Etica e bioetica

Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,      1a edizione  2008   (Codice editore 495.199)

Etica e bioetica
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846498342

In breve

Una trattazione filosofica delle tematiche eticamente sensibili che il progresso delle scienze mediche e delle nuove tecnologie hanno portato in primo piano nel dibattito filosofico, politico e culturale del mondo contemporaneo, tematiche divenute terreno di confronto di quello specifico ambito della filosofia morale indicato con il significativo nome di “bioetica”.

Presentazione del volume

Le tematiche eticamente sensibili che il progresso delle scienze mediche e delle nuove tecnologie hanno portato in primo piano nel dibattito filosofico, politico e culturale del mondo contemporaneo, sono divenute ormai terreno di confronto di quello specifico ambito della filosofia morale indicato con il significativo nome di "bioetica". Esse trovano in questo volume una trattazione filosofica in un certo senso fondativa e quindi parzialmente eterogenea rispetto al linguaggio, all'argomentazione e allo stesso vocabolario comunemente in uso nella disciplina.
La discussione teorica sollecitata negli ultimi anni dall'emersione di dilemmi etici legati ai problemi della morte, della cura e della malattia, del corpo delle donne e dei diritti del nascituro, si è spesso sviluppata attraverso la problematizzazione dei diritti individuali e della controversa questione della regolamentazione del progresso scientifico. Il libro, pur presupponendo tale retroterra problematico e l'incardinamento somatico e psichico, spesso tragicamente, sempre singolarmente vissuto, delle scelte bioetiche, trova una delle sue fonti di ispirazione nella tradizione filosofica continentale. Tale tradizione viene sondata e sollecitata nella direzione non solo del sostegno concettuale che può essere offerto alla bioetica, ma prima ancora nella direzione del rinvio di quest'ultima all'etica intesa nel suo significato classico.
L'autore interloquisce non solo idealmente con autori classici e contemporanei. La strumentazione concettuale di base derivante dalla fenomenologia husserliana da un lato e dalla psicoanalisi dall'altro si interseca con le analisi originali, con i riferimenti critici e con il dialogo rivolti a pensatori come Jürgen Habermas, Martin Heidegger, Hans Jonas, Hans-Georg Gadamer, Karl Jaspers, Maurice Merleau-Ponty, ma anche ad un famoso romanzo breve prodotto della grande potenza narrativa di Thomas Mann.

Francesco Saverio Trincia è professore di Filosofia morale nella Facoltà di Filosofia dell'Università La Sapienza di Roma. È docente nel Master di Etica pratica e bioetica della stessa Università. I suoi interessi hanno avuto ad oggetto Hegel, Marx e la filosofia italiana del Novecento. Il suo lavoro si rivolge ora prevalentemente alla fenomenologia di Husserl, a Sartre e a Heidegger, oltre che al pensiero di Sigmund Freud e al problema della soggettività. Ne Il governo della distanza. Etica sociale e diritti umani, pubblicato da FrancoAngeli nel 2004, si trovano le premesse della filosofia morale da cui trae ispirazione il presente saggio di bioetica.

Indice



Avvertenza
Introduzione - La filosofia tra le norme e la vita
(La rilevanza filosofia della bioetica; Esistenza e norma)
Etica, naturalismo e fede religiosa
(Ragione pura pratica e ragione comunicativa; La nozione di naturalismo)
Un'etica per il corpo
(Un passo indietro filosofico; Il problema del corpo e la relazione psicosomatica; L'autoriferimento della natura; L'autoassassinio)
Bioetica e diritti umani
(Una questione epistemologica; La sacralità della vita; Bioetica, universalismo, differenze culturali)
Etica e malattia
(La sofferenza e la malattia; Il limite dell'azione curativa)
Corpo delle donne, diritti universali, riproduzione
(Problematicità di una fenomenologia del corpo femminile; Filosofia, corpo e differenza di genere; Per una bioetica femminile)
Procreazione assistita e diritti del concepito
Indice dei nomi.