Osservatorio economico sulle strutture produttive della pesca marittima in Italia 2006

Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,      1a edizione  2008   (Codice editore 758.17)

Osservatorio economico sulle strutture produttive della pesca marittima in Italia 2006
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846491480

In breve

Il XV Rapporto dell’Osservatorio Economico IREPA presenta i risultati del settore peschereccio nazionale nel 2006. Le tavole statistiche contengono i principali indicatori di capacità e di attività della flotta peschereccia, nazionale e regionale, suddivisa per sistemi di pesca. Vengono riportati i dati di catture, ricavi e prezzi per sistemi di pesca e per gruppi di specie. I dati di produzione per le 43 specie ittiche commercialmente più rilevanti.

Presentazione del volume

Il XV Rapporto dell'Osservatorio Economico Irepa sulle strutture produttive della pesca marittima in Italia presenta i risultati conseguiti dal settore peschereccio nazionale nel corso del 2006.
Ampio spazio è stato riservato ai dati raccolti dal sistema di monitoraggio articolati su diversi livelli di aggregazione. Le tavole statistiche contengono i principali indicatori di capacità e di attività della flotta peschereccia, i dati di catture, ricavi e prezzi per sistemi di pesca specie, le catture per unità di sforzo.
Come di consueto, obiettivo del presente rapporto è quello di focalizzare l'attenzione sui principali andamenti del settore; nel corso del 2006, il settore peschereccio nazionale ha ottenuto dei buoni risultati in termini quantitativi e di rendimenti economici; le catture totali, per la prima volta in sette anni, sono aumentate. Tuttavia, una attenta analisi dei dati, articolati per regioni e sistemi di pesca, evidenzia significative differenze negli andamenti riscontrati in termini di sforzo di pesca esercitato, livelli di cattura e redditività; va, inoltre, segnalata la presenza di alcuni elementi, quali il rallentamento dei prezzi alla produzione, soprattutto nel secondo semestre e il ripresentarsi del fenomeno della mucillagine nel 2007, che portano a ritenere che i buoni risultati del 2006 non saranno replicati in futuro.
L'Osservatorio, oltre a svolgere un ruolo centrale nell'informazione di settore, fornisce un utile supporto alla definizione delle politiche della pesca. Gli anni 2006 e 2007 sono stati caratterizzati da una intensa attività di programmazione per il settore con l'approvazione del Programma Nazionale Triennale e l'elaborazione del Piano Strategico Nazionale e, successivamente, del Programma Operativo in attuazione del Fondo Europeo per la Pesca. Nei prossimi mesi, l'amministrazione nazionale e le amministrazioni regionali saranno coinvolte in un intenso processo di pianificazione che porterà all'individuazione di specifici piani di gestione in ottemperanza del regolamento Mediterraneo e del regolamento 2371/2002 in materia di conservazione delle risorse biologiche. Tali piani, articolati su tre livelli di competenza amministrativa (livello comunitario, nazionale e regionale) consentono di delineare un nuovo assetto gestionale per il comparto ittico in grado di valorizzare le attività svolte nelle singole aree di pesca nel quadro della più generale strategia di ricostituzione degli stock ittici.
I dati presentati in questo rapporto rappresentano una sintesi delle informazioni statistiche elaborate dall'Irepa, nell'ambito del Programma Statistico Nazionale e realizzate con il contributo del Mipaaf.

Indice



Introduzione
Il quadro macroeconomico
L'andamento dello sforzo della pesca
(Caratteristiche strutturali della flotta da pesca; L'attività di pesca)
La produzione della pesca nel Mediterraneo
(La produzione per specie; I prezzi alla produzione; La produzione per sistemi di pesca)
Il conto economico del settore ittico in Italia
(I costi del settore ittico; Il conto economico del settore ittico)
Appendici
(Statistiche nazionali; Statistiche regionali; Metodologia dell'indagine; Tabella di aggregazione delle singole specie e denominazione scientifica).




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi