedi in grado di presidiare con successo la comunità morale. Sono questi capi - orientati a compromettersi più con la realtà quotidiana che con il potere e a frequentare più gli uffici dei collaboratori che le stanze dei bottoni - la vera forza di una leadership diffusa che coniuga i risultati con i comportamenti. Sono essi che costruiscono la solida credibilità che genera i veri seguaci, stabilizza nell'incertezza, crea le condizioni per una fiducia diffusa nell'organizzazione.

Indice



Introduzione
Un incubatore di culture
(Introduzione; La cultura dell'organizzazione; La cultura del mestiere; La cultura del sapere; La cultura dell'essere)
Profumi di potere e sudori d'esperienza
(Introduzione Coltivare il podere e non il potere; Motivare alla creazione di nuovo sapere; Il capitale umano fra rottamazione e valorizzazione)
Relazioni fra passione e scambio utilitaristico
(Introduzione; Amicizia, condivisione e convenienza; Un inesplorato territorio di sentimenti; Dai piaceri del corpo a quelli dello spirito; La ricchezza della diversità)
I veleni dell'organizzazione
(Introduzione; Arroganza & Supponenza; Cinismo & Ingratitudine; Mediocrità & Servilismo; Conflitti & Molestie; Ansia & Stress; Indifferenza & Alessitimia; Col mobbing si tocca il fondo)
Gestire con sentimento
(Introduzione; Le emozioni della leadership; Dare un'anima alle imprese; Clima temperato, profitto assicurato; Tempo di lavoro & tempi di vita; Dalla persecuzione alle coccole)
Prosperare in modo sostenibile
(Introduzione; La qualità del profitto; Fra illusione e realtà; Una visione sistemica; Nel futuro della CSR)
L'impossibile può avverarsi
(Introduzione; Bisogno di rinascere; Riti, metafore e proponimenti)
Bibliografia.






Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access