Tempo, spazio e società

La ridefinizione dell'esperienza collettiva

Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,      1a edizione  2007   (Codice editore 1520.583)

Tempo, spazio e società. La ridefinizione dell'esperienza collettiva
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846489562

In breve

Le società contemporanee hanno avviato un processo di ridefinizione delle nozioni di tempo e di spazio. Sotto la spinta della globalizzazione, dell’intensificazione dei processi comunicativi e della crescente frammentazione sociale, le dimensioni dell’agire si ricostituiscono lungo un arco spazio-temporale indefinito, che da una parte sembra dilatare l’ambito relazionale e dall’altra lo rinchiude in schemi socialmente e culturalmente definiti, facendo emergere tendenze che vanno “oltre il senso del luogo” e travalicano il “limite del tempo”.

Presentazione del volume

Le società contemporanee hanno avviato un processo di ridefinizione delle nozioni di tempo e di spazio, volto ad individuare le modifiche intervenute nei rapporti fra le caratteristiche degli ambienti sociali e le figure individuali e collettive che li abitano.
Nella sociologia classica il tempo e lo spazio costituiscono le coordinate dell'agire sociale e ne determinano l'intenzionalità e la responsabilità. L'esperienza umana si compie nel tempo e le dinamiche relazionali si collocano in un luogo circoscritto che ne costituisce il contesto.
Attualmente, sotto la spinta della globalizzazione, dell'intensificazione dei processi comunicativi e della crescente frammentazione sociale, sempre più le dimensioni dell'agire si ricostituiscono lungo un arco spazio-temporale indefinito, che da una parte sembra dilatare l'ambito relazionale e dall'altra lo rinchiude in schemi socialmente e culturalmente definiti, facendo emergere tendenze che vanno "oltre il senso del luogo" e travalicano il "limite del tempo".

Donatella Pacelli è professore associato di sociologia generale ed insegna presso le Facoltà di Lettere e di Giurisprudenza della Libera Università Maria SS. Assunta (LUMSA) di Roma. Si è occupata di storia del pensiero sociologico e di vari aspetti della cultura moderna, seguendo in particolare la tematica del tempo, i problemi della comunicazione e i fenomeni della differenziazione sociale. Fra le sue pubblicazioni: Jean Marie Guyau. La genesi dell'idea di tempo (Roma, 1994); La costruzione della differenza fra società e politica (Torino, 2001); La conoscenza dei media nella prospettiva sociologica (Roma, 2002); la ristampa di Guglielmo Ferrero, La vecchia Europa e la nuova (Napoli, 2003); Nuove espressioni di socialità. Dal reale al virtuale: il reticolo delle esperienze giovanili (Milano, 2004).
Maria Cristina Marchetti è ricercatore presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Roma La Sapienza, dove insegna Sociologia dei fenomeni politici nella sede di Pomezia. Si occupa dei temi del mutamento culturale con particolare riferimento ai processi politici e comunicativi. È autrice dei seguenti volumi: Il consenso nelle società complesse (Roma, 2001); Attori economici e mutamento sociale. Un'indagine nell'area romana (Milano, 2004); Il processo di integrazione europea. Comunicazione interculturale e ruolo dei media (Roma, 2006).

Indice



Premessa delle autrici
Donatella Pacelli, Introduzione. La cornice spazio-tempo: verso una riconcettualizzazione del contesto sociale
Parte I. Donatella Pacelli, Tempo e analisi sociologica
La dimensione temporale come problema sociale
(Sul concetto di tempo; Il tempo della modernità; Alla ricerca del tempo)
Regolarità temporali e memorie collettive
(Il tempo norma; Le radici sociali della memoria)
Dalla normativa alla funzionalità totale
(Tempo e mentalità culturale; Le aspettative di durata; Il tempo dei gruppi; Tempo e inattività lavorativa)
Tempo e cambiamento storico: l'invasione dei tempi sociali
(Una trasformazione epocale; Ritmi nascosti e controllo sociale; Oltre il limite del tempo: la colonizzazione della notte)
Una prospettiva culturologica ante litteram fra sociologia e arte
(La genesi di un'idea; La costruzione dell'orizzonte temporale; La memoria e le illusioni del passato; La poesia del tempo)
La riflessione contemporanea e la specializzazione del tempo
(Il paradigma tempo; Libertà formale e costrizione temporale; La scomparsa del futuro; Il tempo specializzato)
Parte II. Maria Cristina Marchetti, Lo spazio della società
Spazio fisico e spazio sociale
(Il "luogo" dell'interazione; La vita sulla scena; Oltre il senso del luogo)
L'"Utopia" della modernità
(La razionalizzazione dello spazio e il mito della città ideale; Utopia, ideologia, distopia: lo spazio immaginato; Lo spazio della metropoli)
Spazio pubblico e spazio privato
(Pubblico e privato: due dimensioni dell'agire; Sfera pubblica e sfera privata)
Vivere senza confini
(Confini, limiti, territori; Dal luogo al non-luogo; Lo spazio dei flussi e la Network Society)
Bibliografia.